La Fed osserva i mercati obbligazionari, afferma Brainard

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 21 Secondo

Lael Brainard, uno dei governatori con sede a Washington della Federal Reserve, martedì ha offerto il primo importante indizio che una corsa sfrenata nei mercati obbligazionari nell’ultima settimana potrebbe aver sollevato allarmi presso la banca centrale della nazione.

“Sto prestando molta attenzione agli sviluppi del mercato – alcune di queste mosse la scorsa settimana e la velocità di quelle mosse hanno attirato la mia attenzione”, ha detto la signora Brainard, parlando a un webcast del Council on Foreign Relations. “Sarei preoccupato se vedessi condizioni disordinate o un inasprimento persistente delle condizioni finanziarie che potrebbero rallentare i progressi verso il nostro obiettivo.”

I commenti della signora Brainard arrivano dopo che i rendimenti dei titoli di Stato sono aumentati la scorsa settimana, un balzo che ha colpito i mercati finanziari. Dopo essere sceso fino a circa lo 0,5% nel 2020,
il rendimento di una nota del Tesoro a 10 anni – in pratica il tasso che il governo degli Stati Uniti deve pagare per prendere in prestito denaro per un decennio – è balzato fino all’1,61% giovedì. Da allora si è ritirato e da martedì era intorno all’1,41%.

Il recente aumento dei rendimenti obbligazionari sembra essere guidato dalla convinzione tra gli investitori che la crescita e l’inflazione aumenteranno quest’anno, forse spingendo la Fed a ritirare il suo sostegno all’economia e ai mercati prima di quanto previsto in precedenza. I funzionari della Fed sono stati chiari sul fatto che saranno pazienti nel rimuovere il loro aiuto politico e che, sebbene si aspettino un aumento dei prezzi entro la fine dell’anno, è improbabile che l’aumento duri.

Sebbene i rendimenti obbligazionari stessero salendo, i funzionari della Fed avevano mantenuto un tono ottimista riguardo all’aumento.

“In un certo senso, è una dichiarazione di fiducia da parte dei mercati che avremo una ripresa robusta e in definitiva completa”, Jerome H. Powell, presidente della Fed, detto dei rendimenti rampicanti durante la testimonianza congressuale all’inizio della scorsa settimana.

Ma i rendimenti dei titoli di Stato più elevati influiscono anche sui costi di prestito per tutti, dagli acquirenti di case alle grandi aziende, e l’improvviso balzo ha spaventato gli investitori. Gli analisti sono stati alla ricerca di qualsiasi segno che la Fed sta prestando attenzione a ciò che sta accadendo o che potrebbe fare qualcosa per ridurre i rendimenti. Alcuni hanno affermato che il tumulto di giovedì, in particolare, ha ricordato il commercio nei primi giorni della pandemia dello scorso marzo, quando i mercati del Tesoro sbandò fuori controllo fino all’intervento della Fed.

Martedì, la signora Brainard ha chiarito che la Fed stava guardando:

“Continuerò a osservare attentamente gli sviluppi del mercato e, se tali sviluppi non sono coerenti, in quel momento potremmo esprimere un giudizio”, ha affermato. “Sicuramente da dove mi siedo, abbiamo una certa distanza da percorrere per raggiungere i nostri obiettivi”.

#Fed #osserva #mercati #obbligazionari #afferma #Brainard

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *