Un forum di Reddit sta aiutando i disoccupati a navigare in un sistema antiquato e disorganizzato.

Visualizzazioni: 4
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 26 Secondo

Mentre le richieste di disoccupazione sono aumentate all’inizio della pandemia, così hanno fatto i post su r / Unemployment, uno dei tanti forum basati su argomenti sul sito noti come subreddit. Il subreddit una volta aveva in genere meno di 10 post al giorno, ma si è rapidamente gonfiato fino a quasi 1.000 post al giorno in aprile e maggio, Ella Koeze scrive per il New York Times.

Con il progredire della crisi, post e commenti sono aumentati nelle settimane successive ai cambiamenti a favore dei programmi. A gennaio, quasi 10 mesi dopo i primi blocchi, il forum ha avuto una delle sue settimane più impegnative in assoluto, guidata dai ritardi nei pagamenti e dall’incertezza sulla legislazione firmata alla fine dell’anno scorso.

Come assunzione bancarelle e l’economia mostra nuovamente segni di rallentamento, la continua popolarità di r / Disoccupazione sottolinea come il sistema rimanga rotto per così tante persone.

Secondo il conteggio più recente del Dipartimento del lavoro, quasi 18 milioni di americani stanno ricevendo una qualche forma di sussidio di disoccupazione e più di un milione ha presentato nuove richieste la scorsa settimana. È in calo rispetto al picco di oltre 30 milioni durante l’estate, ma rappresenta ancora un numero che i programmi di assistenza federali e statali che sono obsoleto e acciottolato insieme sono ancora lottando gestire.

Post dopo post su r / Disoccupazione trasmette problemi burocratici con infinite variazioni: come presentare un reclamo a seconda delle circostanze, cosa fare se hai commesso un errore nel tuo reclamo, cosa potrebbero significare i diversi stati del tuo reclamo, come navigare confuso e portali online soggetti a problemi tecnici e persino come parlare con una persona reale per risolvere i problemi.

#forum #Reddit #sta #aiutando #disoccupati #navigare #sistema #antiquato #disorganizzato

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *