OPEC e Russia discuteranno di aumentare la produzione di petrolio.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 53 Secondo

L’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio ei suoi alleati, compresa la Russia, dovrebbero incontrarsi giovedì in videoconferenza per valutare un potenziale ma non certo aumento della produzione di ben 1,5 milioni di barili al giorno.

Gli analisti affermano che il gruppo combinato, chiamato OPEC Plus, potrebbe aumentare l’offerta di petrolio senza comprometterne il prezzo sui mercati globali. Dopo il crollo della scorsa primavera, i prezzi del petrolio sono saliti ai livelli pre-pandemia nelle ultime settimane, con il greggio Brent che ha raggiunto quasi $ 67 al barile a fine febbraio.

I programmi di vaccinazione contro il coronavirus stanno aumentando, portando potenzialmente a un aumento dell’attività economica e a una maggiore domanda di petrolio quest’anno. Inoltre, la crescita della produzione dei produttori di scisto negli Stati Uniti dovrebbe essere contenuta quest’anno.

I pesi massimi del petrolio che stanno riducendo la produzione, come la Russia e gli Emirati Arabi Uniti, vorrebbero rimettere una parte di quel petrolio sul mercato. D’altra parte, l’Arabia Saudita, leader de facto dell’OPEC, continua a sollecitare cautela mentre apparentemente cerca prezzi ancora più alti.

Dopo la riunione dell’OPEC di gennaio, Arabia Saudita ha volontariamente accettato di ridurre la propria produzione di un milione di barili al giorno, a circa 8,1 milioni di barili al giorno. Il taglio dovrebbe scadere ad aprile e resta incerto cosa faranno i sauditi. Il principe Abdulaziz bin Salman, ministro del petrolio saudita, si diverte chiaramente a sorprendere il mercato e ribaltare quelle che pensa siano le aspettative dei commercianti.

Mercoledì, una riunione del comitato tecnico preparatorio non ha prodotto una raccomandazione formale, dicono gli analisti.

“Ancora una volta, sembra che la Russia e gli Emirati Arabi Uniti stiano premendo per un aumento collettivo dell’OPEC Plus, mentre l’Arabia Saudita e l’Algeria stanno cercando di mantenere la produzione invariata per il momento”, ha scritto Helima Croft, analista di RBC Capital Markets, una banca di investimenti , in una nota ai clienti.

A gennaio, l’OPEC Plus ha raggiunto un insolito compromesso che ha consentito modesti aumenti a Russia e Kazakistan che sono stati compensati dai sostanziali tagli che l’Arabia Saudita ha offerto volontariamente dopo l’incontro.

L’esito dell’incontro di giovedì potrebbe dipendere ancora una volta da quanta produzione i sauditi sono disposti a sacrificare per ottenere prezzi più alti.

#OPEC #Russia #discuteranno #aumentare #produzione #petrolio

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *