Un angelo sulla spalla del tuo autista adolescente (o almeno un boccino)

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 25 Secondo

I progressi tecnologici hanno reso le automobili più sicure in molti modi. Ci sono sistemi che frenano se una collisione è imminente; avvisa il conducente e prendi il controllo se l’auto lascia la corsia e emetti avvisi quando i pedoni stanno per entrare in strada. A questi, aggiungi sistemi che avvertiranno i genitori se il loro adolescente si comporta male al volante.

Molti produttori di veicoli offrono ora monitor di guida come equipaggiamento opzionale o standard. Tra loro ci sono Lexus, Volkswagen, General Motors, Ford, Toyota, Kia e Hyundai. Sono disponibili anche dispositivi aftermarket.

Se questa tecnologia fosse stata disponibile mezzo secolo fa, i miei genitori sarebbero stati testimoni di incursioni ad alta velocità a tarda notte attraverso il confine di stato dell’Illinois-Wisconsin nell’auto di famiglia.

Dopo aver esaminato la mia pagella elettronica di guida, papà avrebbe potuto impostare limiti di autonomia su quanto lontano potevo viaggiare, quanto forte potevo accendere la radio, quanto velocemente potevo guidare e altro ancora. Deludente per l’autista, ma più sicuro per tutti.

Un rapporto sulla guida degli adolescenti della National Highway Traffic Safety Administration ha affermato che nel 2018 2.121 persone sono morte in incidenti che hanno coinvolto un conducente di età compresa tra 15 e 18 anni. Il rapporto afferma che i sistemi graduati di patente di guida adottati da tutti gli stati avevano ridotto i rischi di incidente, ma gli incidenti automobilistici erano ancora la principale causa di morte per i giovani tra i 15 ei 18 anni negli Stati Uniti. Sebbene il rapporto NHTSA non raccomandasse specificamente i monitor di guida, sottolineava l’importanza della comunicazione tra i genitori e gli adolescenti che guidano. E discutere i dati di guida di un sistema di monitoraggio è un ottimo modo per sviluppare un dialogo.

General Motors ha introdotto un sistema di monitoraggio sulla sua Malibu 2016, ed è ora disponibile su molti dei veicoli dell’azienda. Sul Trailblazer 2021, il sistema può essere attivato procedendo attraverso il menu del display del cruscotto fino alla sezione “teen driver”. Qui viene scelto un PIN che abilita il controllo parentale delle variabili. Dopo aver scelto “chiavi di configurazione” nel menu, la chiave del veicolo del conducente può essere collegata al sistema inserendola in una presa della console e facendo clic su OK. Il sistema di monitoraggio sarà attivo solo quando il veicolo viene guidato con quella chiave.

Utilizzando un’altra voce di menu, il genitore può impostare un limite di velocità. Se tale limite viene superato durante la guida del veicolo con la chiave attivata, il conducente viene avvisato e i dati vengono registrati. È anche possibile impostare un limite di volume del sistema audio. Altre funzioni del sistema non richiedono l’impostazione dei parametri. Ad esempio, il sistema audio non si accende fino a quando le cinture di sicurezza non sono state allacciate e i sistemi di sicurezza critici come l’avviso di angolo cieco non possono essere disabilitati.

Il sistema GM registra i dati su una pagella che può essere visualizzata solo dopo aver immesso il PIN in

la conclusione del viaggio. I dati includono la velocità massima raggiunta e la distanza percorsa. Vengono riportati anche il numero di avvisi di velocità emessi, eventi di accelerazione completamente aperti, avvisi di collisione in avanti, eventi di frenata automatica in avanti e applicazioni di controllo della trazione. Praticamente tutto ciò di cui un genitore ha bisogno per valutare come sta facendo il giovane al volante.

Tricia Morrow, un ingegnere di sicurezza Chevrolet, utilizza il sistema per monitorare la figlia appena guidatrice. “Quando torna a casa, posso guardare la pagella del veicolo, vedere quanto ha guidato e quale velocità è stata registrata. La pagella stimola la conversazione con tuo figlio. “

Ford offre un sistema simile chiamato My Key. Introdotto per l’anno modello 2015, offre molte delle stesse funzioni del sistema GM. Inoltre, My Key include un promemoria per il basso consumo di carburante che può salvare papà o mamma da una missione di salvataggio.

Blue Link Vehicle Safeguards Alerts di Hyundai, introdotto nel 2015 e ora disponibile nella maggior parte dei modelli Hyundai, consente ai genitori di limitare la velocità, le ore di funzionamento e l’autonomia del veicolo. Gratuito per tre anni, Blue Link si differenzia dai sistemi GM e Ford inviando un avviso tramite testo o e-mail quando viene superato il limite di velocità. Può anche tracciare i confini del viaggio e monitorare il percorso del veicolo. Se qualcuno tenta di guidare la Hyundai dopo il coprifuoco, il proprietario dell’auto viene avvisato. Kia, un partner Hyundai, offre il sistema eServices UVO simile.

Funzionando in modo molto simile al sistema Hyundai / Kia, un sistema Guest Driver sui veicoli Lexus e Toyota fornisce avvisi in tempo reale.

Un certo numero di aziende aftermarket offrono sistemi di monitoraggio che toccano la porta OBDII del veicolo per ottenere i dati del veicolo. Tutte le auto prodotte dopo il 1996 sono dotate di questa porta, che viene utilizzata principalmente per consentire alle strutture di servizio di scaricare i dati sulle prestazioni del veicolo. La maggior parte dei fornitori di monitor di guida addebita in anticipo il dispositivo e richiede una tariffa mensile per il servizio di segnalazione. Consumer Reports ha testato i sistemi di MasTrack, MobiCoPilot e Motosafety e ha scoperto che i dispositivi funzionano in modo simile. Per la maggior parte di loro, i genitori impostano limiti di velocità e altri parametri sul sito Web del produttore. I siti di molti fornitori visualizzano mappe che illustrano il percorso del veicolo per ogni viaggio.

Il sistema MasTrack è offerto in diverse forme. La versione plug-and-play costa $ 187 dal produttore con un anno di servizio di base prepagato. A seconda della versione acquistata, MasTrack può inviare e-mail o avvisi di testo se viene superato il limite di velocità pubblicato o una soglia di velocità preimpostata e può segnalare accelerazioni rapide, frenate brusche e inserimento dell’accensione. È possibile impostare un recinto geografico e MasTrack invierà un avviso se il veicolo viene guidato oltre i confini.

Nessuno di questi sistemi può sostituire la supervisione dei genitori. Ma discutere i dati del sistema di monitoraggio con un adolescente può aprire la porta a un dialogo costruttivo. La conversazione dovrebbe anche toccare i fattori che non vengono monitorati, incluso l’uso di droghe e alcol. NHTSA esorta i genitori a ricordare ai propri adolescenti che la violazione delle leggi sul consumo di alcol da parte dei minorenni può comportare un viaggio in prigione, la perdita dei privilegi di guida e enormi sanzioni finanziarie.

#angelo #sulla #spalla #del #tuo #autista #adolescente #almeno #boccino

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *