Perché la Cina ha preso di mira le minoranze nello Xinjiang?

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:35 Secondo
Fotografia di Greg Baker / AFP / Getty

“Surviving the Crackdown in Xinjiang” è un libro ampio e dettagliato account delle politiche di Xi Jinping contro uiguri etnici e kazhak nella regione nord-occidentale della Cina, culminate nella detenzione di un gruppo stimato in più di un milione, nel più grande internamento civile dopo l’Olocausto. Lo scrittore del personale Raffi Khatchadourian racconta a David Remnick come il governo di Xi Jinping abbia usato l’ossessione per ciò che chiama stabilità e la paura del separatismo e del terrorismo per giustificare una campagna di genocidio. Le misure del governo prevedono l’assimilazione culturale forzata, la detenzione di massa e misure coercitive per ridurre il tasso di natalità.

#Perché #Cina #preso #mira #minoranze #nello #Xinjiang

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *