Il mercato azionario raggiunge il record per la vittoria di Biden e le speranze di vaccino

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 35 Secondo

Venerdì le azioni di Wall Street hanno raggiunto un record con gli investitori che vedono la possibilità di superare finalmente le elezioni presidenziali anche se la persistente diffusione del coronavirus minaccia di minare le prospettive per l’economia.

Una serie di eventi sembravano rassicurare gli investitori sul fatto che Joseph R. Biden Jr. si sarebbe trasferito alla Casa Bianca a gennaio senza incidenti, dopo una settimana e mezza di tumulto e incertezza sugli sforzi della campagna Trump per invertire l’esito del voto.

Lo stato di La Georgia è stata chiamata a favore dell’ex vicepresidente venerdì, con l’Arizona aggiunta alla sua colonna la sera prima. Il signor Biden aveva già vinto le elezioni prima di quelle due convocazioni, ma hanno alzato le sue Conteggio elettorale a 306 voti, regalandogli una vittoria decisiva.

La campagna del presidente Trump ha anche perso una sfida giudiziaria nel Michigan, ne ha ritirata una in Arizona e ha visto alcuni dei suoi avvocati ritirarsi da un caso in Pennsylvania. Messe insieme, queste mosse hanno dato agli investitori un tocco in più di chiarezza su cosa aspettarsi nel 2021, dando alle azioni la spinta di cui avevano bisogno per avanzare in un territorio record.

“Potremmo effettivamente avere capitolazione dalla Casa Bianca e poter dire che le elezioni sono finalmente alle nostre spalle”, ha detto Steve Sosnick, capo stratega di Interactive Brokers a Greenwich, Conn.

L’S & P 500 è aumentato dell’1,4% venerdì, superando il record di chiusura del 2 settembre di 3.580,84. Wall Street aveva giocato con quel livello per giorni, in primo luogo a causa di l’opinione che le elezioni presidenziali hanno espresso un risultato che potrebbe portare alla crescita il prossimo anno, e successivamente dopo che Pfizer ha rilasciato risultati di prova sorprendentemente buoni per il suo candidato vaccino. Il rally ha lasciato l’S & P 500 in rialzo del 9,6% questo mese.

E nonostante i livelli di infezione che hanno superato la spaventosa prima fase dell’epidemia – aumentando la prospettiva di nuovi blocchi per arginare l’aumento – gli investitori sembravano scommettere su un miglioramento a breve termine delle prospettive economiche.

Le banche, le società industriali e le piccole azioni, tutte sensibili alle aspettative di crescita a breve termine, sono state tra le migliori performance della giornata di venerdì. Anche le azioni di società che sono diventate barometri del sentimento verso la pandemia riflettono ottimismo: Simon Property Group, l’operatore del centro commerciale, ha guadagnato l’8% e MGM Resorts è cresciuto di oltre il 9%.

Le aziende che hanno beneficiato dei consumatori rannicchiati a casa in mezzo alla pandemia, come Peloton Interactive e Zoom Video Communications, sono state inferiori.

I guadagni di venerdì sono arrivati ​​nonostante l’aumento dei casi di coronavirus negli Stati Uniti e il potenziale per nuovi sforzi per contenere lo spread che potrebbe anche danneggiare l’economia.

Oltre alla minaccia che il virus rappresenta per l’economia, alcuni analisti hanno avvertito che gli investitori avevano ancora una certa incertezza politica su cui navigare, in particolare perché l’equilibrio di potere al Senato degli Stati Uniti deve ancora essere risolto in due elezioni di ballottaggio in Georgia quel mese.

I democratici potrebbero ancora prendere il controllo della Camera, aprendo potenzialmente la porta ad aumenti fiscali sulle società e sui ricchi che molti nei mercati vedono come un vento contrario per le azioni. Nel frattempo, sembra che siano stati compiuti pochi progressi su un altro ciclo di aiuti economici federali, che la maggior parte degli economisti ritiene sia un must per impedire che l’economia rallenti ancora.

“C’è semplicemente troppo rischio in questo momento perché questo mercato continui a salire, e prevedo che assisteremo a un ritiro nel prossimo futuro”, ha detto Doug Rivelli, presidente della società di intermediazione istituzionale Abel Noser a New York.

Detto questo, gli eventi recenti sembrano aver rinvigorito l’appetito per le azioni tra gli investitori.

Nella settimana successiva all’elezione, in cui sabato Biden è stato dichiarato presidente eletto e Pfizer e BioNTech hanno annunciato che il loro candidato vaccino era efficace al 90% lunedì negli studi clinici – i soldi sono stati riversati sui mercati azionari.

Gli analisti di Bank of America Merrill Lynch hanno notato venerdì che la settimana che si è conclusa mercoledì ha visto 32,5 miliardi di dollari in fondi azionari statunitensi, il secondo più grande afflusso settimanale di tutti i tempi.

#mercato #azionario #raggiunge #record #vittoria #Biden #speranze #vaccino

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *