Kamala Harris: Le donne che lasciano la forza lavoro durante una pandemia è una “emergenza nazionale”

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 30 Secondo

L’assistenza all’infanzia rimane un problema per le madri lavoratrici ed è stato uno dei temi principali della tavola rotonda di giovedì. Quasi 400.000 posti di lavoro nell’assistenza all’infanzia sono stati persi dall’inizio della pandemia, ha detto la signora Harris. La chiusura di piccole imprese e la perdita di milioni di posti di lavoro hanno creato la “tempesta perfetta” per le donne, in particolare per gli imprenditori neri, ha aggiunto. “Più a lungo aspettiamo per agire”, ha detto, “più difficile sarà riportare questi milioni di donne nel mondo del lavoro”.

La proposta di soccorso dell’amministrazione fornirebbe circa 130 miliardi di dollari assistere alla riapertura delle scuole primarie e secondarie, una componente importante dell’assistenza all’infanzia. Ma come e quando farlo – e come spiegare il processo decisionale agli americani – si è rivelato un punto d’inciampo per il presidente e i suoi consiglieri.

Il presidente Biden ha promesso di riaprire quante più scuole possibile nei primi 100 giorni della sua amministrazione, un impegno che è stato interrogato dai sindacati degli insegnanti che vogliono avere la certezza delle misure di sicurezza prima della riapertura delle scuole. Giovedì, la signora Harris ha mantenuto limitate le sue osservazioni sulle scuole, dicendo che il piano “fornirà fondi per aiutare le scuole a riaprire in sicurezza”. La signora Harris ha detto in un apparizione nello show “Today” mercoledì che “gli insegnanti dovrebbero essere una priorità” per ricevere le vaccinazioni.

Diverse rappresentanti dei gruppi di difesa delle donne hanno partecipato alla chiamata con la signora Harris, inclusa Fatima Goss Graves, la presidente del National Women’s Law Center. Ha detto che il vicepresidente non è entrato nei dettagli “granulari” sulle riaperture scolastiche, ma che il gruppo ha sottolineato altri argomenti, inclusa l’importanza dei pagamenti diretti alle famiglie in difficoltà.

“La gente lo tiene a malapena insieme in questo momento”, ha detto la signora Goss Graves. “Mi ha fatto piacere sapere che ha capito e ha parlato con urgenza di come realizzare questo investimento.”

Mentre la pandemia si trascina, le statistiche per le donne sono davvero fosche.

UN rapporto pubblicato lo scorso anno dai ricercatori dell’Università dell’Arkansas e dal Center for Economic and Social Research dell’Università della California meridionale, ha rilevato che l’occupazione femminile ha iniziato a precipitare quasi immediatamente dopo che il coronavirus ha preso piede la scorsa primavera. Da allora, hanno scoperto i ricercatori, le donne hanno sopportato un carico più pesante degli uomini quando si trattava di fornire assistenza all’infanzia.

Le donne senza istruzione universitaria e le donne di colore lo sono state colpiti in modo sproporzionato. Un altro rapporto, pubblicato in autunno da Brookings Institution, ha dimostrato che quasi la metà di tutte le donne che lavorano ha lavori a bassa retribuzione. Quei lavori lo sono è più probabile che sia tenuto da donne nere o latinee sono in settori, come la ristorazione e i viaggi, che sono tra i meno propensi a tornare presto a un certo grado di normalità.

#Kamala #Harris #donne #che #lasciano #forza #lavoro #durante #una #pandemia #una #emergenza #nazionale

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *