Billionaire-Spionage Art Project di Andi Schmied

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 31 Secondo

Quattro anni fa, durante una residenza artistica di tre mesi a Brooklyn, Andi Schmied, un fotografo di Budapest, visitò l’Empire State Building e fu sorpreso di vedere così tanti grattacieli più alti. Voleva immediatamente scattare foto dai loro piani superiori, ma ha imparato rapidamente che questi minareti di vetro erano per lo più nuove residenze di lusso, private all’estremo. “Qual è il mio modo per entrare?” si chiese.

Schmied, allora trentenne, decise di impersonare un potenziale acquirente o affittuario, un miliardario ungherese di nome Gabriella Schmied. (Gabriella è il suo secondo nome, quindi il suo passaporto era sufficiente come documento d’identità) Per ricoprire il ruolo di marito, ha reclutato un amico di Budapest, un mercante d’arte e di libri di nome Zoltan. Ha elaborato un retroscena: Gabriella, architetto, si trasferisce negli Stati Uniti con un figlio piccolo, grazie al lavoro di Zoltan. Ha inventato un’assistente immaginaria di nome Coco, ha fatto esplodere il suo budget per i materiali per la residenza artistica su un vestito credibile, ha stilato un elenco di edifici stravaganti e, con gli agenti di vendita che non dimostravano alcuna reale inclinazione per la due diligence, si è fatta strada bluffando in alcuni dei più alti del pianeta , appartamenti più costosi.

Fotografia di Andi Schmied / Per gentile concessione dell’artista

A questo punto, ovviamente, l’impresa era diventata un progetto artistico e un’indagine antropologica. Ha registrato le sue interazioni con gli agenti immobiliari sul suo telefono e ha scattato foto intenzionalmente prive di arte su una Nikon F-601, a beneficio del marito assente, ovviamente. Le trascrizioni e le immagini sarebbero diventate la base di una mostra e di un libro sontuoso ma malizioso intitolato “Private Views: A High-Rise Panorama of Manhattan”, pubblicato a dicembre da VI PER, una galleria a Praga.

“La maggior parte di queste visioni erano come scene teatrali per me”, ha detto l’altro giorno, da Budapest. Molti di loro sono riprodotti nel testo. “Siediti, Gabriella. È davvero un momento per te “, dice un agente, in un grattacielo squadrato. “Immagina che io non sia qui. Immagina tuo figlio che corre in giro, dicendo parole in ungherese. . . . Immagina l’odore del tuo cibo preferito che attraversa l’appartamento, dalla cucina alla sala da pranzo; forse un gulasch. La tua cameriera si preparerebbe per la cena, mentre tu prendi uno dei migliori champagne francesi nella vasca da bagno con tuo marito. “

(Schmied: “Non devi nemmeno provare a convincermi.”)

Fotografia di Andi Schmied / Per gentile concessione dell’artista
Fotografia di Andi Schmied / Per gentile concessione dell’artista

Quando è tornata a New York un anno fa, appena prima che il mondo si chiudesse, per colpire gli edifici rimanenti sulla sua lista, ha portato con sé Zoltan. In una torre che domina Central Park, un agente, immaginando che Zoltan, come uomo, conoscesse i suoi vini, ha detto: “Mio marito adora l’anatra. . . . Di solito, facciamo il petto d’anatra alla Borgogna o una costoletta di agnello, e l’abbiamo con vino rosso come il Bordeaux. Lo adora. “

Zoltan: “Chi non lo fa?”

Nessuno, disse Schmied, sembrava mai sospettare nulla. Ha agito in modo naturale, per la maggior parte, e ha espresso le sue opinioni sincere. Ha imparato mentre andava – messa in scena, spazio aereo, Marni – e ha affinato il suo atto. È diventata un’intenditrice di quelle che lei chiama “tattiche convincenti”.

“‘Senza tempo ma contemporaneo’: questa espressione, qualunque cosa diavolo significhi, l’ho sentita in ogni singolo appartamento”, ha detto. “Gli agenti cercano di far sentire all’acquirente che questo appartamento è la cosa più unica che tu abbia mai visto. Tutto è “fatto a mano” o “selezionato a mano”, ma il fatto è che questi appartamenti sono tutti uguali “. Quasi tutti avevano, come suo coronamento, una vasca da bagno davanti a una finestra dal pavimento al soffitto. La vista, sempre sbalorditiva, anche quando era oscurata dalle nuvole, spesso conteneva altre nuove torri di lusso, ma gli agenti non hanno mai richiamato l’attenzione su di loro. Hanno parlato del Chrysler Building e dell’Empire State, o del fatto che si potevano vedere aerei in decollo da tutti e tre i principali aeroporti. “Parlano dei propri edifici come la cosa più sorprendente del pianeta”, ha detto Schmied. “Eppure non li menzionano mai come qualcosa che vorresti guardare.”

Fotografia di Andi Schmied / Per gentile concessione dell’artista
Fotografia di Andi Schmied / Per gentile concessione dell’artista

Rivolgendosi a lei, gli agenti si sono concentrati sulla realizzazione emotiva. A Zoltan, hanno sottolineato il ritorno sull’investimento. Tendevano a non menzionare che migliaia di questi appartamenti erano rimasti invenduti. (Un agente, apprendendo che aveva fatto una vendita, saltò su e giù e abbracciò un operaio edile, mentre lei e Schmied, in elmetto, si dirigevano in un montacarichi fino al centesimo piano ancora incompiuto. ” Faresti meglio ad agire in fretta “, le disse l’agente.) Ma gli agenti consideravano un punto di forza il fatto che la maggior parte degli appartamenti che erano stati venduti rimanessero vuoti, perché erano investimenti -” una nuova valuta globale “, come disse Schmied.

“Ricorderò sempre la sorpresa sui loro volti quando ho detto che in realtà volevo vivere lì. Una delle loro tattiche preferite è assicurare all’acquirente che nessuno vive nell’edificio “, ha detto. «Come se il fatto che sarai completamente solo in questa torre mostruosa fosse desiderabile. Più andavo a fondo, più sembrava pazzo che tutti questi edifici giganteschi e robusti con questa enorme presenza nella città che immagino che il novantanove per cento delle persone odiano non siano effettivamente vissuti e tuttavia rimarranno lì per così tanto tempo . ” ♦

#BillionaireSpionage #Art #Project #Andi #Schmied

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *