Rihanna e LVMH fanno una pausa su Fenty, la loro linea di moda

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 0 Secondo

È questa la fine dell’esperimento tra celebrità e stilisti di alta moda? C’è, si scopre, anche qualcosa Rihanna non può fare: vendere vestiti di alta moda durante una pandemia.

Lo ha annunciato LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton, il gruppo francese del lusso la casa di moda Fenty con grande clamore nel 2019. Ma oggi, hanno rivelato che, con Rihanna, avevano “preso insieme la decisione di sospendere l’attività prêt-à-porter, con sede in Europa, in attesa di condizioni migliori”.

Tradotto, significa che il braccio della moda di lusso di Fenty impero, che comprende la linea di lingerie Savage X Fenty e cosmetici e prodotti per la cura della pelle Fenty, non produrrà più alcuna collezione, anche se non è ufficialmente chiusa, e Rihanna rimane una parte di LVMH.

Sono attualmente in corso discussioni con i dipendenti del marchio sul loro futuro, anche se Bastien Renard, amministratore delegato dell’etichetta, rimane in carica. La notizia è stata riportata per la prima volta da Abbigliamento da donna quotidiano.

Anche se arriva sulla scia di una raccolta fondi di 115 milioni di dollari per Savage X Fenty di L Catterton, la società di private equity collegata a LVMH, la sospensione del prêt-à-porter Fenty è un raro fallimento per il più grande lusso del mondo gruppo, che possiede anche Louis Vuitton, Dior e Celine. È anche il raro passo falso per una delle celebrità più efficaci al mondo: un riflesso sia della tiepida reazione del mercato alle collezioni Fenty, sia dell’impatto più ampio in corso della pandemia sul settore del lusso.

Ed è un promemoria che solo perché qualcuno ha un enorme seguito culturale e un gusto senza limiti, non significa che realizzerà abiti fantastici e originali.

Solo la seconda maison di moda di lusso LVMH ha mai tentato di costruire da zero (il primo è stato Christian Lacroix, che LVMH ha aperto nel 1987 e venduto nel 2005), Fenty è stato inizialmente presentato come un’incursione del gruppo nel futuro: un nuovo marchio, gestito da un Donna di colore con grande stile e influenza popolare ma nessuna formazione formale di design vecchio stile, che eviterebbe il sistema calcificato delle sfilate per i drop regolari e si concentrerebbe sulle vendite e sulla comunicazione digitale diretta al consumatore.

Cosa potrebbe andare storto?

Un sacco.

Avviare una nuova casa di moda di lusso da zero è enormemente costoso per qualsiasi investitore e di solito richiede tempo. Ma il 2020 è stato l’anno peggiore per il settore del lusso nella storia. Mentre LVMH, il più grande gruppo di lusso per vendite, ha registrato un rimbalzo delle vendite negli ultimi mesi, in gran parte alimentato dai consumatori cinesi, i blocchi continuano a causare interruzioni continue e un profitto del gruppo smorzato. Il mese scorso LVMH ha dichiarato che il loro profitto nel 2020 è stato di 4,7 miliardi di euro, in calo di circa un terzo rispetto al 2019.

E a differenza di altri marchi LVMH che si sono dimostrati resistenti durante la recessione, come Louis Vuitton e Dior, l’audace esperimento della linea di abbigliamento Fenty ha faticato a trovare la sua base, qualcosa a cui Jean-Jacques Guiony, chief financial officer di LVMH, ha alluso lo scorso ottobre durante una chiamata che riportava i risultati del terzo trimestre 2020 del gruppo.

“Per quanto riguarda la moda Fenty, siamo ovviamente ancora in una fase di lancio e dobbiamo capire esattamente quale sia l’offerta giusta. Non è qualcosa di facile. Stavamo iniziando completamente da zero “, ha detto. “Ovviamente, abbiamo il grande aiuto di Rihanna su questo, ma direi che è ancora un lavoro in corso quando si tratta di definire veramente quale sarà l’offerta.”

In effetti, “l’offerta” non era chiara fin dall’inizio. Alla fondazione della casa, una dichiarazione di LVMH diceva che il nuovo marchio sarebbe stato “centrato su Rihanna, sviluppato da lei” e avrebbe preso “forma con la sua visione”.

Ma mentre Rihanna ha costruito il suo profilo in parte sul suo abbraccio strategico e avventuroso dell’alta moda, ricevendo il premio “icona della moda” dal Council of Fashion Designers of America nel 2014 in un vestito trasparente con lustrini di cristallo, perizoma e pelliccia bianca boa: spesso sembrava più brava a scegliere i look che facevano affermazioni per se stessa che crearne di nuovi per i suoi follower. Generalmente oscillando tra oversize e altamente body-con, con una tendenza streetwear, gli abiti sembravano più derivati ​​che innovativi.

Potrebbero anche essere stati più costosi di quanto molti dei fan di Rihanna avrebbero potuto aspettarsi (anche se meno della solita offerta LVMH): $ 940 per un giacca denim imbottita; $ 810 per a chemisier con corsetto.

Nel frattempo, Savage X Fenty ha conquistato i titoli dei giornali con canzoni piene di celebrità stravaganze di lingerie girato vissuto e poi trasmesso in streaming su Amazon, posizionandosi come la risposta potenziata e inclusiva a Victoria’s Secret in un mondo post-MeToo.

Questo timeout concesso al marchio di abbigliamento Fenty potrebbe consentirgli di riposizionarsi e affinare la sua offerta, cogliendo un momento migliore per tornare, forse dopo che i desideri di festa repressi della pandemia si sono scatenati. C’è una ragione per cui non l’hanno chiusa del tutto.

Mercoledì, con la diffusione delle notizie sulla partnership con LVMH, Savage X Fenty ha rilasciato una dichiarazione che delinea i dettagli del nuovo round di finanziamento, in cui Jay-Z è un investitore attraverso la sua società Marcy Venture Partners. Nell’ultimo anno il marchio ha registrato una “crescita esplosiva dei ricavi di oltre il 200 percento”, si legge nella dichiarazione, e il round “fortemente sottoscritto” alimenterebbe gli investimenti nell’acquisizione di clienti e l’espansione nella vendita al dettaglio.

“Il marchio raggiunge un equilibrio unico tra convenienza, moda e comfort, è sinonimo di inclusività e diversità e si è differenziato costruendo uno straordinario livello di affinità e di fedeltà dei clienti senza pari”, ha affermato Jonathan Owsley, partner comanaging del fondo di crescita di L Catterton .

Non si parlava della linea di abbigliamento Fenty, né dell’esperimento sospeso con LVMH.

#Rihanna #LVMH #fanno #una #pausa #Fenty #loro #linea #moda

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *