Il governo britannico estende i sostegni salariali ma guarda alla fine della pandemia.

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 29 Secondo

Il cancelliere dello Scacchiere britannico, Rishi Sunak, ha annunciato mercoledì un’ampia gamma di misure per sostenere l’emergenza del paese dalla pandemia, tra cui un’estensione del programma di sostegno salariale del governo, miliardi di sterline in borse di studio e aiuti per istituzioni artistiche e sportive club.

Ma il signor Sunak ha anche affermato che le tasse sulle società aumenteranno a partire dal 2023 e congelerà le detrazioni fiscali sul reddito personale, una misura che spingerà più persone a fasce fiscali più elevate.

A un anno dall’inizio del lavoro, il signor Sunak sta cercando di utilizzare questo budget per destreggiarsi tra una serie di obiettivi diversi. A breve termine, mira a sostenere i posti di lavoro mentre l’implementazione del vaccino continua e l’economia si riapre con cautela. Ha annunciato estensioni ai programmi di supporto di emergenza che dureranno per tutta l’estate.

Ma è stato sotto pressione per segnalare come affronterà il deficit di bilancio. Il prestito in questo anno fiscale è salito a 355 miliardi (circa $ 495 miliardi), un record in tempo di pace e un aumento di sei volte rispetto all’anno precedente. Ha anche affrontato domande su come soddisferà l’impegno del governo di “livellare” l’economia per ridurre la disuguaglianza regionale e rivitalizzare l’economia post-Brexit.

“Il coronavirus ha causato uno degli shock economici più grandi, completi e duraturi che questo paese abbia mai affrontato”, ha detto mercoledì Sunak.

L’anno scorso, il prodotto interno lordo si è ridotto di quasi il 10%, il peggiore degli ultimi tre secoli. L’ufficio indipendente per la responsabilità del bilancio prevede che l’economia britannica crescerà del 4% quest’anno, meno di quanto previsto a novembre, per poi aumentare del 7,3% nel 2022.

L’economia tornerà alle sue dimensioni pre-pandemiche a metà del 2022, secondo le previsioni del cane da guardia, sei mesi prima di quanto previsto in precedenza a causa del lancio del vaccino. I piani del cancelliere sono “appena sufficienti per bilanciare il bilancio attuale e far crollare il debito”, ha detto Richard Hughes, presidente dell’Ufficio per la responsabilità del bilancio.

Le misure annunciate mercoledì includono:

  • 5 miliardi di sterline (7 miliardi di dollari) in sovvenzioni a quasi 700.000 aziende come negozi, ristoranti, parrucchieri, hotel e palestre;

  • Proroga a settembre del programma di permessi che paga ai dipendenti l’80 per cento del loro stipendio per le ore non lavorate (le imprese dovranno contribuire al programma a partire da luglio);

  • Sovvenzioni aggiuntive per lavoratori autonomi e maggiore ammissibilità per 600.000 persone in più;

  • 700 milioni di sterline per istituzioni artistiche, culturali e sportive;

  • Un aumento a partire dal 2023 dell’aliquota dell’imposta sulle società per le società con utili superiori a £ 50.000, dall’attuale aliquota del 19 percento e fino al 25 percento per le società con utili superiori a £ 250.000;

  • Una “super deduzione” sulle tasse societarie per gli investimenti aziendali per due anni, che consentirà alle aziende di ridurre la loro fattura fiscale del 130% dell’importo speso per gli investimenti.

#governo #britannico #estende #sostegni #salariali #guarda #alla #fine #della #pandemia

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *