La California stabilisce una road map per il riavvio dei parchi a tema, mettendo Disneyland sulla buona strada per la riapertura.

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 25 Secondo

Le tazze da tè potrebbero presto riprendere a girare: Disneyland, chiusa da un anno, è pronta a riaprire questa primavera.

I funzionari della California hanno annunciato venerdì che i parchi a tema nello stato potrebbero riaprire su base limitata già dal 1 aprile. L’idoneità, tuttavia, dipenderà dalle statistiche di trasmissione del coronavirus nelle singole contee.

Ad esempio, i parchi a tema nelle contee in cui la minaccia del virus rimane la più grave (in livello viola sotto il sistema statale) deve rimanere chiuso. Ma i parchi nelle aree in cui la minaccia di infezione è leggermente diminuita (livello rosso) potranno riaprire al 15% della capacità. Ancora meno minacce (livello arancione) consentirà una capacità del 25%.

La partecipazione sarà limitata ai visitatori presenti nello stato.

Disneyland si trova a Orange County, che si trova nel livello viola. Ma se i casi di coronavirus continueranno a diminuire nella California meridionale al ritmo attuale, la contea potrebbe rientrare nel livello arancione entro la fine di aprile. La Walt Disney Company ha dichiarato l’anno scorso che la riapertura di un parco con una capacità inferiore al 25% non avrebbe senso dal punto di vista economico. Una portavoce della Disney ha rifiutato di commentare una specifica sequenza temporale di riapertura venerdì.

“Siamo incoraggiati dal fatto che i parchi a tema abbiano ora un percorso verso la riapertura questa primavera, riportando migliaia di persone al lavoro”, ha detto in una dichiarazione Ken Potrock, presidente di Disneyland.

La Disney ha detto che ci vorranno almeno quattro settimane riassumere i dipendenti e addestrarli sulle nuove procedure di sicurezza per il coronavirus. Prima della pandemia, circa 32.000 persone lavoravano presso il Disneyland Resort di 486 acri, che comprende due parchi a tema con biglietti separati, tre hotel di proprietà Disney e un centro commerciale all’aperto. La maggior parte del complesso di Anaheim è stata chiuso per un anno.

La Disney aveva sperato di riaprire le sue attrazioni in California a luglio. Ma i sindacati che rappresentano i dipendenti di Disneyland ha criticato tale calendario in quanto troppo veloce e ha fatto pressioni sul governatore Gavin Newsom per negare l’approvazione. Si è schierato con i sindacati, spingendo i fan ad attaccarlo online. (“Apri Disney o ti portiamo via il gel per capelli.”)

Al contrario, la Florida ha permesso alla Disney per riaprire i suoi parchi di Orlando nel mese di luglio. L’azienda ha resistito critiche appassionate per farlo, ma rigorose procedure di sicurezza, comprese le maschere obbligatorie, hanno portato a un ambiente più sicuro del previsto.

“È stata una storia di successo”, Julee Jerkovich, funzionario della United Food & Commercial Workers, ha detto in ottobre. “In qualità di rappresentante sindacale, non lo dico alla leggera.”

Oltre a Disneyland, i parchi a tema in California includono Universal Studios Hollywood, Six Flags Magic Mountain, Knott’s Berry Farm e il Santa Cruz Boardwalk.

#California #stabilisce #una #road #map #riavvio #dei #parchi #tema #mettendo #Disneyland #sulla #buona #strada #riapertura

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *