Dopo un inizio difficile, il vaccino Novavax potrebbe essere qui entro l’estate

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 40 Secondo

Il dottor Thomas Campbell, che sta supervisionando il sito di prova presso UCHealth in Colorado, ha affermato di aver ricevuto più di 2.000 e-mail e centinaia di chiamate da aspiranti volontari. Ha detto che l’entusiasmo per i vaccini Pfizer e Moderna ha alimentato l’interesse per essere immunizzati, ma la loro scarsità sta portando alcune persone a indagare su altre opzioni. Anche la notizia del processo di Novavax in Gran Bretagna ha accresciuto l’entusiasmo: 224 persone si sono iscritte finora al suo sito.

“Essere in una sperimentazione clinica di un vaccino sperimentale li porta a un vaccino prima, potenzialmente, di quanto farebbero altrimenti”, ha detto.

Se Novavax avrà successo, il nuovo vaccino potrebbe aggiungersi a un portafoglio sempre più ampio di iniezioni negli Stati Uniti entro la tarda primavera. Moderna e Pfizer hanno accordi con gli Stati Uniti per fornire 400 milioni di dosi, sufficienti per vaccinare completamente 200 milioni di persone entro la metà dell’anno, ed entrambe le società sono in trattative per fornire ulteriori 100 milioni di dosi ciascuna.

Johnson & Johnson, che ha recentemente riferito che il suo vaccino monodose è stato efficace in un ampio studio statunitense, potrebbe ricevere l’autorizzazione questo mese, ma potrebbe non essere in grado di fornire agli Stati Uniti in numero significativo fino ad aprile. Anche la sperimentazione statunitense di AstraZeneca è in corso e quella società ha un accordo per fornire agli americani 300 milioni di dosi del suo vaccino a due dosi.

Ma un numero qualsiasi di ostacoli potrebbe ostacolare il progresso di Novavax. Man mano che altri vaccini diventano più ampiamente disponibili, i partecipanti alla sperimentazione di Novavax potrebbero abbandonare la sperimentazione. Anche se i suoi risultati in Gran Bretagna erano promettenti, lo studio statunitense potrebbe produrre risultati diversi. Oppure l’azienda potrebbe non dimostrare alle autorità di regolamentazione di essere in grado di produrre in modo affidabile il suo vaccino su larga scala. Data la probabilità che gli Stati Uniti abbiano presto a disposizione del pubblico tre vaccini autorizzati, la società è sotto pressione per muoversi rapidamente o rischiare di perdere terreno rispetto ai concorrenti.

Novavax, con sede a Gaithersburg, Md., aveva lottato per anni per portare un prodotto di successo sul mercato e nel 2019 le sue azioni erano scambiate così in basso che ha rischiato di essere cancellato dal Nasdaq. Poi, la scorsa primavera e l’estate, due grandi affari l’hanno salvata dal fallimento. A maggio, la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations ha assegnato all’azienda fino a 388 milioni di dollari per rendere disponibile il suo vaccino Covid a livello globale. A luglio, è stato selezionato dal programma Operation Warp Speed ​​del governo federale per sviluppare e vendere il suo vaccino negli Stati Uniti. Più tardi in estate, l’azienda ha riportato risultati incoraggianti negli studi preliminari.

Ma la società ha lottato lo scorso autunno per iniziare il processo negli Stati Uniti rispetto al precedente obiettivo di ottobre. Novavax ha scommesso molto sulla produzione, creando stabilimenti in tutto il mondo. Ma fare questi vaccini è un processo complicato e imprevedibile anche per i produttori di farmaci esperti, e Novavax ha avuto problemi a crescere oltre i lotti più piccoli necessari per le prime prove.

#Dopo #inizio #difficile #vaccino #Novavax #potrebbe #essere #qui #entro #lestate

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *