Arthur Imperatore, fondatore di un Critical Ferry Service, muore a 95 anni

Visualizzazioni: 20
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 19 Secondo

Arthur E. Imperatore Sr., un imprenditore bluff che ha sfruttato una fortuna di autotrasporti in una dubbia operazione di traghetti che è cresciuta fino a diventare un collegamento critico nella rete di transito di New York City, è morto mercoledì a Manhattan. Aveva 95 anni.

La sua morte, al Mount Sinai Hospital, è stata confermata dal figliastro, Armand Pohan, che ha detto che il signor Imperatore aveva sofferto di insufficienza renale progressiva.

Il signor Imperatore ha guidato il servizio di traghetti, New York Waterway, attraverso difficoltà legali e finanziarie e controversie con funzionari governativi. Ma si è anche divertito nei momenti di gloria, quando le sue barche sono andate in soccorso l’11 settembre 2001 e otto anni dopo, quando un jet commerciale è precipitato nel fiume Hudson.

Il signor Imperatore, la cui educazione formale si è conclusa al liceo, non si proponeva di diventare un magnate dei traghetti. Ha iniziato il servizio come “leader in perdita” per promuovere le due miglia di proprietà industriale sul lungomare che aveva acquisito sul lato del New Jersey dell’Hudson, ha detto il signor Pohan.

Il terreno, la maggior parte del quale si trovava nella città di Weehawken, era appartenuto alla ferrovia Penn Central. Il signor Imperatore lo acquistò per 7,75 milioni di dollari nel 1981 con il sogno di trasformarlo in una mini-città nella “tradizione greco-romana” chiamata Port Imperial.

Ma il signor Imperatore sapeva molto meno del settore immobiliare di quanto capisse sui trasporti. Una volta che ha lasciato che gli sviluppatori affermati realizzassero l’edificio, ha preso forma una comunità residenziale meno grandiosa.

Il signor Imperatore si era arricchito nel commercio di merci. Un’azienda che aveva fondato nel 1947 con quattro dei suoi sette fratelli, l’APA Transport Corporation, era diventata una delle società di autotrasporti più redditizie del paese.

Irrequieto e impaziente, prese in considerazione ogni sorta di impresa e si imbarcò in molte di esse. La sua idea di un parco di divertimenti lungo il fiume non si è avverata. Ma la sua idea di trasferire una squadra di hockey professionale nel New Jersey lo ha fatto, solo senza di lui.

Il signor Imperatore ha acquistato i Colorado Rockies della National Hockey League alla fine degli anni ’70, con l’intenzione di spostare la squadra in un’arena in costruzione nel New Jersey Meadowlands. Nel 1982, i Rockies furono ribattezzati New Jersey Devils e iniziarono a suonare nella nuova Brendan Byrne Arena a Meadowlands. Ma il signor Imperatore aveva già venduto la squadra.

“Mio padre non ha mai incontrato un’azienda che non gli piaceva”, ha detto il signor Pohan. “Come un cercatore d’acqua, ha perforato molti pozzi asciutti e ogni tanto ha colpito un gusher.”

Poche persone pensavano che il signor Imperatore sarebbe stato un vincitore nel settore dei traghetti. Alcuni hanno deriso l’impresa definendola “follia di Arthur”.

Ma andò avanti, attraccando un vecchio e massiccio traghetto sulla riva del fiume come terminal improvvisato. Lì, i passeggeri salivano a bordo di barche più piccole per la traversata rapida fino a un molo che aveva acquistato a Midtown Manhattan.

Ha delegato gran parte dello sviluppo a società immobiliari, ha affermato Richard Turner, sindaco di lunga data di Weehawken. Il signor Turner ha stimato che il valore della proprietà una volta posseduta dal signor Imperatore, insieme a tutti i condomini, case a schiera e negozi che vi si trovavano sopra, superava facilmente il miliardo di dollari.

New York Waterway ha gradualmente aggiunto rotte per Lower Manhattan da vari moli lungo la costa del New Jersey. Prima che la pandemia di coronavirus riducesse drasticamente il pendolarismo, la sua flotta trasportava più di 30.000 passeggeri al giorno.

Due anni fa, il New York Waterway ha suscitato l’opposizione pubblica nella vicina Hoboken al suo piano di spostare la sua struttura di manutenzione delle barche circa un miglio a valle. Hoboken ha bloccato quella proposta, nonostante le pesanti pressioni della società sul governatore Philip D. Murphy e le minacce che il servizio non sarebbe potuto sopravvivere senza fare la mossa.

“Era un negoziatore molto duro e tenace”, ha detto Turner. “Non era un giocatore di poker. Se l’hai incrociato, lo sapevi “.

Alcune delle ore più belle della compagnia sono arrivate all’indomani dell’attacco terroristico al World Trade Center, che ha distrutto la stazione ferroviaria PATH sotto il complesso. Da quella mattina fino a dopo il tramonto, i traghetti hanno trasportato migliaia di persone traumatizzate lontano dalle rovine.

L’azienda ha ricevuto contratti di emergenza per continuare a fornire un sostituto per i treni non operativi. Ma i pubblici ministeri federali hanno stabilito che il New York Waterway aveva gonfiato i costi e fatto pagare un sovrapprezzo per quel servizio aggiuntivo. Nel 2006 l’azienda concordato pagare $ 1,2 milioni per saldare le accuse.

Quando un jet della US Airways atterrato nell’Hudson nel gennaio 2009 con 155 persone a bordo, i traghetti della New York Waterway hanno deviato per soccorrere i passeggeri che avevano evacuato l’aereo che stava affondando.

Arthur Edward Imperatore è nato l’8 luglio 1925 a West New York, NJ. Era il nono di 10 figli di Eugene Imperatore, un droghiere, e di sua moglie Teresa. Si è laureato alla Memorial High School di West New York e ha prestato servizio nell’Esercito Air Corps durante la seconda guerra mondiale.

Oltre al signor Pohan, i suoi sopravvissuti includono sua moglie, il dottor Mei-Ling Yee-Imperatore; un figlio, Arthur Jr .; una figlia, India Imperatore; e otto nipoti.

Il signor Imperatore temporaneamente perso il controllo di circa la metà del servizio di New York Waterway nel 2005, quando la società ha flirtato con il fallimento. Ha stretto un accordo con William Wachtel, un avvocato di Manhattan senza esperienza nel settore dei traghetti.

Il signor Wachtel ha ricordato vividamente il giorno in cui il signor Imperatore è andato a prenderlo a bordo di “una vecchia Lincoln Town Car” e si è fermato da Zabar per ciambelle e salmone mentre si recava a una trattativa di cinque ore a casa del signor Imperatore. Ha detto che il signor Imperatore si è ingraziato parlando un po ‘di yiddish.

Negli anni prima che vendesse la sua parte dell’azienda, ha detto il signor Wachtel, arrivò a considerare il signor Imperatore un caro amico e mentore. “Molte persone pensavano che fosse un aguzzino”, ha detto il signor Wachtel, “ma in realtà il suo bisogno di perfezione gli rendeva impossibile accontentarsi di qualcosa di meno”.

#Arthur #Imperatore #fondatore #Critical #Ferry #Service #muore #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *