Per spremere l’economia, Biden punta sui poveri

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 26 Secondo

Ma a differenza del signor Biden, il signor Trump ha perseguito un approccio dall’alto verso il basso per rinvigorire la crescita economica e salariale. Ha tagliato le tasse per le società e altre imprese, insieme a tagli alle aliquote fiscali individuali su e giù per lo spettro di reddito. I suoi consiglieri prevedevano che le mosse avrebbero accelerato in modo significativo gli investimenti delle imprese e avrebbero generato un boom economico sostenuto che a sua volta avrebbe aumentato i redditi per i lavoratori a basso reddito e la classe media, anche se i benefici diretti del disegno di legge erano concentrati in modo sproporzionato tra i ricchi.

Un aumento sostenuto degli investimenti non si è concretizzato come previsto, ma gli economisti generalmente concordano sul fatto che i tagli hanno contribuito a sostenere temporaneamente la crescita economica e salariale nell’anno successivo alla loro scadenza.

I lavoratori ad alto reddito e le grandi aziende mostrano pochi segni di bisogno dell’aiuto del governo oggi. Nel complesso, la recessione e la ripresa della pandemia le hanno rese più ricche. I lavoratori che guadagnano salari più alti e quelli in grado di lavorare a distanza hanno molte meno probabilità di essere stati licenziati e hanno accumulato risparmi nella ripresa. Aziende come Amazon hanno guadagnato quote di mercato con il mutamento delle abitudini dei consumatori.

Ma nella fascia più bassa dello spettro di reddito – e in particolare, tra le famiglie nere e latine – milioni di americani stanno ancora provando il profondo dolore della recessione. L’economia rimane quasi 10 milioni di posti di lavoro al di sotto del suo picco prepandemico, con donne di tutte le razze e uomini di colore che lottano maggiormente per riconquistare l’occupazione. Il tasso di disoccupazione per gli uomini neri rimane al di sopra del 10 per cento.

Dati dal sondaggio Census Household Pulse, analizzato da Lena Simet, ricercatrice senior su povertà e disuguaglianza presso Human Rights Watch, mostra che il persistente disagio economico della crisi si concentra tra i lavoratori a basso reddito e coloro che rimangono senza lavoro. Quasi la metà delle famiglie che guadagnano meno di $ 35.000 all’anno ha riferito di essere rimasta indietro sui pagamenti per l’alloggio. Un quarto ha riferito di non avere cibo a sufficienza.

Il piano del signor Biden avrebbe inondato quelle famiglie con l’assistenza del governo. Elizabeth Pancotti, la direttrice politica di Employ America, un gruppo di Washington che sostiene il piano Biden, ha calcolato i benefici per diversi ipotetici americani duramente colpiti dal disegno di legge.

Per una madre single che lavora di un bambino di 3 anni che guadagna il salario minimo federale – poco meno di $ 16.000 all’anno – il conto fornirebbe fino a $ 4.775 in benefici diretti, stima la signora Pancotti. Per una famiglia di quattro persone con un genitore che lavora e uno che rimane disoccupato a causa di vincoli di assistenza all’infanzia, i benefici potrebbero ammontare a $ 12.460.

#spremere #leconomia #Biden #punta #sui #poveri

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *