‘Ho fatto qualcosa di utile’: i lavoratori disoccupati prendono il virus nei lavori temporanei

Visualizzazioni: 3
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 27 Secondo

Questi suggerimenti sono ora attaccati al muro del suo cubicolo, dove lavora insieme ad altri tester che lavoravano in molti campi, inclusi piloti di linea e personale di cabina.

Prima di marzo, le giornate del signor Lawrence erano piene di musica, lavorando con orchestre, cori sinfonici e cori nazionali in tutto il paese. Ha accettato il lavoro pulendo la gola per riempire il tempo, guadagnare un po ‘di soldi e connettersi con gli altri.

“Mi è piaciuto molto di più di quanto mi aspettassi”, ha detto il signor Lawrence, 55 anni.

Il virus continua a diffondersi in Gran Bretagna, accelerato da una variante particolarmente contagiosa, e il paese ha recentemente superato il tragico traguardo di 100.000 morti Covid. Aiutare in qualche modo a rallentare tale diffusione è “un lavoro molto importante da fare in questo momento”, ha detto Lawrence.

“Potrò guardare personalmente indietro in questo momento – non vedo l’ora di guardare indietro a questo periodo – e dire che ho fatto la mia parte, ho fatto qualcosa di utile e ne sono già molto orgoglioso”, ha detto.

Per una delle sue colleghe presso il sito di test, Katy Oakden, 36 anni, è stato un sollievo essere messa in congedo a marzo.

Dopo sei anni di lavoro come ostetrica equina, aveva accettato un lavoro come capo ufficio in un ospedale veterinario per acquisire esperienza amministrativa. Ma quel lavoro portò con sé uno stress estenuante che iniziò a farsi sentire, intaccando la sua sicurezza.

“Avevo dimenticato chi ero, quasi perso la mia identità”, ha detto la signora Oakden. Dopo essere stata licenziata, ha riacquistato la sua fiducia, ha detto, lavorando insieme ad altri come tester del coronavirus, dove si è sentita apprezzata e apprezzata.

#fatto #qualcosa #utile #lavoratori #disoccupati #prendono #virus #nei #lavori #temporanei

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *