Democratici accelerano il pacchetto di aiuti economici

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 57 Secondo

WASHINGTON – I democratici martedì hanno fatto il primo passo per far passare il piano di salvataggio economico da 1,9 trilioni di dollari del presidente Biden, utilizzando una manovra di bilancio che potrebbe alla fine consentire alla misura di diventare legge senza il sostegno dei repubblicani.

La mossa ha fatto avanzare la strategia a due binari che Biden e i leader democratici stanno impiegando per accelerare il pacchetto di aiuti attraverso il Congresso: mostrare ai repubblicani che hanno i voti per approvare un disegno di legge ambizioso con il solo sostegno democratico, ma si offrono di negoziare alcuni dettagli in spera di ottenere il sostegno repubblicano.

“Non abbiamo intenzione di diluire, esitare o ritardare”, ha detto durante la seduta del Senato il senatore Chuck Schumer, democratico di New York e leader della maggioranza. “Non c’è niente nel processo stesso che impedisce il bipartitismo”.

Il voto di partito da 50 a 49 ha posto le basi per i democratici per far avanzare il piano di Biden attraverso la riconciliazione del bilancio, che gli consentirebbe di passare con un voto a maggioranza semplice, aggirando la necessità del sostegno repubblicano. (Il senatore Patrick J. Toomey, repubblicano della Pennsylvania, era assente e non ha votato.)

Il voto è arrivato il giorno dopo 10 senatori repubblicani si è incontrato alla Casa Bianca con il signor Biden cercando un pacchetto più piccolo, da 618 miliardi di dollari hanno detto che potrebbero ottenere il sostegno bipartisan.

Il signor Biden e il segretario al Tesoro Janet L. Yellen si sono incontrati virtualmente con i Democratici del Senato durante il loro pranzo martedì pomeriggio.

Durante la chiamata, il signor Biden “ha parlato della necessità per il Congresso di rispondere con coraggio e rapidamente”, ha detto in seguito il signor Schumer. “È stato molto forte nell’enfatizzare la necessità di un pacchetto grande e audace. Ha detto di aver detto ai repubblicani del Senato che i 600 miliardi di dollari che propongono erano troppo piccoli “.

Mentre il signor Biden ha detto di aver detto ai repubblicani che era disposto ad apportare alcune modifiche alla sua proposta, lui e la signora Yellen hanno detto al gruppo che se il Senato avesse abbracciato il piano repubblicano, “saremmo impantanati nella crisi Covid per anni”, secondo il signor Schumer.

I Democratici al Senato potrebbero approvare la risoluzione del bilancio già venerdì. Martedì, un senatore democratico chiave ha annunciato che l’avrebbe appoggiato: Joe Manchin III del West Virginia, che è un voto decisivo, ha detto che accetterebbe di andare avanti con il processo di bilancio “perché dobbiamo affrontare l’urgenza del Covid-19 crisi.”

“Ma permettetemi di essere chiaro – e queste sono le parole che ho condiviso con il presidente Biden – la nostra attenzione deve essere mirata alla crisi del Covid-19 e agli americani che sono stati maggiormente colpiti da questa pandemia”, ha detto Manchin in una dichiarazione, segnalando che potrebbe ancora votare contro aspetti del piano del signor Biden a cui si oppone. “Sosterrò solo le proposte che ci aiuteranno a superare e porre fine al dolore di questa pandemia.”

Il signor Manchin ha anche ribadito la sua opposizione alla proposta del signor Biden di aumentare il salario minimo federale a 15 dollari l’ora, il che potrebbe costringere i democratici a ritirarlo dal loro pacchetto legislativo.

La risoluzione del bilancio incaricherà i comitati del Congresso di elaborare una legislazione che potrebbe includere la proposta di stimolo del signor Biden, che include pagamenti diretti di $ 1.400 per molti americani, finanziamenti per la distribuzione di vaccini, riapertura di scuole e altre misure. I comitati lavoreranno per portare a termine il piano nello stesso momento in cui il Senato dovrebbe tenere un processo di impeachment dell’ex presidente Donald J. Trump con l’accusa ha incitato all’assalto del 6 gennaio sul Campidoglio.

La sua introduzione ha incontrato la resistenza dei repubblicani che hanno discusso la proposta con il signor Biden lunedì sera alla Casa Bianca e messo in guardia contro perseguendolo attraverso la riconciliazione. Molti di quei senatori hanno votato per la legislazione sul taglio delle tasse del 2017 che i leader repubblicani hanno approvato tramite la riconciliazione senza un solo voto democratico.

Alcuni senatori repubblicani hanno considerato il signor Biden ricettivo alle loro proposte, ma ha detto che il suo capo del personale, Ron Klain, ha scosso la testa in modo sprezzante durante la presentazione dei repubblicani, secondo un partecipante alla riunione.

“Non è un buon segnale che stia adottando un approccio prendere o lasciare subito dopo che il suo presidente ha pronunciato un discorso inaugurale basato sull’unità”, ha detto il senatore Todd Young, repubblicano dell’Indiana.

Il senatore Mitch McConnell, repubblicano del Kentucky e leader della minoranza, che ha impiegato la riconciliazione sia per i tagli alle tasse che per un tentativo fallito di abrogare l’Affordable Care Act sotto Trump, ha detto che il gruppo di 10 repubblicani che ha incontrato il presidente ha lasciato la Casa Bianca credendo Il signor Biden era più interessato al compromesso rispetto al suo staff o al signor Schumer.

“Hanno scelto un percorso totalmente di parte”, ha detto McConnell dei Democratici al Senato.

I legislatori hanno iniziato a spingere per modifiche al piano Biden, compresi i democratici che martedì hanno spinto affinché il suo costo fosse compensato in parte abrogando un agevolazione fiscale aziendale che il Congresso ha approvato l’anno scorso.

Più di 100 legislatori, guidati dal rappresentante Lloyd Doggett del Texas e dal senatore Sheldon Whitehouse del Rhode Island, affermano che la mossa – e un cambiamento correlato che aumenterebbe effettivamente le tasse su alcune imprese negli anni a venire – potrebbe ridurre l’indebitamento federale per il pacchetto di aiuti fino a $ 250 miliardi.

“Il miglior punto di partenza per i repubblicani che sollecitano un sollievo più mirato è eliminare la miniera d’oro di $ 250 miliardi per i gestori di hedge fund e gli speculatori immobiliari che in precedenza avevano nascosto nel CARES Act”, hanno detto Doggett e Whitehouse in una dichiarazione scritta.

I tagli alle tasse in questione – incentrati sulle cosiddette perdite operative nette – sono stati inclusi in una legge di salvataggio approvata dal Congresso a marzo, quando la pandemia si diffuse e la nazione era nel mezzo di una recessione. Si trattava di revoche temporanee di una limitazione imposta alle detrazioni aziendali dalla legge fiscale del 2017 approvata dai repubblicani e firmata da Trump. In effetti, il provvedimento di marzo ha consentito ad alcune società che negli ultimi anni hanno subito grosse perdite di ridurre le proprie fatture fiscali al governo federale, applicando tali perdite per compensare le imposte sui profitti dei cinque anni precedenti.

I fautori di tali agevolazioni fiscali – compresi i repubblicani del Congresso e i gruppi economici – hanno affermato che la mossa fornirebbe un’infusione di denaro alle aziende che lottano in mezzo alla pandemia.

I legislatori democratici martedì hanno proposto di abrogare la modifica, che si applicava alle perdite subite dal 2018 al 2020, e di rendere permanente la limitazione dell’era Trump al riporto delle perdite operative nette.

Il signor Biden ha anche affrontato la pressione per tagliare i suoi piani di spesa e il compromesso con i repubblicani martedì da un influente gruppo di affari che aveva accolto con favore la sua proposta iniziale.

In una lettera di quattro pagine al Sig. Biden e ai leader del Congresso, la Camera di Commercio degli Stati Uniti ha affermato che i legislatori dovrebbero dare la priorità ai soldi per la distribuzione di vaccini, la riapertura delle scuole e le strutture per l’infanzia nel loro pacchetto di aiuti economici. Ha chiesto loro di legare mesi aggiuntivi di assistenza per i disoccupati di lunga durata alle condizioni economiche negli Stati, interrompendo gli aiuti quando l’economia migliora e di fornire meno aiuti ai lavoratori disoccupati di quanto proposto da Biden.

La camera ha anche spinto il signor Biden a ridurre il numero di americani ammissibili a ricevere pagamenti diretti, citando le statistiche che mostrano che la maggioranza delle famiglie che guadagnano più di $ 50.000 all’anno non hanno perso reddito a causa della pandemia.

Ma Jen Psaki, l’addetto stampa della Casa Bianca, ha detto martedì ai giornalisti che il signor Biden desiderava inviare pagamenti a un folto gruppo di famiglie, comprese alcune con redditi a sei cifre. Ha citato una coppia ipotetica a Scranton, che guadagna $ 120.000 all’anno, e ha detto che il signor Biden credeva “dovrebbero ottenere un assegno”.

Carl Hulse ha contribuito alla segnalazione.

#Democratici #accelerano #pacchetto #aiuti #economici

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *