Le vendite al dettaglio sono aumentate del 5,3% a gennaio, molto più del previsto

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 26 Secondo

Vendite al dettaglio è aumentato del 5,3% a gennaio, molto superiore alle attese di analisti ed economisti, fornendo una scossa necessaria a un’economia che ha mostrato segni di indebolimento alla fine dello scorso anno.

Il forte aumento delle vendite, riflesso nei dati diffusi mercoledì dal Dipartimento del Commercio, è stato probabilmente alimentato dall’ultimo ciclo di controlli di stimolo inviati alla fine dello scorso anno. I controlli da 600 dollari, oltre ad un certo allentamento delle epidemie di virus e alla maggiore distribuzione di vaccini, hanno aiutato a riportare i clienti nei negozi e nei ristoranti il ​​mese scorso.

Ian Shepherdson, capo economista di Pantheon Macroeconomics, ha definito l’aumento di gennaio “notevole” e ha previsto che la spesa continuerà a crescere nei prossimi mesi man mano che il paese ha iniziato a fare progressi contro il coronavirus e il sentimento dei consumatori ha continuato a migliorare.

“La forza complessiva dei numeri non può essere sopravvalutata, poiché ogni categoria di vendita al dettaglio è aumentata rispetto a dicembre”, ha detto in una e-mail Mickey Chadha, analista di vendita al dettaglio presso Moody’s Investors Service.

Le aziende, dai concessionari di automobili ai grandi magazzini, che hanno lottato molto per attirare i clienti durante la pandemia, hanno mostrato una forte crescita delle vendite. I dati positivi sono arrivati ​​dopo tre mesi consecutivi di vendita al dettaglio declina, che ha preoccupato i responsabili politici che gli sforzi per attenuare gli effetti finanziari della pandemia fossero insufficienti.

Il forte calo durante le festività – con vendite in calo dell’1% nel mese tipicamente forte di dicembre – ha spinto alcuni economisti a prevedere che l’economia era diretta verso una recessione “double dip” a meno che il governo federale non fornisse maggiore assistenza finanziaria ai consumatori in difficoltà.

Dopo che l’ultimo ciclo di stimoli è stato approvato dal Congresso e firmato dal presidente Donald J. Trump alla fine del 2020, gli economisti si aspettavano che le vendite al dettaglio sarebbero aumentate dell’1,2% a gennaio. Ma il denaro dello stimolo sembrava tradursi rapidamente in più spese, piuttosto che in risparmi.

“Almeno la metà del denaro di stimolo inviato agli individui è già stato speso”, ha stimato Robert Frick, un economista aziendale presso la Navy Federal Credit Union. “L’estensione dei sussidi di disoccupazione probabilmente ha dato a chi non ha lavoro la fiducia di spendere invece di risparmiare”.

A guidare l’aumento maggiore del previsto sono state le forti vendite di elettronica, che sono aumentate del 14,7% da dicembre, e mobili e arredi per la casa, che sono aumentate del 12%.

Anche i ristoranti, tra i più colpiti dalla pandemia, hanno registrato forti vendite a gennaio, aumentando di circa il 7%, sebbene siano rimasti quasi il 17% al di sotto dei livelli di un anno fa.

I grandi magazzini sono stati un altro straordinario, con un aumento delle vendite del 23,5%.

Il gruppo commerciale dei rivenditori, la National Retail Federation, ha definito il denaro di stimolo una “ancora di salvezza”, ma ha anche esortato l’amministrazione Biden a continuare a distribuire i vaccini il più rapidamente possibile.

Anche con alcune sfide da affrontare, molti economisti hanno affermato mercoledì che il rimbalzo della spesa dei consumatori dovrebbe essere sostenibile, contribuendo a sostenere l’economia in generale con la ripresa dei posti di lavoro.

Il signor Shepherdson, di Pantheon Macroeconomics, ha affermato che le recenti tempeste invernali che hanno paralizzato il sud-ovest potrebbero frenare le vendite questo mese, ma che potrebbero rimbalzare di nuovo questa primavera se più assistenza finanziaria fluirà dal piano di stimolo dell’amministrazione Biden attualmente in fase di hashing con il Congresso.

“Nel secondo trimestre dovrebbero seguire aumenti maggiori, poiché l’approccio dell’immunità di gregge consente di eliminare più restrizioni e diminuisce la paura delle persone di ammalarsi gravemente a causa di Covid”, ha scritto il signor Shepherdson in una nota di ricerca.

“Le famiglie, nel complesso, hanno liquidità più che sufficiente – con altri proventi dalla legge di stimolo che prevediamo verrà approvata a marzo – per finanziare sia un enorme rimbalzo della spesa per i servizi che il continuo aumento della spesa per i beni”, ha scritto.

#vendite #dettaglio #sono #aumentate #del #gennaio #molto #più #del #previsto

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *