Donatore all’inaugurazione di Trump condannato a 12 anni in inchiesta federale

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 0 Secondo

Un venture capitalist della California lo era condannato giovedì a 12 anni di carcere dopo essersi dichiarati colpevoli di accuse che includevano l’ostruzione di un’indagine federale su una donazione di quasi 1 milione di dollari al comitato inaugurale dell’ex presidente Donald J. Trump.

L’uomo d’affari, Imaad Zuberi, è stato condannato da un giudice federale in California e condannato a pagare 1,75 milioni di dollari di multe penali e 15,7 milioni di dollari di restituzione.

Il signor Zuberi, 50 anni, si era dichiarato colpevole nei confronti del ostruzione di giustizia carica l’anno scorso. Deriva da un’indagine federale sulla fonte di $ 900.000 che aveva donato attraverso la sua azienda, Avenue Ventures, al comitato inaugurale di Trump nel dicembre 2016.

Un avvocato del signor Zuberi ha rifiutato di commentare venerdì. Ha riconosciuto che le sue donazioni politiche avevano lo scopo di ottenere l’accesso a politici, funzionari pubblici e dirigenti aziendali.

“Per aprire le porte, devo donare”, lui ha detto al New York Times nel 2019. “È solo un dato di fatto.”

Il signor Zuberi aveva donato pesantemente ai democratici, compresi i comitati che sostenevano il presidente Barack Obama e poi la campagna 2016 di Hillary Clinton, prima di girare bruscamente ai repubblicani dopo la vittoria di Trump. Nei circoli politici di Washington, era famoso meno per l’entità delle sue donazioni che per la sua natura transazionale.

Il signor Zuberi ha dichiarato nel 2019 che la sua donazione al fondo inaugurale del signor Trump era almeno in parte intesa a dargli accesso agli eventi inaugurali in cui sperava di parlare di affari con investitori e dirigenti sostenuti da Trump. Ma ha detto che la sua partecipazione agli eventi inaugurali non ha fruttato alcun affare – e si è ritorto contro dopo che la donazione della sua azienda è stata citata in una citazione.

Il signor Zuberi è stato condannato giovedì anche per una serie di altre accuse per le quali si era dichiarato colpevole nel 2019 e per le quali avrebbe potuto essere condannato a una pena massima di 15 anni in una prigione federale.

Alcune di queste accuse si riferiscono a quasi 1 milione di dollari in donazioni illegali a campagne elettorali effettuate da aprile 2012 a ottobre 2016 come parte di un programma per ottenere l’accesso ai politici americani per i clienti stranieri. Alcune di queste donazioni sono state finanziate da fonti straniere.

Altri si riferivano al suo lavoro di lobbying a Washington per il governo dello Sri Lanka, la cui immagine stava cercando di riparare a Washington tra le preoccupazioni per il trattamento riservato dal paese. Gruppi di minoranza tamil.

Il signor Zuberi ha falsificato i documenti depositati presso il Dipartimento di Giustizia ai sensi del Foreign Agents Registration Act per nascondere le sue pressioni a favore dello Sri Lanka, ha detto il Dipartimento di Giustizia in un dichiarazione di giovedì. Tale atto, noto come FARA, richiede agli americani di divulgare informazioni dettagliate su qualsiasi attività di lobbying o di pubbliche relazioni che svolgono per conto di governi ed entità politiche straniere.

Inoltre, il signor Zuberi non è riuscito a denunciare e pagare le tasse sui 5,65 milioni di dollari che gli erano stati pagati per la campagna di lobbying in Sri Lanka, e ha dirottato la maggior parte del denaro “a beneficio di se stesso e di sua moglie”, afferma la dichiarazione del Dipartimento di Giustizia.

“Questa frase dovrebbe scoraggiare altri che vorrebbero corrompere i nostri processi politici e compromettere le nostre istituzioni in cambio di denaro estero”, ha detto nella dichiarazione John C. Demers, assistente procuratore generale per la sicurezza nazionale.

#Donatore #allinaugurazione #Trump #condannato #anni #inchiesta #federale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *