Ma non posso lamentarmi | Il New Yorker

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 55 Secondo

Ultimamente mi sono sentito un po ‘di cattivo umore, ma non posso lamentarmi. Così tante persone lo hanno molto peggio.

Fotografia di Thom Lang / Alamy

Il fatto che mi fa male la schiena e mi odi un po ‘non è niente in confronto all’orribile sofferenza di praticamente tutti gli altri sul pianeta Terra. Ce l’ho così bene nel grande schema delle cose. Non importa assolutamente che, se devo essere onesto, tutto il mio corpo è in agonia, e anche la mia anima. Ma non è niente. Veramente. Non preoccuparti nemmeno di questo.

Cos’è un po ‘di miseria somatica quando hai così tanti privilegi? Devo riconoscere che ho così tanto. Non ho guadagnato la maggior parte delle cose nella vita che semplicemente do per scontate. Il mio lavoro fantastico, per esempio, l’ho preso da mio zio. Me l’ha appena dato; Non ero nemmeno qualificato. E, certo, è una parte fondamentale del suo piano elaborato per farmi prendere la colpa per i suoi decenni di criminalità dei colletti bianchi, ma comunque — non riesco proprio a credere alla mia fortuna a volte. Interi sistemi economici sono stati costruiti senza tener conto dei bisogni fondamentali delle donne, eppure io ho un lavoro retribuito. Come potevo lamentarmi? Il processo sta arrivando, ma sono sicuro che starò bene.

Sai cosa credo, nel profondo del mio cuore? Che è importante ricordare tutto l’amore che hai nella tua vita. Ho così tanto amore, me lo ricordo costantemente. Il mio bambino continua a uccidere gli animali dei nostri vicini ea mordermi così forte che sanguino, ma, ehi, sono ottimista. È tutta una questione di prospettiva, se me lo chiedi. Quando non ripulisco le carcasse dei gatti, sto semplicemente sanguinando sempre. Ma non ho sanguinato, sai? Potrebbe sempre andare peggio. Questo è quello che continuo a borbottare tra me e me ancora e ancora e ancora.

Sono così fortunato ad avere quello che ho. Davvero, veramente benedetto. La cosa peggiore di cui potrei lamentarmi è che mio marito procrastina. Patate piccole, vero? Ognuno procrastina – grida grida. Ed è solo quando si tratta di ottenere un’assicurazione contro gli incendi, niente di grave. Continua a dire che lo farà domani, cosa che sono sicura che lo farà e poi — oops, oggi è domani e la nostra casa è in fiamme. Eccomi qui, a guardare i nostri preziosi ricordi, i risparmi e probabilmente il cane bruciare fino a diventare croccanti, eppure penso: chi può biasimarlo? Lo considero un’opportunità per un nuovo inizio. Chi non ama dormire sotto le stelle?

Suggerimento importante: ogni volta che ti senti giù, pensa alle cose peggiori che potrebbero mai accadere a una persona. Mi aiuta davvero a immaginare le mostruosità più raccapriccianti che l’umanità ha da offrire. Puoi fantasticare sul degrado climatico, sulla fame di massa o sulle povere api. Inventa una guerra nucleare ogni ora nella tua mente. Immagina cose così orribili che sperimenterai un vero trauma, mentre sei seduto sulla tua poltrona. Non ti fa sentire molto meglio?

Anche se la guerra nucleare che avevo immaginato è diventata una realtà e tutto ciò che è mai stato importante per me si è sciolto in un incubo catastrofico, mantengo viva la mia speranza. Solo un piccolo aggiustamento dell’atteggiamento e — voilà, beatitudine. Sono mortalmente allergico alle migliaia di api di salvataggio che mi pungono nel mio bunker in questo momento, ma chi se ne frega? Ci sono così tante persone che sono molto più allergiche di me. E non hanno nemmeno amici che siano api.

Davvero, davvero non posso lamentarmi.

#posso #lamentarmi #Yorker

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *