Sheldon H. Solow, magnate immobiliare di Manhattan, muore a 92 anni

Visualizzazioni: 34
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 42 Secondo

Anche se timido di pubblicità non di sua iniziativa, era spesso nelle notizie, annunciando un progetto o una delle sue 200 cause legali contro rivali, inquilini, banche o anche amici, spesso in cause perse. Piaccia o no, era un magnate immobiliare di New York, insieme a Donald J. Trump, i fratelli Fisher, Lewis Rudin, Leonard Litwin, la famiglia Milstein, Bernard H. Mendik, Larry Silverstein e Harry B. Helmsley.

Mentre lasciò la New York University negli anni ’50, il signor Solow, che era autodidatta nell’apprezzamento delle belle arti, accumulò una delle notevoli collezioni private della città di arte moderna e rinascimentale, con opere di van Gogh, Joan Miró, Jean -Michel Basquiat, Balthus, Picasso, Matisse, Botticelli, Giacometti, Morris Louis e Mark Rothko, oltre ad antichità egizie e arte africana.

Ha comprato la maggior parte della sua arte dai commercianti. Ma nel 1973, prese un telefono a New York, chiamò la casa d’aste Sotheby’s a Londra e intraprese una guerra di offerte transatlantica che gli valse la cubista “Femme Assise” (Donna seduta) di Picasso del 1909 per $ 800.000, un prezzo record per un Picasso. Nel 2016, il signor Solow ha venduto il dipinto, in un’asta di Sotheby’s, per 63,7 milioni di dollari.

Philippe de Montebello, l’ex direttore del Metropolitan Museum of Art, ha definito la collezione del signor Solow eclettica e distinta. Il suo valore astronomico era difficile da calcolare. Come molti aspetti della sua vita, la sua arte ha generato polemiche. Crain’s New York Business ha riferito nel 2018 che la sua arte è stata conservata da un museo senza scopo di lucro che ha ricevuto agevolazioni fiscali federali nonostante non fosse aperto al pubblico.

A volte la sua pubblicità era piuttosto positiva. Nel 1984, il signor Solow costruì una fila di 11 villette unifamiliari a cinque piani collegate sulla East 67th Street a Manhattan, tra la Second e la Third Avenue. Avevano tutti ascensori e condividevano un giardino comune privato sul retro. Era una creazione che era stata vista raramente a Manhattan dal 19 ° secolo.

#Sheldon #Solow #magnate #immobiliare #Manhattan #muore #anni

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *