Come uno Stato è riuscito a scrivere effettivamente regole sul riconoscimento facciale

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 54 Secondo

Un disegno di legge approvato dal legislatore controllato dai Democratici ha vietato quasi tutto l’uso governativo della tecnologia di riconoscimento facciale, ad eccezione del Registro dei veicoli a motore, che la utilizza per prevenire il furto di identità. Il dipartimento potrebbe eseguire ricerche per la polizia solo con un mandato di perquisizione. (È richiesto un mandato ai sensi di un Legge dello stato di Washington che entrerà in vigore anche a luglio.)

Ma il governatore repubblicano del Massachusetts, Charlie Baker, ha minacciato di porre il veto alla misura.

“Non ho intenzione di firmare un disegno di legge che vieta il riconoscimento facciale”, ha detto Baker, secondo un rapporto locale, citando il suo utilizzo nella risoluzione di due casi di omicidio e abuso sessuale su minori.

Sebbene fosse una piccola parte di un più ampio disegno di legge di riforma della polizia, le linee guida sul riconoscimento facciale hanno attirato l’attenzione. Il giocatore NBA Jaylen Brown e i suoi compagni di squadra Celtics hanno presentato un articolo di opinione al Boston Globe denunciando i problemi di pregiudizio razziale della tecnologia e sostenendo il regolamento.

“Nonostante le nostre posizioni e profili di atleti professionisti, non siamo immuni dal profilo razziale e dalla polizia discriminatoria”, hanno scritto. “Gli studi confermano che la tecnologia di sorveglianza del riconoscimento facciale è imperfetto e di parte, con tassi di errore significativamente più alti se usati contro persone di colore e donne. “

“Non possiamo permettere che la tecnologia di parte per sovralimentare la polizia razzista nel Commonwealth”, hanno aggiunto.

Alla fine i legislatori e il governatore hanno raggiunto un compromesso, sotto forma di regolamenti in sospeso.

Alcuni critici, inclusi altri uffici ACLU, affermano che il riconoscimento facciale è unicamente dannoso e deve essere bandito. I sindacati di polizia e il dipartimento di polizia di Boston non hanno risposto alle richieste di commento. Ryan Walsh, un ufficiale delle informazioni pubbliche presso il dipartimento di polizia di Springfield, Mass., Ha indicato che il dipartimento non vede questa misura come l’ultima parola su come le forze dell’ordine possono utilizzare questa tecnologia.

“Anche se attualmente non utilizziamo o abbiamo in programma di utilizzare alcun software di riconoscimento facciale, speriamo che la legge si evolva con l’evoluzione e il miglioramento della tecnologia”, ha affermato.

#uno #Stato #riuscito #scrivere #effettivamente #regole #sul #riconoscimento #facciale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *