La Casa Bianca sospende il vice segretario stampa per aver minacciato il giornalista politico

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 12 Secondo

Il presidente Biden e il suo ufficio stampa hanno cercato di dare un nuovo tono ai corrispondenti che hanno sopportato anni di ostilità mentre coprivano la precedente amministrazione.

Questo sforzo è stato vanificato il mese scorso quando un vice segretario stampa della Casa Bianca, TJ Ducklo, ha minacciato un giornalista di Politico che stava riferendo sulla sua stretta relazione personale con un giornalista che aveva coperto il signor Biden. Venerdì, dopo che la minaccia del signor Ducklo è venuta alla luce, la Casa Bianca ha annunciato di averlo sospeso per una settimana senza paga.

In una telefonata del 20 gennaio, il signor Ducklo ha detto alla giornalista, Tara Palmeri, una scrittrice della newsletter Playbook di Politico, che l’avrebbe “distrutta” dopo che lei avesse fatto domande sulla sua relazione romantica con Alexi McCammond, un reporter di Axios.

La signora Palmeri stava chiedendo informazioni sulla relazione perché coincideva con il periodo in cui il signor Ducklo era addetto stampa del signor Biden durante la campagna presidenziale e il periodo di transizione tra il giorno delle elezioni e l’inaugurazione. Axios ha riassegnato la signora McCammond dopo aver detto ai suoi capi della relazione a novembre, portandola via dalla copertura del signor Biden e mettendola su un ritmo che includeva il vicepresidente Kamala Harris.

Le minacce del signor Ducklo contro la signora Palmeri lo erano segnalato in precedenza venerdì da Vanity Fair e confermato da due persone a conoscenza della telefonata.

Lunedì, Politico ha informato la Casa Bianca che avrebbe gestito un articolo in Playbook il giorno successivo sulla relazione. Quella notte, la rivista People batté Politico sulla storia, pubblicazione un piacevole articolo dal titolo “Reporter rinuncia a coprire il presidente mentre il romanticismo sboccia con Biden Aide che combatte il cancro”. (Il signor Ducklo ha ricevuto cure per il cancro ai polmoni.)

L’articolo di Politico è apparso martedì mattina, sotto il titolo “Segreto aperto”. Ha rimproverato Axios per aver permesso a un giornalista di continuare a coprire la Casa Bianca mentre usciva con un membro dell’amministrazione.

L’addetto stampa della Casa Bianca, Jen Psaki, ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che il signor Ducklo “non sarà più assegnato a lavorare con nessun giornalista al Politico” dopo la sua sospensione.

“TJ Ducklo si è scusato con il giornalista, con il quale ha avuto un’accesa conversazione sulla sua vita personale”, ha detto la signora Psaki in una dichiarazione. “È il primo a riconoscere che questo non è lo standard di comportamento stabilito dal presidente. Oltre alle sue scuse iniziali, ha inviato al giornalista una nota personale in cui esprime il suo profondo rammarico “.

Il redattore capo di Politico, Matt Kaminski, e il suo editore, Carrie Budoff Brown, hanno dichiarato venerdì in una dichiarazione di aver sollevato preoccupazioni per le osservazioni minacciose con la Casa Bianca subito dopo la telefonata.

“Nessun giornalista di Politico – o qualsiasi altra pubblicazione o rete – dovrebbe mai essere sottoposto a tali attacchi personali infondati mentre svolge il proprio lavoro”, afferma la dichiarazione.

In osservazioni poco prima della cerimonia di giuramento per i membri della sua amministrazione il mese scorso, il signor Biden ha detto che non avrebbe esitato a licenziare il personale che si è comportato in modo irrispettoso.

“Se mai lavori con me e ti sento trattare un altro collega con mancanza di rispetto, parla con qualcuno, ti prometto che ti licenzierò sul posto”, ha ammonito Biden. “Senza se e senza ma. Tutti hanno il diritto di essere trattati con decenza e dignità. Questo è mancato in gran parte negli ultimi quattro anni “.

Venerdì, durante un briefing della Casa Bianca, la signora Psaki ha difeso la decisione di sospendere invece di licenziare il signor Ducklo, anche se ha definito il suo comportamento “del tutto inaccettabile”. Non ha spiegato perché non è stato sospeso fino a quando Vanity Fair non ha riferito dello scambio.

#Casa #Bianca #sospende #vice #segretario #stampa #aver #minacciato #giornalista #politico

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *