Gli investitori sono concentrati sui Treasury. Ecco cosa potrebbe fare la Fed.

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 55 Secondo

I tassi di interesse a più lungo termine sono aumentati nelle ultime settimane, una mossa che è stata ampiamente interpretata come un segno che gli investitori scommettono su una crescita più elevata e un’inflazione leggermente più rapida potrebbe essere dietro l’angolo.

I funzionari della Federal Reserve hanno per lo più respinto l’aumento fino ad oggi, dicendo che è un segnale di ottimismo economico. Ma molti investitori si sono chiesti se la banca centrale potrebbe sentire la necessità di intervenire. A volte l’aggiustamento ha turbato i mercati azionari, che tendono ad affondare quando i tassi di interesse aumentano, e potrebbe pesare sulla spesa dei consumatori e sulla crescita se fosse sostenuto e il prestito diventasse più costoso.

Jerome H. Powell, presidente della Fed, parlerà giovedì a mezzogiorno alle a giornale di Wall Street evento, dove può essere chiesto di affrontare la recente attività obbligazionaria.

Molti a Wall Street o nelle vicinanze di Wall Street hanno iniziato a porre una domanda in due parti: sono curiosi di sapere se la Fed interverrà per mantenere bassi i tassi e, in tal caso, come. Di seguito, esaminiamo alcune delle opzioni più probabili, insieme a spiegatori in un inglese semplice di cosa significano e come funzionano.

Il rendimento di una nota del Tesoro a 10 anni, un punto di riferimento per il costo di molti tipi di prestito, è aumentato dall’inizio dell’anno. Dopo essere sceso fino a circa lo 0,5% nel 2020, il rendimento è balzato all’1,6% durante la giornata di giovedì scorso. Mercoledì si aggirava intorno all’1,5%.

Questo è ancora molto basso per gli standard storici: il rendimento a 10 anni era superiore al 3% nel 2018 e negli anni ’80 era a due cifre. Ma un rapido aggiustamento dei tassi a lungo termine in tutto il mondo ha attirato l’attenzione. Ai funzionari globali piace Christine Lagarde, capo della Banca centrale europea, hanno espresso preoccupazione per gli aumenti.

I funzionari statunitensi hanno generalmente dipinto l’aggiustamento come un segno che gli investitori stanno diventando più ottimisti sulla crescita mentre milioni di americani iniziano a ricevere vaccini Covid-19 e il governo sostiene l’economia con la spesa. E mentre i mercati sembrano puntare a un’inflazione leggermente più alta, i funzionari della Fed speravano di spingere le aspettative sui prezzi – che stavano scivolando – un po ‘più in alto.

“Se guardi al motivo per cui stanno aumentando, ha a che fare con le aspettative di un ritorno a livelli più normali, livelli di inflazione più coerenti con il mandato, crescita più elevata, un’economia di apertura”, ha detto il signor Powell dei tassi durante un’udienza il 23 febbraio.

Ma le oscillazioni della scorsa settimana hanno spinto i funzionari statunitensi a chiarire che stanno guardando per assicurarsi che le mosse del mercato non contrastino le politiche della Fed, che rendono i prestiti poco costosi per incoraggiare la spesa e aiutare l’economia a riprendersi più rapidamente.

“Sto prestando molta attenzione agli sviluppi del mercato: alcune di queste mosse la scorsa settimana e la loro velocità hanno attirato la mia attenzione” Lael Brainard, un governatore della Fed, ha detto martedì in un webcast del Council on Foreign Relations. “Sarei preoccupato se vedessi condizioni disordinate o un inasprimento persistente delle condizioni finanziarie che potrebbero rallentare i progressi verso il nostro obiettivo”.

La domanda è cosa potrebbe fare la Fed se i tassi diventassero troppo alti.

La scelta più ovvia della Fed per respingere un aumento dei rendimenti obbligazionari a lungo termine è semplicemente acquistare più obbligazioni in questione: se le banche centrali acquistano titoli a cinque, 10 o 30 anni, la domanda aggiunta spingerà verso l’alto i prezzi, costringendo i rendimenti – che si muovono nella direzione opposta – al ribasso.

La Fed sta già acquistando $ 120 miliardi in titoli garantiti da ipoteca e buoni del Tesoro ogni mese, un programma avviato lo scorso anno sia per lenire i mercati sia per rendere più economici molti tipi di credito. In questo momento, sta acquistando molti tipi di obbligazioni, ma potrebbe scuotere questo approccio per concentrarsi sul debito a lungo termine.

C’è un precedente per una simile manovra. La Fed comprato obbligazioni a lungo termine per spingere al ribasso i tassi di interesse e rafforzare l’economia nel 2011. Una politica simile è stata utilizzata negli anni ’60. Gli economisti e le reti aziendali spesso chiamano tali politiche “estensione della maturità“- spostando gli acquisti futuri verso un debito a più lunga scadenza – o”Operazione Twist, “Che tende a riferirsi alla vendita di note a breve termine durante l’acquisto di obbligazioni a lungo termine.

L’opzione più drastica della Fed si chiama “controllo della curva dei rendimenti”. Anche se suona nerd, l’approccio è semplice. La banca centrale potrebbe semplicemente impegnarsi a mantenere un certo tasso – diciamo il rendimento del Tesoro a cinque anni – al di sotto di un certo livello e acquistare tutte le obbligazioni necessarie per mantenere tale limite.

Altre banche centrali in tutto il mondo, tra cui il Banca del Giappone e il Reserve Bank of Australia, hanno utilizzato il controllo della curva dei rendimenti. Ma lo strumento comporta dei rischi: ad esempio, potrebbe costringere la Fed ad acquistare enormi somme di obbligazioni e ampliare notevolmente il proprio bilancio nello scenario peggiore. Ciò potrebbe essere importante per le percezioni, dal momento che i politici a volte criticano le crescenti partecipazioni della Fed e potrebbero avere implicazioni per il funzionamento del mercato.

Mary C. Daly, presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco, ha detto ai giornalisti martedì che non era ancora preoccupata per la curva dei rendimenti. Ma ha suggerito che se la Fed avesse bisogno di fare qualcosa, sarebbe probabilmente preferibile passare agli acquisti a lungo termine.

“In questo momento non penso al controllo della curva dei rendimenti come a qualcosa che implementeremmo, personalmente, subito”, ha detto.

#Gli #investitori #sono #concentrati #sui #Treasury #Ecco #cosa #potrebbe #fare #Fed

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *