Migliaia di controllori dei fatti presidenziali licenziati nei primi cento giorni di Joe Biden

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:57 Secondo

WASHINGTON (Il rapporto Borowitz) —In un trend occupazionale che i leader del settore definiscono “terribile”, migliaia di fact checker presidenziali sono stati licenziati durante i primi cento giorni in carica di Joe Biden.

Harland Dorrinson, direttore esecutivo dell’American Society of Presidential Fact Checkers, ha affermato che Biden ha distrutto da solo il quadro occupazionale di molti membri del gruppo.

“Negli ultimi tre mesi, l’infrastruttura americana della falsità presidenziale è quasi crollata”, ha detto Dorrinson. “Non abbiamo vissuto una flessione così devastante da quando Richard M. Nixon ha lasciato l’incarico, nel 1974”.

Dorrinson ha riconosciuto che molti nella professione di verifica dei fatti presidenziali si erano compiaciuti durante i quattro anni precedenti all’inaugurazione di Biden. “Quelli erano tempi di boom per il nostro settore”, ha detto. “Avremmo dovuto renderci conto che erano troppo belli per durare.”

Ha detto che i membri del suo gruppo speravano che le elezioni presidenziali del 2024 portassero una ripresa tanto necessaria, e stavano “tenendo le dita incrociate” che figure come Ted Cruz, Josh Hawley e Marjorie Taylor Greene avrebbero corso.


Leggi di più Satira dal rapporto Borowitz

#Migliaia #controllori #dei #fatti #presidenziali #licenziati #nei #primi #cento #giorni #Joe #Biden

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *