L’aumento del debito federale mette gli Stati Uniti a rischio di una crisi fiscale, avverte il Congressional Budget Office.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 43 Secondo

Il Congressional Budget Office ha previsto giovedì che il deficit di bilancio federale inizierà a diminuire nei prossimi anni man mano che l’economia degli Stati Uniti si riprenderà dalla pandemia di coronavirus, ma aumenterà di nuovo durante la seconda metà del decennio e aumenterà costantemente nei successivi 20 anni.

Le proiezioni offrono una speranza a breve termine per la situazione fiscale della nazione, che dovrebbe migliorare man mano che la spesa pubblica per la pandemia si attenuerà quando la normale attività commerciale riprenderà mentre più americani si vaccinano e trovano lavoro. Ma l’ufficio apartitico prevede una prospettiva a lungo termine più impegnativa, poiché i costi degli interessi aumentano e la spesa federale per i programmi sanitari aumenta insieme all’invecchiamento della popolazione.

Le prospettive inoltre non riflettono la spesa aggiuntiva che il Congresso dovrebbe approvare quest’anno, che probabilmente includerà un progetto di legge di stimolo da $ 1,9 trilioni e un ampio pacchetto di infrastrutture. Questo pacchetto, che sarà finanziato con denaro preso in prestito, dovrebbe aggravare il deficit di bilancio nel breve termine, secondo le precedenti stime del CBO.

Il CBO ha affermato che il deficit del bilancio federale – il divario tra ciò che gli Stati Uniti spendono e ciò che prendono in tasse e altre entrate – dovrebbe essere il 10,3% del prodotto interno lordo quest’anno, il secondo livello più alto dal 1945. Il deficit è dovrebbe scendere al 5,7 per cento del PIL entro la fine del decennio, poiché la spesa per combattere la pandemia si attenua e la crescita riprende. Ma nei due decenni successivi il divario di bilancio aumenterà di nuovo, salendo al 13,3% entro il 2051, ha affermato.

Si prevede che il debito federale detenuto dal pubblico raggiungerà il 102% del PIL entro la fine di quest’anno e quasi il doppio – il 202% – in 30 anni. Il CBO ha avvertito che livelli di debito così elevati aumenteranno i costi di prestito, rallenteranno la produzione economica e aumenteranno il rischio di una crisi fiscale.

#Laumento #del #debito #federale #mette #gli #Stati #Uniti #rischio #una #crisi #fiscale #avverte #Congressional #Budget #Office

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *