La BBC si scusa per l’intervista con Cory Booker Impostor

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 33 Secondo

La BBC ha rilasciato delle scuse e avviato un’indagine dopo aver mandato in onda un’intervista con un uomo che si spacciava per il senatore Cory Booker del New Jersey.

Il network ha detto in una dichiarazione che l’uomo non identificato è stato intervistato nel programma radiofonico “Newshour” venerdì scorso, aggiungendo che l’apparizione sembrava essere stata una “bufala deliberata”.

La dichiarazione diceva che la BBC si era scusata con il signor Booker e che la società stava esaminando “cosa è andato storto” per assicurarsi che non si ripetesse.

L’intervista è andata in onda una volta, in diretta alle 3 del pomeriggio orientale e principalmente negli Stati Uniti e in una manciata di altri posti in tutto il mondo, ha detto un portavoce della BBC giovedì. Una seconda edizione di “Newshour”, che andrà in onda alle 16:00, è stata trasmessa anche negli Stati Uniti e in tutto il mondo, ma senza l’intervista, ha detto.

L’ufficio del signor Booker non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento giovedì.

Il portavoce della BBC ha confermato che lunedì sono state fatte delle scuse durante il programma “Newshour”, ma ha rifiutato di commentare quando gli è stato chiesto come l’uomo fosse stato prenotato per lo spettacolo e se la compagnia fosse stata in contatto con lui da allora.

Quando l’intervista è andata in onda la scorsa settimana, diversi ascoltatori hanno twittato le loro preoccupazioni sullo spettacolo, con l’impostore che discuteva dell’uccisione del giornalista Jamal Khashoggi e del rapporto tra Stati Uniti e Arabia Saudita.

“Ascoltando @bbcworldservice Newshour su @wnyc e cercando di capire come hanno fatto un’intera intervista con qualcuno che hanno presentato come il senatore Cory Booker, che sono abbastanza sicuro non fosse sicuramente il senatore Booker, e non se ne è reso conto , ” ha detto una donna.

Almeno un’altra persona ha risposto direttamente alla BBC su Twitter dicendo, “Non sono sicuro di chi sia stato appena intervistato dalla BBC World Service su Newshour sulle relazioni degli Stati Uniti con l’Arabia Saudita, ma sicuramente non è stato il senatore Cory Booker.”

Un’altra donna ha twittato venerdì al signor Booker chiedendo se il legislatore fosse apparso nel programma. “Qualcuno che non suonava per niente come te e senza il tuo modo di parlare affermava di essere te oggi”, lei disse.

Il signor Booker, un democratico, non è estraneo all’argomento di cui ha parlato l’impostore. Nel 2019 lui votato a sostegno delle risoluzioni disapprovando le vendite di armi all’Arabia Saudita. L’anno prima, il signor Booker ha definito la morte del signor Khashoggi “spaventoso“E ha detto di essersi unito ai colleghi del Comitato per le relazioni estere per chiedere sanzioni contro chiunque sia coinvolto nell’atto” orribile “.

Le storie di burloni e imitatori che si intrufolano nei notiziari non sono insolite.

Lo scorso dicembre, un attivista per i diritti degli animali fingendo di essere l’amministratore delegato di Smithfield Foods ha condotto un’intervista a Maria Bartiromo, conduttrice dello spettacolo Fox Business “Mornings With Maria”. Alla fine della trasmissione, la signora Bartiromo ha emesso una correzione pubblica dicendo: “Sembra che siamo stati puniti”.



#BBC #scusa #lintervista #con #Cory #Booker #Impostor

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *