A disagio sotto blocco, i pub in Inghilterra stanno contando i giorni fino a Natale.

Visualizzazioni: 18
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 31 Secondo

Al Crooked Well, un pub di quartiere nel sud di Londra che è orgoglioso del suo cibo, il menu di Natale è già deciso. Ci saranno stufati di cervo e manzo. Ma se gli stufati verranno effettivamente serviti è un’altra questione.

Sotto un nuovo blocco previsto per un mese, i pub in Inghilterra hanno chiuso di nuovo. Dal 5 novembre al 2 dicembre, ristoranti, palestre e negozi non essenziali saranno chiusi come parte di uno sforzo del governo per sopprimere una seconda ondata della pandemia di coronavirus.

Il primo blocco della Gran Bretagna è durato più di tre mesi, seguito da una serie di restrizioni in continua evoluzione. Nessuno sa quanto durerà davvero questo blocco.

Le due notti prima che il blocco si impadronisse, “eravamo pazzi, era come se tutta Londra fosse fuori”, ha detto Hector Skinner, uno dei proprietari e manager del Crooked Well. “Ora, non lo so. Non lo so davvero. Sento che durerà più a lungo. “

Il primo ministro Boris Johnson ha cercato di vendere il nuovo blocco ai britannici stanchi della pandemia dicendo che, si spera, avrebbe permesso alle famiglie di stare insieme durante le vacanze. Ma, ha ammesso, “il Natale quest’anno sarà diverso, molto diverso”.

E questo è il problema per l’industria dell’ospitalità, che teme di perdere in un mese cruciale. Secondo la British Beer and Pub Association, circa il 20-30% delle entrate di un anno viene realizzato intorno al Natale e alle festività. Al Crooked Well, una buona settimana di dicembre porterebbe il doppio della migliore settimana estiva.

Se i pub non possono riaprire a dicembre, “allora queste attività non sopravviveranno a gennaio e febbraio, che per noi sono come i mesi del cimitero”, ha detto Emma McClarkin, amministratore delegato del gruppo commerciale, che rappresenta circa 20.000 pub.

#disagio #sotto #blocco #pub #Inghilterra #stanno #contando #giorni #fino #Natale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *