Citibank perde l’offerta per richiamare $ 500 milioni di rimborso errato del prestito Revlon

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 21 Secondo

È stata una delle peggiori disavventure di Wall Street degli ultimi anni: Citigroup ha accidentalmente trasferito 900 milioni di dollari l’anno scorso a un gruppo di istituti di credito coinvolti in un’aspra disputa con la società di bellezza Revlon.

Martedì, un giudice federale ha stabilito che i destinatari non devono restituire il denaro.

Citi aveva intenzione di effettuare un piccolo pagamento di interessi per conto di Revlon, ma invece ha rimborsato integralmente il prestito. E alcuni istituti di credito – che avevano citato in giudizio Revlon e Citi chiedendo il rimborso del prestito – si sono rifiutati di restituire circa 500 milioni di dollari.

I destinatari di denaro contante cablato per errore sono generalmente tenuti a restituirlo. Ma in questo caso, i creditori avevano ragionevoli motivi per ritenere che il pagamento fosse intenzionale, il giudice Jesse M. Furman del tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Manhattan ha scritto nella sua sentenza.

“Credere che Citibank, una delle istituzioni finanziarie più sofisticate al mondo, avesse commesso un errore che non era mai accaduto prima, per un importo di quasi 1 miliardo di dollari, sarebbe stato irrazionale al limite”, ha scritto.

Citibank ha affermato di essere fortemente in disaccordo con la decisione e intende presentare ricorso.

“Riteniamo di avere diritto ai fondi e continueremo a perseguire un completo recupero”, ha detto Danielle Romero-Apsilos, una portavoce di Citi.

Robert Loigman, un avvocato che rappresenta i creditori, ha detto che i suoi clienti erano “estremamente soddisfatti della decisione ponderata e dettagliata del giudice Furman”.

Il giudice Furman, riconoscendo che era probabile un appello, ha mantenuto un ordine restrittivo temporaneo che impedisce a 10 società di investimento di utilizzare il denaro.

La sentenza descriveva come la salvaguardia della sicurezza dei “sei occhi” di Citi, che richiede tre persone per approvare una transazione prima che venga eseguita, si è interrotta dopo che un appaltatore ha controllato la casella sbagliata su un modulo di pagamento digitale.

Alcuni destinatari hanno visto il pagamento come una felice sorpresa. Un gestore di portafoglio presso Allstate, uno dei creditori di Revlon, ha scritto in un messaggio interno: “Non sono sicuro che sia sbagliato, sembra molto improbabile”.

Citi ha scoperto l’errore in un giorno e ha inviato avvisi per reclamare il denaro – che proveniva principalmente dai propri fondi, non da Revlon – ma alcuni destinatari, tra cui Allstate, si sono opposti.

Il giudice Furman ha detto che la sua decisione avrebbe potuto essere diversa se fosse stato in grado di “scrivere su una lavagna vuota”, ma quel precedente lo ha costretto a trovare a favore dei creditori.

“Sebbene l’errore che ha dato origine a questo caso possa essere il proverbiale evento del Cigno Nero, e il rischio che si ripresenti può quindi essere piccolo, il settore bancario potrebbe – e sarebbe saggio – eliminare il rischio”, ha scritto.

#Citibank #perde #lofferta #richiamare #milioni #rimborso #errato #del #prestito #Revlon

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *