I truffatori sfruttano le paure dell’invecchiamento della popolazione cinese.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 54 Secondo

Le losche case di riposo e gli schemi di investimento hanno ingannato la popolazione cinese che invecchia rapidamente per centinaia di milioni di dollari, stimolando più di mille procedimenti penali negli ultimi anni.

In una società che tradizionalmente faceva affidamento sui membri della famiglia per prendersi cura dei genitori anziani, i truffatori sono stati in grado di far leva sui timori che il cambiamento delle norme sociali e le scarse risorse lascino gli anziani privi, riportano Alexandra Stevenson e Cao Li per il New York Times.

Entro il 2025, più di 300 milioni di persone in Cina avranno 60 anni o più, secondo il governo cinese. Si stima che entro il 2050 tale numero salirà a mezzo miliardo.

Cina ormai defunto politica del figlio unico e migrazione di massa per le grandi città, tuttavia, significa che ci sono meno persone che si prendono cura di questo gruppo ampio e vulnerabile. Il governo fornisce assistenza solo a chi non ha famiglia, nessun sostegno finanziario e nessuna capacità di lavorare.

A Yiyang, un tuttofare in pensione era così sconvolto essere truffato che si è gettato in un fiume il mese scorso ed è annegato, secondo i media statali.

“Abbiamo una popolazione che invecchia continuamente ei servizi pubblici finanziati dal governo non sono sufficienti per prendersi cura di questa popolazione”, ha detto Dong Keyong, professore presso la School of Public Administration and Policy della Renmin University of China a Pechino.

Il governo ha fatto affidamento sulle società del settore privato per intervenire, offrendo sussidi e vantaggi fiscali come incoraggiamento. Ma il costo della costruzione di una casa di cura è alto e le ricompense sono spesso troppo basse perché la maggior parte delle persone non può permettersi un’assistenza di alta qualità.

Il risultato è stato che alcuni costruttori hanno eluso le leggi che vietano loro di accettare denaro dai residenti prima che le case di riposo siano costruite creando prodotti di investimento collaterali che promettono alti tassi di interesse e benefici futuri per l’adesione.

Una società, Shanghai Da Ai Cheng, ha raccolto oltre 150 milioni di dollari promettendo rendimenti fino al 25% e una casa di riposo. Tre anni dopo l’inizio del programma, il progetto è fallito e più di 81 milioni di dollari sono scomparsi.

#truffatori #sfruttano #paure #dellinvecchiamento #della #popolazione #cinese

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *