Semaglutide porta una significativa perdita di peso nei pazienti obesi

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 6 Secondo

Per la prima volta, un farmaco si è dimostrato così efficace contro l’obesità che i pazienti possono evitare molte delle sue peggiori conseguenze, incluso il diabete, hanno riferito i ricercatori mercoledì.

Il farmaco, semaglutide, prodotto da Novo Nordisk, è già commercializzato come trattamento per il diabete di tipo 2. In uno studio clinico pubblicato sul New England Journal of Medicine, i ricercatori della Northwestern University di Chicago hanno testato il semaglutide a una dose molto più alta come farmaco anti-obesità.

Quasi 2.000 partecipanti, in 129 centri in 16 paesi, si sono iniettati settimanalmente con semaglutide o un placebo per 68 settimane. Quelli che hanno preso la droga perso quasi il 15 per cento del loro peso corporeo, in media, rispetto al 2,4 per cento tra coloro che hanno ricevuto il placebo.

Più di un terzo dei partecipanti che hanno ricevuto il farmaco ha perso più del 20% del proprio peso. I sintomi del diabete e del pre-diabete sono migliorati in molti pazienti.

Questi risultati superano di gran lunga la quantità di perdita di peso osservata negli studi clinici di altri farmaci per l’obesità, hanno detto gli esperti. Il farmaco è un “gioco rivoluzionario”, ha detto il dottor Robert F. Kushner, un ricercatore sull’obesità presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine, che ha condotto lo studio. “Questo è l’inizio di una nuova era di trattamenti efficaci per l’obesità”.

Il dottor Clifford Rosen del Maine Medical Center Research Institute, che non è stato coinvolto nello studio, ha detto: “Penso che abbia un enorme potenziale per la perdita di peso”. I sintomi gastrointestinali tra i partecipanti erano “davvero marginali – niente a che vedere con i farmaci dimagranti in passato”, ha aggiunto il dottor Rosen, un editore del New England Journal of Medicine e coautore di un editoriale che accompagna lo studio.

Per decenni, gli scienziati hanno cercato modi per aiutare un numero crescente di persone alle prese con l’obesità. Cinque farmaci anti-obesità attualmente disponibili hanno effetti collaterali che ne limitano l’uso. La più efficace, la fentermina, provoca in media una perdita di peso del 7,5% e può essere assunta solo per un breve periodo. Dopo che è stato interrotto, anche quella quantità di peso viene recuperata.

Il trattamento più efficace finora è la chirurgia bariatrica, che aiuta le persone a perdere in media dal 25 al 30% del peso corporeo, ha osservato il dottor Louis Aronne, un ricercatore sull’obesità alla Weill Cornell Medicine di New York che consiglia Novo Nordisk e studia il semaglutide.

Ma la chirurgia è una soluzione invasiva che altera in modo permanente il sistema digerente. Solo l’1% di coloro che si qualificano passa attraverso la procedura. Invece, la maggior parte delle persone obese prova dieta dopo dieta con risultati deludenti.

Lo studio di semaglutide conferma ciò che gli scienziati già sanno, il dottor Kushner ha detto: la forza di volontà non è sufficiente. Nel nuovo studio, i partecipanti che hanno ricevuto il placebo e la consulenza sulla dieta e sull’esercizio fisico non sono stati in grado di vedere alcuna differenza significativa nel loro peso.

In generale, gli assicuratori si sono rifiutati di pagare per i farmaci dimagranti sul mercato. È probabile che Semaglutide sia costoso. La dose più bassa usata per trattare il diabete ha un prezzo medio al dettaglio di quasi $ 1.000 al mese. (Gli assicuratori di solito pagano i farmaci per il diabete, ha osservato il dottor Kushner.)

La dottoressa Caroline Apovian, co-direttrice del Center for Weight Management and Wellness presso il Brigham and Women’s Hospital e membro del comitato consultivo di Novo Nordisk, ha affermato che l’efficacia di semaglutide è stata “fenomenale” e che i risultati dello studio potrebbero portare gli assicuratori a coprirla .

Semaglutide è una versione sintetica di un ormone naturale che agisce sui centri dell’appetito nel cervello e nell’intestino, producendo sensazioni di sazietà. Un regime ad alto dosaggio del farmaco non è stato studiato abbastanza a lungo per sapere se ha gravi conseguenze a lungo termine.

E si prevede che i pazienti debbano prenderlo per tutta la vita per evitare che la perdita di peso ritorni.

Qiana Mosely, che vive a Chicago, ha passato anni a cercare di perdere peso con diete e droghe, ma senza successo. Poi la signora Mosely si è unita al processo di semaglutide e ha perso 40 libbre, circa il 15 percento del suo peso.

La signora Mosely non sapeva fino a poco tempo fa se stava assumendo il farmaco o il placebo. Anche se stava cercando di mangiare bene e di fare esercizio, il suo peso “stava scendendo troppo velocemente”, ha detto. “Dovevano essere le medicine.”

Non ha avuto effetti collaterali, ha detto. Ma quando il processo è terminato e non ha più ricevuto il farmaco, il peso ha iniziato a tornare. “Ero così triste”, ha detto. Non vede l’ora di riprendere a prendere il farmaco una volta che sarà disponibile.

#Semaglutide #porta #una #significativa #perdita #peso #nei #pazienti #obesi

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *