I democratici spingono per prendere in prestito più denaro poiché il deficit è destinato a ridursi leggermente nel 2021

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 14 Secondo

WASHINGTON – Mentre i principali democratici hanno continuato a spingere un pacchetto di aiuti economici da $ 1,9 trilioni attraverso la Camera, alcuni legislatori e aiutanti del presidente Biden hanno sollevato la prospettiva di prendere in prestito ancora più denaro per finanziare la prossima serie di piani di spesa del presidente, sulle infrastrutture, sostenuti da nuove proiezioni ciò mostrava che il quadro fiscale della nazione non era così disastroso come temevano i funzionari in autunno.

Giovedì, il Congressional Budget Office apartitico ha pubblicato previsioni aggiornate che hanno mostrato un deficit di $ 2,3 trilioni per l’anno fiscale 2021, un importo inferiore al deficit di $ 3 trilioni dello scorso anno, ma ancora il secondo più alto dalla seconda guerra mondiale. Sebbene quella proiezione non includesse la proposta di stimolo del Sig. Biden, i Democratici hanno visto il rapporto dare loro spazio per prendere in prestito più denaro dato che proietta un quadro economico di più lungo periodo più roseo rispetto allo scorso autunno.

Il previsto miglioramento economico deriva da un’economia che è recuperare più velocemente di quanto i funzionari si aspettassero in precedenza, grazie alla capacità delle aziende americane di adattarsi al pandemia di coronavirus e trilioni di aiuti economici approvati dai legislatori lo scorso anno, inclusi 900 miliardi di dollari a dicembre. L’ufficio del bilancio ha stimato che un rimbalzo più rapido dalle profondità della recessione porterebbe più entrate fiscali e aumenterebbe la quantità complessiva di beni e servizi sfornati dall’economia americana, rispetto alle sue precedenti previsioni.

Il signor Biden e il suo partito vogliono prendere in prestito altri trilioni quest’anno nella speranza di arrestare la pandemia più rapidamente e alimentare un’impennata ancora più forte della crescita economica. Un disegno di legge basato sul piano da $ 1,9 trilioni del presidente per espandere i buoni pasto e le indennità di disoccupazione, inviare pagamenti di $ 1.400 a persona alla maggior parte delle famiglie americane e accelerare la distribuzione e il test del vaccino per il virus questa settimana in diversi comitati della Camera, con i leader del partito che mirano a un voto di sala entro la fine del mese.

Il presidente, ansioso di mantenere in movimento la sua agenda politica, giovedì mattina ha anche incontrato i senatori chiave di entrambe le parti alla Casa Bianca per discutere l’ampio disegno di legge sulle infrastrutture che intende proporre dopo l’approvazione dell’aiuto contro il virus. Il signor Biden ha promesso nella sua campagna che un tale disegno di legge, che potrebbe costare trilioni di dollari, potrebbe essere pagato aumentando le tasse sulle società e sui redditi alti, mosse che molto probabilmente condannerebbero ogni possibilità di ottenere un ampio sostegno repubblicano per la misura.

Negli ultimi giorni, i funzionari dell’amministrazione Biden e un vertice democratico del Congresso hanno aperto la porta a una legge sulle infrastrutture che non è compensata da aumenti delle tasse e invece aggiunge di più al deficit di bilancio, che sperano possa portare più sostegno repubblicano.

Il rappresentante Richard E. Neal, Democratico del Massachusetts e presidente del Ways and Means Committee, ha dichiarato giovedì in un’intervista che “potrebbero esserci” aumenti delle tasse legati a una legge sulle infrastrutture questa primavera.

Ma poi ha citato Jerome H. Powell, il presidente della Federal Reserve, che ha tenuto un discorso mercoledì ribadendo che la Fed ha pianificato di mantenere bassi i tassi di interesse per il prossimo futuro e dicendo che ora non era il momento di preoccuparsi dei deficit. I Democratici hanno salutato queste osservazioni come un incoraggiamento a continuare a spendere in deficit per sostenere la ripresa.

“Le opportunità di prestito qui sono immense”, ha detto il signor Neal.

Ha aggiunto che c’era “l’allineamento qui di un presidente repubblicano del Consiglio della Federal Reserve, con la ricerca e la missione dei Democratici al Congresso – e penso, a proposito, in silenzio, anche molti Repubblicani – che sia ora di andare alla grande. “

Il signor Powell non ha approvato alcun piano di spesa specifico nel suo discorso di mercoledì. Ma ha detto che mentre il bilancio federale non era su un percorso sostenibile, e che i responsabili delle politiche fiscali avrebbero bisogno di tornare su questa domanda, “il momento per farlo, però, non è adesso”. Ha suggerito che la spesa in disavanzo a breve termine è rimasta “lo strumento essenziale” per la ripresa.

Gli assistenti di Biden hanno lavorato da prima del giorno dell’inaugurazione per assemblare una proposta di infrastruttura che dovrebbe includere espansioni della banda larga rurale, riparazioni di strade e ponti, mezzo milione di stazioni di ricarica per auto elettriche e altri progetti che l’amministrazione promette creeranno “milioni di posti di lavoro. “

Il presidente ha discusso quei piani giovedì con il vicepresidente Kamala Harris; Pete Buttigieg, il segretario ai trasporti; e un quartetto di senatori tra cui due repubblicani, Shelley Moore Capito del West Virginia e James M. Inhofe dell’Oklahoma.

Il signor Biden ha proposto aumenti delle tasse per pagare quei piani durante la campagna, ma negli ultimi giorni alcuni dei suoi aiutanti economici hanno lasciato intendere in privato che parte o tutto il pacchetto infrastrutturale potrebbe essere finanziato dal deficit.

Giovedì alcuni falchi fiscali di Washington hanno avvertito i legislatori che il prestito per le infrastrutture avrebbe infiammato i rischi di una futura crisi del debito.

“Comprendiamo e condividiamo il desiderio di effettuare investimenti pubblici vitali e affrontare la disparità di reddito”, ha affermato Maya MacGuineas, presidente del Comitato per un bilancio federale responsabile. “Ma non dovremmo chiedere ai nostri figli di sostenere il costo di tutto questo quando stiamo già lasciando loro una montagna record di debiti. Dovremmo approvare un ragionevole pacchetto di aiuti Covid, pagare per nuove iniziative di spesa e poi lavorare insieme per tenere sotto controllo il debito a lungo termine “.

Anche prima della pandemia, i deficit di bilancio – che rappresentano il divario tra ciò che gli Stati Uniti spendono e ciò che raccolgono attraverso le tasse e altre entrate federali – sono cresciuti fino a oltre 1 trilione di dollari all’anno sotto il presidente Donald J. Trump. Il deficit si è gonfiato sotto la sua sorveglianza a seguito di un ampio pacchetto di tagli alle tasse approvato dai repubblicani nel 2017 e di una serie di aumenti della spesa bipartisan.

Il deficit di bilancio ha raggiunto un record dopo la seconda guerra mondiale, in termini di dimensioni e quota dell’economia, nell’anno fiscale 2020, quando Trump e il Congresso hanno concordato trilioni di programmi di spesa e tagli fiscali per aiutare le persone e le imprese colpite duramente dalla recessione pandemica.

Il debito totale è cresciuto fino a superare la dimensione della produzione economica della nazione lo scorso anno come risultato di quegli sforzi e del crollo delle entrate fiscali durante la recessione.

Le nuove proiezioni dell’ufficio di bilancio mostrano che il debito continua a crescere, ma a un ritmo più lento rispetto alle previsioni dei funzionari a settembre. L’ufficio ora prevede che il debito federale raggiungerà il 105% dell’economia della nazione entro il 2030. Questo è in calo rispetto alla previsione di settembre del 109%. Il rapporto prevede inoltre che il deficit scenderà brevemente al di sotto di $ 1 trilione negli anni fiscali 2023 e 2024, prima di aumentare nuovamente nella seconda metà del decennio. Dal 2021 al 2031, si prevede che il deficit sarà in media di $ 1.2 trilioni all’anno.

I funzionari dell’ufficio del bilancio hanno anche affermato giovedì che diversi fondi fiduciari federali, compresi quelli per la sicurezza sociale e per le autostrade della nazione, ora dovrebbero rimanere solvibili per anni più a lungo di quanto previsto dall’ufficio in autunno.

Alcuni repubblicani hanno criticato la proposta di aiuto economico di Biden per aver aggiunto troppo ai deficit. In una serie di recenti audizioni in commissione intese a consolidare i dettagli del piano di Biden, i repubblicani si sono battuti per ridurre le dimensioni del disegno di legge attraverso una serie di emendamenti in gran parte infruttuosi che avrebbero ridotto i livelli di spesa o imposto parametri aggiuntivi su chi poteva ricevere aiuti .

“Questo pacchetto di stimoli da quasi 2 trilioni di dollari non è né mirato né uno stimolo”, ha detto mercoledì il rappresentante Kevin Brady, repubblicano del Texas, controparte del signor Neal nella commissione House Ways and Means, mentre iniziavano a discutere il disegno di legge. Come molti repubblicani a Capitol Hill, si è lamentato del fatto che i Democratici fossero pronti a passare il pacchetto unilateralmente attraverso un complesso processo di bilancio chiamato riconciliazione. (I repubblicani hanno utilizzato il processo due volte nel 2017, su denunce democratiche simili, per approvare i tagli fiscali di Trump e tentare senza successo di abrogare l’Affordable Care Act.)

I democratici progressisti si sono battuti per mantenere gli aiuti il ​​più robusti possibile e per includere una serie di priorità liberali di lunga data che non sono riuscite a far passare un Senato controllato dai repubblicani né come progetti di legge autonomi né come parte di precedenti pacchetti di aiuti. In particolare, i leader del partito stanno avanzando con un graduale aumento del salario minimo federale a $ 15 da $ 7,25 entro il 2025, nonostante i potenziali ostacoli procedurali nella camera alta.

I liberaldemocratici, tra cui la rappresentante Pramila Jayapal dello Stato di Washington, presidente della House Progressive Caucus, hanno finora prevalso nel mantenere l’aumento salariale nel conto e nel mantenere una soglia di reddito di $ 75.000 per gli individui nel determinare quali americani ricevono $ 1.400 a persona pagamenti diretti.

“Anche se consideriamo questa vittoria incredibile nel mantenere entrambe queste cose, dobbiamo assicurarci che rimangano per tutto il tempo alla Camera e al Senato”, ha detto la signora Jayapal in un’intervista.

Giovedì, in conferenze stampa separate, sia il presidente della California Nancy Pelosi che il senatore Chuck Schumer di New York, il leader della maggioranza, hanno promesso di mantenere la disposizione nel pacchetto finale.

Michael D. Shear e Jeanna Smialek ha contribuito alla segnalazione.

#democratici #spingono #prendere #prestito #più #denaro #poiché #deficit #destinato #ridursi #leggermente #nel

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *