Uno speciale diverso per i mattinieri: avere un vaccino, viaggerà

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 47 Secondo

“C’è un sacco di desiderio represso tra gli anziani e un senso di vita che sta finendo”, ha detto Jeff Galak, professore alla Tepper School of Business della Carnegie Mellon University. “C’è una teoria chiamata salienza della mortalità: quando viene in mente la tua mortalità, i comportamenti cambiano. Vedremo aggiornamenti per cabine migliori sulle navi da crociera e la prenotazione di hotel migliori “.

Per i viaggiatori di 60, 70 e 80 anni, ha affermato Conor Goodwin, direttore aziendale di Charlestowne Hotels, il ticchettio del tempo è un’altra forte motivazione per prenotare non appena una vaccinazione lo rende sicuro.

“I 65 e più demografici stanno perdendo i loro anni d’oro e sono comprensibilmente desiderosi di tornare là fuori”, ha detto.

Il Bristol Hotel in Virginia, che fa parte del portafoglio di Charlestowne, ha registrato un aumento del 179% tra i viaggiatori di età superiore ai 65 anni tra il 13 dicembre e il 22 gennaio. French Quarter Inn, a Charleston, Carolina del Sud, che è anche gestita da Charlestowne, ha registrato l’11% in più di prenotazioni da parte di persone con più di 65 anni tra il 10 e il 28 gennaio rispetto al 22 dicembre al 9 gennaio.

Alcuni viaggiatori più anziani stanno addirittura optando per prenotare finalmente quei viaggi da sogno di grandi dimensioni. Fernando Diez, che possiede Spedizioni Quasar, un operatore di crociere di lusso nelle Isole Galapagos, afferma che a dicembre, quando gli operatori sanitari in prima linea sono stati tra i primissimi americani a ricevere vaccini, ha assistito a un’ondata di richieste di informazioni sui viaggi da parte di medici e infermieri.

Dal 1 ° gennaio, tuttavia, il 70% delle sue richieste di prenotazione proviene da ospiti di età superiore ai 65 anni: negli anni precedenti, quel numero era più vicino al 40%. La maggior parte delle richieste riguarda i viaggi da giugno in poi.

“La maggior parte di loro afferma di essere stata vaccinata e ora si sente a proprio agio in viaggio verso una destinazione come l’Ecuador e le Galápagos”, ha detto Diez. “La vaccinazione dà loro la fiducia necessaria per viaggiare in un luogo remoto”.

#Uno #speciale #diverso #mattinieri #avere #vaccino #viaggerà

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *