“2034”, un racconto cauto di conflitto con la Cina

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:43 Secondo

Le navi militari americane pattugliano regolarmente il Mar Cinese Meridionale. È uno spazio marittimo condiviso, ma la Cina rivendica gran parte dell’area come propria. Questo è vero. E se una delle navi fosse stata silurata? L’ammiraglio in pensione James Stavridis ha collaborato con Elliot Ackerman, giornalista ed ex marine, per scrivere di come, all’ombra di una relazione sempre più tesa tra Stati Uniti e Cina, un simile incidente potrebbe precipitare in una catastrofe. Il risultato è “2034: un romanzo della prossima guerra mondiale. ” Il libro è un thriller e anche un ammonimento; Stavridis cita il romanzo post-apocalittico di Nevil Shute “Sulla spiaggia“Come ispirazione. Gli scrittori raccontano Evan Osnos che intendono fornire nella finzione un ingrediente che manca nella pianificazione militare: “Abbiamo molta intelligenza, abbiamo un sacco di hardware”, osserva Ackerman, ma “ciò che spesso ci manca è l’immaginazione”.

#racconto #cauto #conflitto #con #Cina

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *