Come l’amministrazione Biden può espandere la banda larga nelle zone rurali

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:9 Minuto, 16 Secondo

All’inizio del pandemia, Larry Irving lasciò Washington, DC, e si stabilì in una proprietà in affitto ai margini del Parco nazionale di Shenandoah, in Virginia, dove, presto scoprì che il servizio Internet non era sufficiente per gestire la sua attività di consulenza. Quindi Irving andava alla biblioteca locale ogni giorno e lavorava con la sua macchina, trasportando sulle spalle il Wi-Fi della biblioteca. Più di due decenni prima, in qualità di assistente segretario al commercio per le comunicazioni e l’informazione nell’amministrazione Clinton, Irving aveva reso popolare il termine “divario digitale” per descrivere la disparità tra chi ha e chi non ha Internet. “Abbiamo fatto una serie di studi che hanno dimostrato che se eri povero, se eri una minoranza, se eri anziano, e se eri rurale, avevi meno probabilità di avere accesso a Internet”, mi ha detto Irving. “La povertà era la costante.”

Negli ultimi vent’anni, la densità della popolazione ha favorito la costruzione di infrastrutture Internet nelle aree urbane, ma in molte parti rurali del paese c’è stato uno scarso incentivo economico a farlo. È un vuoto che il file COVID-19 il blocco è stato messo a nudo, con così tanti americani che lavorano da casa, frequentano la scuola usando Zoom, fanno affidamento sulla telemedicina, si registrano per la vaccinazione online e, in molti casi, salutano definitivamente una persona cara su uno schermo. Tra le immagini persistenti della pandemia ci sono le foto di bambini senza banda larga a casa, che accedono a classi remote dai parcheggi dei fast-food o dai gradini delle scuole elementari chiuse.

Parte del problema è l’assenza di dati affidabili su quanti americani non dispongono di Internet ad alta velocità. In un 2019 rapporto, la Federal Communications Commission ha stimato che ventuno milioni di americani non hanno Internet a banda larga, che definisce come una velocità di download minima di venticinque megabit al secondo e una velocità di upload di tre megabit al secondo. Ma quella stima si basa sui dati forniti dai provider Internet, che hanno una storia di gonfiare il numero delle famiglie che servono e delle velocità che forniscono. Uno studio dai ricercatori di Broadband Now, un cane da guardia del settore, stima il numero senza banda larga a quarantadue milioni e questo non include i diciotto milioni e mezzo di persone che non possono permettersi Internet ad alta velocità nei luoghi in cui è disponibile.

Senza dati accurati, gli sforzi per colmare il divario digitale sono destinati a fallire. “Le mappe che mostrano dove c’è servizio sono orribili”, mi ha detto il senatore Joe Manchin, democratico del West Virginia. “Ho combattuto con Ajit Pai” – il presidente della FCC durante l’amministrazione Trump – “su questo per anni. Semplicemente non sarebbe arrivato ad accettare che le mappe fossero sbagliate. ” (Pai ha definito la caratterizzazione di Manchin “categoricamente sbagliata” e ha affermato che la FCC aveva “avviato la creazione di mappe più granulari e accurate”.) Brian Deese, il nuovo capo del Consiglio economico nazionale, mi ha detto che l’amministrazione Biden è consapevole che dati errati hanno portato a un servizio Internet scadente, anche se le società che apparentemente lo fornivano ricevevano miliardi di dollari in sussidi federali. “È un problema per cui stiamo lavorando attivamente con il Congresso e la FCC”, mi ha detto. (Come parte del suo dicembre 2020 COVID-19 pacchetto di soccorso, Congresso stanziati sessantacinque milioni di dollari alla FCC per ottenere dati di servizio più accurati.)

Come candidato, Joe Biden sembrava capire che fare appello agli elettori rurali era una necessità politica. Nel suo “Piano per l’America rurale”, Biden ha promesso “di espandere la banda larga, o banda larga wireless tramite 5G, a tutti gli americani”. Come parte dello sforzo, Biden ha promesso venti miliardi di dollari per costruire infrastrutture rurali a banda larga, oltre a triplicare la quantità di denaro disponibile per organizzazioni, governi locali, gruppi tribali e società per collegare le comunità rurali attraverso il Dipartimento di Stati Uniti Agricoltura Community Connect programma. Shirley Bloomfield, CEO della Rural Broadband Association, un’organizzazione nazionale di membri di ottocentocinquanta piccoli fornitori locali, è stata invitata a partecipare ai comitati per l’innovazione e la diffusione della banda larga della campagna. “Probabilmente due settimane dopo le elezioni, siamo stati chiamati a incontrare il team di transizione della FCC, il team di transizione dell’amministrazione nazionale delle telecomunicazioni e dell’informazione e il team di sviluppo rurale dell’USDA per condividere le nostre idee e priorità”, mi ha detto. “Hanno colpito il terreno correndo.”

Il federale COVID-19 disegno di legge sollievo, che è passato con travolgente sostegno bipartisan a dicembre, ha stanziato miliardi di dollari per espandere l’accesso alla banda larga alle famiglie a basso reddito, un miliardo di dollari per cablare terre tribali e milioni di dollari per l’apprendimento a distanza e la telemedicina. “I miei amici repubblicani si sentono come i miei amici democratici”, mi ha detto Manchin. “Tutti vogliono la connettività.” Un esempio calzante è il suo collega repubblicano del West Virginia, il senatore Shelley Moore Capito, che ha avviato il caucus sulla banda larga rurale al Senato e ha lavorato attivamente per migliorare la raccolta dei dati. Capito è ansioso di vedere le bollette dell’infrastruttura che richiedono l’installazione di cavi in ​​fibra ottica lungo tutte le nuove autostrade e strade. “Questa è un’amministrazione che ha parlato molto di sviluppo delle infrastrutture prima di entrare effettivamente in carica”, mi ha detto Capito. “Penso che stiano raccogliendo tutto questo lavoro che abbiamo svolto in precedenza e che continuiamo a fare con la banda larga rurale in quello.”

Irving mi ha detto che dopo che Clinton ha lasciato l’incarico, nel 2001, l’amministrazione Bush ha fatto poco per affrontare il divario digitale. L’amministrazione Obama, in gran parte attraverso la sua legge di stimolo, ha inviato denaro agli stati per espandere la banda larga, ma non abbastanza per colmare il divario. Quando Trump è subentrato, ha detto Irving, “avevi ancora dai trenta ai quaranta milioni di famiglie in questo paese senza accesso a una buona banda larga, alcune a causa della convenienza, altre a causa dell’accessibilità, ma il problema dell’accessibilità è stato praticamente ignorato.

Due anni fa, la FCC, sotto la guida di Pai, ha annunciato l’asta del Rural Digital Opportunity Fund (RDOF), una pentola di denaro da 20 miliardi di dollari, pagata in dieci anni, per portare la banda larga nelle aree rurali meno servite. RDOF è stato concepito come un’asta inversa, il che significa che premierà le aziende che hanno presentato le offerte più basse per il servizio più veloce. La prima fase dell’asta, iniziata lo scorso ottobre, un mese prima delle elezioni, mirava a portare il servizio a più di sei milioni di case e aziende svantaggiate. Bloomfield mi ha detto che lei ei suoi membri erano entusiasti del fatto che il governo avesse intenzione di impegnare fondi sostanziali per costruire fino all’ultimo miglio, quegli avamposti solitari in cui il basso ritorno sugli investimenti per i fornitori è stato tipicamente un deterrente.

Questo è cambiato dopo l’asta i vincitori sono stati annunciati. “Era assolutamente preoccupante”, ha detto. L’offerta del più grande vincitore, LTD Broadband, un piccolo fornitore di servizi wireless con sede a Las Vegas, era di 1,3 miliardi di dollari, per fornire Internet ad alta velocità a più di mezzo milione di località in quindici stati, anche se l’obiettivo principale dell’azienda è è stata la tecnologia wireless, non la banda larga in fibra ottica, e un certo numero di esperti della banda larga si sono chiesti se sarebbe stata in grado di raggiungere la velocità e le capacità in fibra ottica su cui si basava la sovvenzione. (Un rappresentante di LTD Broadband ha affermato che la società ha implementato la fibra ottica in passato e che intende aumentare notevolmente le proprie capacità di produzione per adempiere agli obblighi di sovvenzione). SpaceX di Elon Musk ha vinto un’offerta da ottocentottantasei milioni di dollari per la sua società Internet satellitare, Starlink, una startup che sta ancora testando la sua tecnologia e la cui area di servizio “rurale” proposta riguarda circa tredici per cento urbano. (La FCC ha affermato che assegnerà i finanziamenti solo dopo un processo di revisione che determinerà se gli offerenti vincitori saranno in grado di portare avanti le loro proposte.) In effetti, quando gli analisti hanno esaminato le aree che i vincitori dell’RDOF si proponevano di servire, hanno scoperto che La FCC aveva classificato un parcheggio del Pentagono, l’aeroporto internazionale di Los Angeles e un certo numero di quartieri esclusivi della California come rurali. (Un portavoce della FCC ha spiegato che il programma ha la parola “rurale” nel titolo perché la maggior parte del denaro andrà alle aree rurali, non perché le aree urbane e suburbane, che necessitano anche di servizi, siano escluse.)

In West Virginia, Capito fu sbalordito nell’apprendere che Frontier Communications aveva vinto circa il settanta per cento di tutti i soldi stanziati allo stato, quasi duecentocinquanta milioni di dollari. Nel 2017, il governo federale ha chiesto allo stato di restituire quasi cinque milioni di dollari di sovvenzioni dopo aver scoperto che lo stato aveva rimborsato Frontier per costi “non ammissibili” e “irragionevoli”. (Frontier nega di aver gestito male i fondi.) Quando l’offerta di Frontier era stata esaminata, Capito ha inviato una lettera alla FCC, esortandola a rifiutare l’offerta. Anche altri gruppi e organizzazioni del West Virginia, tra cui il senato e il legislatore dello stato del West Virginia, la Camera di commercio e la città di Fayetteville, la cui carta intestata proclama che è “una delle cittadine più belle d’America”, anche se con Internet scadente .

Tom Wheeler, presidente della FCC sotto Obama, mi ha detto che, nel 2016, poco prima di lasciare l’incarico, lui e il suo team hanno pubblicato uno studio che mostrava che il modo più economico per fornire la banda larga era che il governo pagasse in anticipo, come autostrade e aeroporti sono finanziati, piuttosto che utilizzare un complicato programma di sussidi. “L’analisi che abbiamo fatto ha mostrato che per circa quaranta miliardi di dollari, potremmo fornire fibra al novantotto per cento di tutte le località non collegate nel paese”, ha detto. (Si è affrettato a sottolineare che questo ha risolto solo il problema rurale, non il “mi passa per casa ma non posso permettermelo”, il che è significativo.)

L’esperienza di Slic Network Solutions, un’operazione di quarantatré persone nei confini più remoti dello Stato di New York che ha vinto poco meno di un milione di dollari nell’asta RDOF, illustra la sfida di finanziare frammentariamente la banda larga, attraverso sovvenzioni e aste. Due anni fa, Slic ha ricevuto trentadue milioni di dollari dallo Stato di New York per fornire servizi a novantaduecento case nell’Adirondack Park e nelle contee circostanti, dove un triste ritorno sugli investimenti aveva spaventato i maggiori fornitori di servizi. Kevin Lynch, chief operating officer di Slic, mi ha detto: “Sebbene inizialmente l’implementazione abbia un costo di capitale piuttosto elevato, è un investimento infrastrutturale a lungo termine. Pensa alle linee elettriche. Alcuni di loro sono presenti dagli anni Trenta. E, quindi, sai, nel tempo, si ripagherà più che da solo e fornirà un ottimo servizio alle aree rurali. Ecco perché siamo stati grandi su di esso. “

#lamministrazione #Biden #può #espandere #banda #larga #nelle #zone #rurali

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *