52 anni dopo, IBM si scusa per aver licenziato una donna transgender

Visualizzazioni: 27
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 22 Secondo

Nell’agosto del 1968, Lynn Conway, un promettente ingegnere informatico dell’IBM di Sunnyvale, in California, fu chiamato nell’ufficio di Gene Myron Amdahl, allora direttore dei sistemi informatici avanzati della società.

Il signor Amdahl era stato di supporto quando ha saputo che stava “intraprendendo una transizione di genere”, la signora Conway ha scritto in un account, ma l’amministratore delegato dell’azienda, Thomas J. Watson Jr., era meno tollerante.

Quel giorno d’estate, il signor Amdahl aveva notizie cupe.

“Sono stata licenziata”, ha scritto la signora Conway.

Cinquantadue anni dopo, la signora Conway è stata richiamata per parlare con i supervisori IBM. Questa volta, l’ambientazione è stata un incontro virtuale assistito da altri dipendenti dell’azienda.

Hanno visto il mese scorso come Diane Gherson, Vicepresidente senior delle risorse umane di IBM, ha detto alla signora Conway che, sebbene l’azienda ora offrisse aiuto e supporto ai “dipendenti in transizione”, nessun progresso avrebbe potuto compensare il trattamento che aveva ricevuto decenni fa.

La signora Conway, 82 anni, ha poi ricevuto un premio alla carriera per il suo “lavoro pionieristico” nei computer, ha detto una portavoce dell’azienda.

“E ‘stato così inaspettato”, ha detto la signora Conway in un’intervista, aggiungendo che ha ricordato di aver ricacciato indietro le lacrime. “È stato fantastico.”

Per gli scienziati gay e transgender e gli amici della signora Conway, le scuse, sebbene in ritardo, sono state una convalida del lavoro che lei e altri nella comunità avevano contribuito ai campi della scienza e della tecnologia. Le scuse, che è stato segnalato da Forbes, è stato realizzato quattro mesi dopo il Sentenza della Corte Suprema che una persona non può essere licenziata per essere gay o transgender.

Rochelle Diamond, uno scienziato presso il California Institute of Technology che è amica della signora Conway, ha detto di aver appreso delle scuse venerdì, l’annuale Transgender Day of Remembrance, che onora la memoria di Rita Hester, una donna transgender che è stata pugnalata a morte nel 1998.

“Questo è importante per noi”, ha detto la signora Diamond, che è anche la presidente in pensione dell’Organizzazione nazionale degli scienziati e dei professionisti tecnici gay e lesbiche. “È un altro motivo per cui dobbiamo ricordare e ricordare tutte le persone che sono morte perché erano trans e per incoraggiare le persone trans a essere se stesse”.

Christine Burns, che è amica della signora Conway, ha detto di non aver mai mostrato amarezza per il modo in cui è stata licenziata, ma che le scuse devono aver sentito la guarigione.

“Niente batte le scuse inequivocabili per la rivendicazione e la chiusura”, ha affermato la signora Burns, una specialista IT britannica in pensione che ha curato “Trans Britain: Our Journey from the Shadows.”

La signora Conway è stata assunta presso l’IBM nel 1964, subito dopo essersi laureata alla School of Engineering and Applied Science della Columbia University.

“Era un’epoca d’oro per la ricerca informatica, un’epoca in cui venivano compiute scoperte fondamentali su un ampio fronte”, ha scritto.

La signora Conway era sull’orlo di una tale svolta – lavorando nel team di architettura di un progetto incentrato sulla creazione di un computer che avrebbe funzionato alla massima velocità – quando ha iniziato a sottoporsi a cure mediche. All’inizio del 1968, disse a un supervisore che stava “intraprendendo una transizione di genere per risolvere una terribile situazione esistenziale” che aveva affrontato fin dall’infanzia, scrisse.

I suoi diretti supervisori volevano che rimanesse in azienda e hanno escogitato un piano: avrebbe preso un congedo da IBM, avrebbe completato la sua transizione e sarebbe tornata come nuova dipendente con una nuova identità, ha detto la signora Conway.

Ma i dirigenti dell’azienda erano allarmati, ha detto. La signora Conway ha detto di aver appreso in seguito che i dirigenti IBM temevano una “pubblicità scandalosa” se la sua storia fosse venuta fuori.

Il direttore medico dell’azienda ha detto che i dipendenti che hanno appreso che era transgender “potrebbero soffrire di gravi problemi emotivi”, ha scritto la signora Conway.

Dopo essere stata licenziata, la signora Conway è stata sottoposta a un intervento chirurgico di conferma del sesso e ha iniziato a ricostruire la sua carriera.

Ha lavorato in Memorex nel 1971 e nel 1973 è stata assunta dallo Xerox Palo Alto Research Center, dove ha sviluppato metodi di progettazione di chip per computer che sarebbero poi stati utilizzati dalle aziende tecnologiche di tutto il mondo.

Nel 1985 è diventata professore di ingegneria elettrica e informatica presso l’Università del Michigan. Si è unita a un gruppo di canoa settimanale dove ha incontrato il suo futuro marito, Charlie, un ingegnere.

La signora Conway non ha rivelato pubblicamente di essere transgender fino al 1999, quando ha detto di aver appreso che gli informatici stavano facendo ricerche sul progetto di cui aveva fatto parte all’IBM.

Era solo questione di tempo, concluse, che qualcuno capisse cosa era successo.

Nel 2000 lei ha creato un sito web. Il suo obiettivo, ha scritto sul sito, era “illuminare e normalizzare le questioni dell’identità di genere e i processi di transizione di genere”.

“Volevo anche raccontare, con parole mie, la storia della mia transizione di genere da maschio a femmina”, ha scritto la signora Conway.

Il sito web, ricco di dettagli sulle sue esperienze come ingegnere informatico e donna transgender, è diventato una fonte fondamentale di informazioni per altre persone nella comunità transgender e gay più ampia, ha detto la signora Diamond.

Ha detto del sito web della signora Conway: “Eccomi. Sono una donna trans esperta. Parliamo di cose. Come possiamo aiutarci a vicenda? “

Nel 2005, l’Organizzazione nazionale di scienziati e professionisti tecnici gay e lesbiche nominata Ms. Conway ingegnere dell’anno per il suo lavoro nei computer e per i suoi sforzi di sensibilizzazione pubblica.

La signora Conway ha detto di non essere mai stata arrabbiata con le persone che l’hanno licenziata.

“Tornare indietro e accusare, incolpare e diffamare le persone, c’è un problema perché tende a dividere le persone e creare un’angoscia irrisolvibile”, ha detto. “Tuttavia, hai bisogno di prove che ci sia stato un serio apprendimento, apprezzamento e orrore per ciò che è accaduto dalla Gestalt di oggi.”

I dipendenti transgender di IBM che hanno assistito alle scuse hanno affermato di sentirsi “parte di qualcosa di fenomenale”, ha detto Ella Slade, che è LGBT + di IBM e leader globale ei cui pronomi sono loro e loro.

“Lynn ha fatto un commento a un certo punto sulla sua partecipazione a questo evento IBM era come tornare a casa, ed è difficile non sentirsi soffocare sentendolo”, hanno detto.

#anni #dopo #IBM #scusa #aver #licenziato #una #donna #transgender

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *