Lettura della domenica: commemorazione del mese della storia nera

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 54 Secondo

Nel novembre 1962, molto prima dell’approvazione del Civil Rights Act e del Voting Rights Act, James Baldwin pubblicò il suo saggio pionieristico “Letter from a Region in My Mind” nelle pagine di Il New Yorker. Il saggio, che in seguito è apparso nel libro “The Fire Next Time”, descrive la vita di Baldwin come un giovane uomo di colore cresciuto ad Harlem e traccia il suo pensiero sulla razza, la religione e il futuro dell’America. (“I bianchi in questo paese avranno abbastanza da fare per imparare ad accettare e ad amare se stessi e gli altri, e quando avranno raggiunto questo – che non sarà domani e potrebbe benissimo non esserlo mai – il problema dei negri non sarà più esiste, perché non sarà più necessario. “)

Questa settimana, per commemorare il Black History Month, vi presentiamo una selezione di scritti dalla rivista su razza, diritti civili e giustizia. In “Going to the Territory”, pubblicato nel 1976, Jervis Anderson descrive la sua visita con Ralph Ellison a Oklahoma City, dove è nata Ellison, e racconta i pensieri del romanziere sulla giustizia razziale in America. (“Non esiste una cultura americana che esista indipendentemente da una componente afroamericana. Non mi interessa se si tratta di affari, politica o altro.”) In “How Do We Change America?”, Keeanga-Yamahtta Taylor esplora il significato della rivolta nazionale che ha seguito l’uccisione di George Floyd, lo scorso anno, e considera i modi per smantellare il razzismo istituzionale. Infine, in “La lotta di Stacey Abrams per un voto equo”, Jelani Cobb esamina come l’ex politico georgiano, che è diventato una figura di importanza nazionale negli sforzi per l’affluenza alle urne, abbia rimodellato la conversazione sull’accesso alle schede elettorali e le libertà civili. Questi pezzi ci mostrano fino a che punto siamo arrivati ​​e, cosa più importante, quanto lontano dobbiamo ancora arrivare.

David remnick


“Tutto ciò che i bianchi non sanno dei negri rivela, precisamente e inesorabilmente, ciò che non sanno di se stessi”.


Fotografia di David Attie / Getty

L’autore di “Invisible Man” rivisita la sua infanzia in Oklahoma.


La ricerca per trasformare questo paese non può essere limitata a sfidare la sua brutale polizia.


Fotografia di LaToya Ruby Frazier per The New Yorker

Abrams sta conducendo la battaglia contro la soppressione degli elettori.

#Lettura #della #domenica #commemorazione #del #mese #della #storia #nera

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *