Sfidando la pandemia, Daimler segnala un grande aumento dei profitti.

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 20 Secondo

Daimler, il produttore tedesco di auto e camion, ha dichiarato giovedì che il suo profitto netto è aumentato di quasi il 50% nel 2020, poiché è riuscito a tagliare i costi più che sufficienti per compensare il calo delle vendite e le interruzioni della catena di approvvigionamento causate dalla pandemia.

La società, che produce auto Mercedes-Benz, camion Freightliner e altri marchi, è tra i produttori di veicoli tradizionali che sfidano le previsioni secondo cui la pandemia accelererebbe il loro declino fino a diventare irrilevante mentre il settore si sposta verso i veicoli elettrici. Le azioni Daimler sono triplicate da quando hanno toccato il minimo nel marzo 2020, e sono aumentate di nuovo giovedì.

Daimler’s profitto netto per l’anno è cresciuto di quasi il 50% a 4 miliardi di euro, o $ 4,8 miliardi, rispetto al 2019 dopo che le vendite sono rimbalzate verso la fine dell’anno. La quasi totalità dell’utile, 3,6 miliardi di euro, è stata registrata nel quarto trimestre.

Per l’intero anno, le vendite sono ancora diminuite dell’11% rispetto al 2019, a 154 miliardi di euro. Ma l’azienda ha compensato la differenza e poi un po ‘riducendo la forza lavoro di 7.000 lavoratori o il 4% del totale, riducendo le spese in ricerca e sviluppo e altre misure.

Daimler ha anche beneficiato della rapida ripresa dell’economia cinese dalla pandemia. La Cina ha eclissato l’Europa e gli Stati Uniti come il più grande mercato dell’azienda per le auto Mercedes-Benz.

La società ha affermato di essere ottimista sul 2021, prevedendo aumenti “significativi” nella maggior parte dei mercati principali durante il 2021. Daimler ha avvertito che carenza di semiconduttori, un problema per tutte le case automobilistiche, potrebbe essere un onere per le vendite e gli utili all’inizio dell’anno.

Ola Källenius, amministratore delegato di Daimler, ha rifiutato giovedì di fissare una data di scadenza per la produzione di auto alimentate da motori a combustione interna, come i rivali come Motori generali o Jaguar Land Rover hanno fatto. Ma ha detto che la società stava reindirizzando le risorse verso il trasporto senza emissioni.

“È troppo presto” per impegnarsi a smettere di vendere veicoli a benzina e diesel, ha affermato Källenius durante una conferenza telefonica con i giornalisti. “Ma l’impegno c’è. Il viaggio sta andando in quella direzione e noi saremo pronti “.

Daimler ha detto questo mese che avrebbe diviso le sue divisioni di auto e camion in società separate, una mossa a lungo favorita dagli investitori. Il signor Källenius ha detto giovedì che il divorzio amichevole, che dovrebbe essere completato entro la fine dell’anno, consentirebbe alle due divisioni di reagire più rapidamente ai cambiamenti nel settore.

“Questo è un momento in cui l’agilità nel processo decisionale è ancora più importante di quanto non lo sia stata in passato”, ha detto.

#Sfidando #pandemia #Daimler #segnala #grande #aumento #dei #profitti

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *