Come vincere in borsa essendo pigro

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 2 Secondo

Molte parti della storia di GameStop – le oscillazioni selvagge delle ultime due settimane nelle azioni del rivenditore di videogiochi e poche dozzine di altre azioni fuori favore – non sono esattamente nuove.

Molto prima di Reddit, i forum di Yahoo della fine degli anni ’90 hanno democratizzato l’espressione di opinioni forti sulle azioni (non le chiamavano “Stonks” in quei giorni).

Spremute brevi e accaparramento del mercato erano manovre ben prima che Randolph e Mortimer Duke – i criminali fittizi che commettevano frodi nella commedia del 1983 “Trading Places” – fossero ragazzini avidi.

Ciò che è stato strano da guardare, se hai passato la vita arrancando a costruire un fondo pensione, leggere libri sulla finanza personale, soppesare le strutture delle commissioni e le implicazioni fiscali dei vari veicoli di investimento, è il mix di giusta rabbia e allegro anarchismo che lo guida tutti. Molti dei commercianti che guidano la GameStop mania negli ultimi giorni vogliono diventare ricchi e abbattere quello che vedono come un sistema corrotto e truccato lungo la strada.

Sì, c’è abbondanza di avidità e venalità a Wall Street. Ma la realtà è che il mercato azionario ha anche offerto alle persone comuni un percorso per creare ricchezza, e nell’ultima generazione più che mai. Non hai bisogno di bruciare il sistema. Tutto quello che devi fare è adottare l’approccio più pigro e più semplice immaginabile all’investimento in azioni e avere un po ‘di pazienza.

Da quando Vanguard ha introdotto il suo fondo indicizzato S&P 500 45 anni fa, gli investitori ordinari sono stati in grado di investire in ampi indici azionari in modo fiscalmente efficiente, con commissioni estremamente basse. Qualsiasi schlub per strada può investire denaro per raccogliere una piccola parte dei guadagni di centinaia di aziende leader, guidate da alcuni dei dirigenti aziendali più acuti della terra e dai loro milioni di dipendenti. Non hai dovuto fare molto di tutto!

I tuoi ritorni sarebbero stati forti anche se avessi avuto un tempismo terribile. Supponiamo di aver ricevuto una manna inaspettata di $ 10.000 nel marzo 2000, il picco della bolla delle dot-com e un momento in cui possiamo tutti concordare che le azioni erano troppo care. Eppure, anche con un tempismo così sfortunato, se avessi investito quei soldi in un fondo indicizzato S&P 500 a bassa commissione e reinvestivi i dividendi negli ultimi 20 anni, i tuoi $ 10.000 sarebbero diventati quasi $ 28.000 entro la fine di questo mese passato – un 5% annuo ritorno quando corretto per l’inflazione.

E quello è stato il mese peggiore degli ultimi decenni per iniziare a investire. In media, se dovessi selezionare un mese tra il 1990 e il 2019 per iniziare a investire, il tuo rendimento annualizzato fino a gennaio 2021 sarebbe stato del 9,8% dopo l’inflazione. Semplicemente per avere la pazienza di sedersi sulle mani.

(Tali rendimenti sarebbero stati ridotti di pochi centesimi di punto percentuale dalle commissioni sui fondi comuni di investimento e di più dalle tasse se il denaro non fosse stato in un conto con privilegi fiscali.)

Va meglio. La maggior parte delle persone non riceve e investe una singola manna, ma piuttosto accumula risparmi gradualmente.

Supponiamo quindi di aver iniziato a risparmiare $ 100 al mese all’inizio del 2000 – di nuovo, vicino al picco di una bolla – e da allora ha continuato a farlo, aumentando i risparmi insieme all’inflazione, mettendo i soldi in un fondo indicizzato S&P 500 e reinvestire i dividendi. Negli ultimi 21 anni, avresti contribuito con circa $ 32.500, ma il tuo portafoglio alla fine di gennaio varrebbe più di $ 103.000.

Hai raggiunto un tasso di rendimento annualizzato del 10,5%, perché mentre alcuni dei tuoi risparmi sono stati investiti ai picchi di mercato, il tuo approccio lento ma costante ha assicurato che stavi acquistando azioni anche durante i periodi in cui il mercato era depresso, come nel 2002 e nel 2009.

Fino agli anni ’70, questa strategia sarebbe stata difficile da attuare. I moderni fondi indicizzati non esistevano fino a John C. Bogle ha inventato il concetto per Vanguard nel 1976. In passato i fondi comuni di investimento avevano commissioni molto più elevate di quanto non facciano oggi. L’acquisto di molte diverse azioni individuali avrebbe richiesto anche commissioni di intermediazione elevate, rendendolo quasi impossibile per le persone con risparmi modesti.

Inoltre, i vantaggi di un approccio “compra l’indice” non sono stati ben compresi fino agli ultimi decenni. La ricerca accademica sulla finanza nella seconda metà del XX secolo ha prodotto una serie di scoperte sull’efficienza dei mercati che, nel loro insieme, implicano che la migliore strategia di investimento a lungo termine per la maggior parte delle persone è semplicemente quella di mettere denaro nel mercato nel suo insieme e ridurre al minimo le tasse e le tasse. Consulenti e commentatori di finanza personale hanno ampiamente abbracciato questo risultato, con aggiustamenti che dipendono dalle preferenze di rischio dell’investitore, in particolare investendo una parte del portafoglio in obbligazioni più sicure.

Il risultato: negli ultimi decenni, seguire la saggezza convenzionale più ovvia su come investire è stato possibile anche per i piccoli investitori.

Se il mercato è truccato, è truccato in un modo che consente alle persone di ottenere un sostanziale ritorno sui loro soldi guardando la televisione, giocando a golf o facendo un pisolino, piuttosto che passare le loro ore a setacciare bacheche o sviluppare elaborate teorie su come vendicarsi di perfidi hedge fund o apprendere qual è la gamma di un’opzione.

Pensa a Corporate America – le centinaia di grandi società in cui investi se investi i tuoi soldi in fondi indicizzati – come un franchise sportivo.

Ci sono persone che cercano di fare soldi scommettendo a favore o contro il franchise. Possono impegnarsi molto nel calcolare le probabilità corrette, e una volta ogni tanto possono vincere alla grande, trasformando una piccola scommessa in un grande punteggio. I migliori in questo – gli diesis, nella terminologia delle scommesse sportive – vinceranno anche più di quanto perdano e saranno in grado di guadagnarsi da vivere.

Ma soprattutto, il sistema è un gioco a somma zero e la maggior parte delle persone che giocano perderanno soldi una volta che il taglio dei libri sportivi sarà stato contabilizzato. Se decidi di fare fortuna scommettendo sugli sport professionistici, potresti anche concludere che il sistema è truccato contro di te, perché in un certo senso lo è. I vincitori costanti saranno scommettitori sportivi altamente qualificati che lo fanno da molto tempo; e il casinò, che prende una parte di ogni piatto.

In questa analogia, quei nuovi arrivati ​​in cerca di fortuna sono le persone che hanno iniziato a fare trading di opzioni su GameStop e altri titoli negli ultimi mesi.

Poi ci sono persone che lavorano duramente per far funzionare quella franchigia: i dirigenti delle squadre, gli allenatori, i giocatori. Hanno impiegato molte ore per rendere il franchise un successo, e mentre parte della loro paga è legata al successo del franchising, la maggior parte del loro compenso è in denaro in cambio del loro lavoro. Possono essere ben compensati, ma i loro sono talenti rari e devono lavorare molto duramente.

Sono l’equivalente dei dirigenti e dei dipendenti delle società le cui azioni sono negoziate in borse pubbliche.

Poi ci sono i proprietari passivi del franchise sportivo. Ad esempio, il proprietario di una quota di minoranza che non deve nemmeno aiutare ad assumere e licenziare i presidenti delle squadre. Altre persone fanno tutto il lavoro di dirigere la squadra. Questi proprietari si limitano a godere dei benefici dei guadagni, anno dopo anno.

Non è privo di rischi: il franchising potrebbe firmare un agente gratuito troppo costoso o le vendite dei biglietti potrebbero crollare a causa di una pandemia. Ma se sono pazienti, possono aspettarsi che il loro investimento alla fine ripagherà. E questo è vero anche se passano il loro tempo a fare qualcosa di diverso dall’esaminare gli spread di punti e disegnare spettacoli.

Non ci sono garanzie nella vita. Alcune persone che scambiano in modo aggressivo azioni di meme presumibilmente se ne andranno con profitti significativi. I fondi indicizzati non genereranno il tipo di payoff overnight che gli acquirenti di opzioni GameStop stanno evidentemente cercando. E i decenni a venire potrebbero offrire rendimenti inferiori agli investitori in azioni rispetto ai decenni appena passati.

Ma gli straordinari guadagni di essere un investitore passivo del mercato azionario non sono qualcosa da trascurare. Quando ti viene offerto un pranzo gratuito – una ragionevole aspettativa di buoni ritorni con zero sforzi e solo un rischio moderato – ha senso mangiarlo.

#vincere #borsa #essendo #pigro

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *