Peter Singer è ancora interessato alle idee controverse

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 14 Secondo

Peter Singer, il filosofo australiano, divenne vegetariano intorno ai venticinque anni, dopo che un collega studente laureato di Oxford gli disse, durante un pranzo a base di spaghetti, sulla brutalità degli allevamenti intensivi. Alcuni anni dopo, nel 1973, Singer propose un saggio intitolato “Liberazione animale” per Il Rassegna di libri di New York. Robert Silvers, redattore di lunga data della rivista, non solo lo ha pubblicato; anche lui è diventato vegetariano. Nel 1975, Singer ha ampliato il saggio in un libro, che è stato tradotto in dozzine di lingue e ha contribuito a ispirare il moderno movimento per i diritti degli animali.

Singer, che ha settantaquattro anni, è ora autore di diciassette libri e editore o coautore di altri due dozzine. Ha scritto di nascita e morte, Hegel e Marx, filosofia politica e globalizzazione e molti altri argomenti. (Ha appena modificato una nuova versione del “L’Asino d’Oro, “Un romanzo romano del II secolo che, mi disse, può essere letto come una” specie di romanzo d’avventura “. Ha spiegato: “L’autore ha chiaramente una certa simpatia per gli animali.”) Singer si definisce un consequenzialista: crede che le azioni dovrebbero essere giudicate dalle loro conseguenze. Le sue idee sul nostro obbligo etico di aiutare le persone in estrema povertà, espresse per la prima volta nel suo saggio “Carestia, ricchezza e moralità, “Dal 1972, e successivamente nel suo libro”La vita che puoi salvare, “Dal 2009, sono fondamentali per il movimento di altruismo efficace, che incoraggia le persone nei paesi ricchi a donare grandi somme a enti di beneficenza che migliorano in modo misurabile la maggior parte delle vite. Hanno anche influenzato il Giving Pledge, una campagna filantropica lanciata da Warren Buffett e Bill e Melinda Gates.

Altri hanno scoperto il lavoro di Singer a causa delle controversie che ha acceso. Nel suo libro “Etica pratica, “Dal 1979, ha sostenuto che i genitori dovrebbero avere il diritto di porre fine alla vita dei neonati con gravi disabilità. Nei decenni successivi, molte delle sue conferenze sono state interrotte dai manifestanti o cancellate del tutto. Nel 1999, il gruppo per i diritti dei disabili Not Dead Yet protestò contro la sua nomina a Princeton, dove ancora insegna. Quell’anno, è stato inserito in questa rivista da Michael Spectre; il pezzo era intitolato “Il pericoloso filosofo. ” Venerdì, Singer e due colleghi etici hanno lanciato una pubblicazione a revisione paritaria chiamata Journal of Controversial Ideas.

Singer ha trascorso l’ultimo anno a casa a Melbourne con la moglie Renata da cinquantadue anni. Mi ha detto che gli mancava vedere i suoi figli e abbracciare i suoi nipoti, ma che “probabilmente ha fatto più lavoro di quanto avrei fatto in un anno normale”. Ha anche praticato il surf, un hobby che ha acquisito sulla cinquantina. Nelle nostre tre conversazioni tramite chat video, si è unito a me da uno studio bianco di ricambio con scaffali dal pavimento al soffitto. Le nostre conversazioni sono state modificate per lunghezza e chiarezza.

Hai pensato alle implicazioni filosofiche della pandemia?

Ci sono questioni specifiche che mi interessano. Come dovremmo distribuire il vaccino? Come si decide se il blocco è giustificato? Se siamo a corto di letti di terapia intensiva, di respiratori, dovremmo dare la preferenza a persone che sono più giovani e quindi avranno più tempo da vivere, o altre persone che potrebbero avere lo stesso bisogno ma un’aspettativa di vita molto più breve? Penso che la pandemia acuisce e ci costringe a rispondere a molte domande che erano in agguato – non è come se, prima della pandemia, non ci fossero persone che muoiono per malattie prevenibili che avremmo potuto aiutare ma non lo abbiamo fatto. La pandemia ci ha colpito molto, ma non ha ucciso tante persone quante ne muoiono ogni anno per cause prevenibili legate alla povertà.

Sono rimasto sorpreso, esaminando alcuni dei tuoi lavori, che hai scritto sulle pandemie nel 2015, in “Il meglio che puoi fare. ” Parli del rischio che scoppi una grave pandemia a causa del modo in cui trattiamo gli animali.

Ci sono due rischi per la salute pubblica negli allevamenti intensivi. Quello che è ben documentato è lo sviluppo di batteri resistenti agli antibiotici attraverso la somministrazione di routine di antibiotici agli animali da allevamento. La questione della pandemia era un po ‘più speculativa, ma, nel 2009, quando abbiamo avuto la pandemia di influenza suina, che coinvolgeva piuttosto direttamente gli allevamenti di suini, ho iniziato a parlarne di tanto in tanto.

Quando ho iniziato a pensare al trattamento degli animali e sono diventato vegetariano, è stato interamente a causa della preoccupazione per ciò che facciamo agli animali. Poi è arrivato il cambiamento climatico. E sebbene, all’inizio, sembrasse riguardare la combustione di combustibili fossili, si scopre che la produzione di carne è un contributo significativo. Quindi hai un motivo in più per non mangiare carne o per essere vegano. Con la pandemia, abbiamo un altro motivo importante.

La stragrande maggioranza dei vaccini è stata “riservata” da nazioni ricche, quindi centinaia di milioni di dosi vanno prima negli Stati Uniti e in Europa. Mi chiedo quanto questo ti infastidisca e cosa si dovrebbe fare al riguardo.

Penso che sia vergognoso che i vaccini vengano acquistati da paesi ricchi, alcuni dei quali, dovrei dire, hanno un bisogno relativamente basso. Abbiamo pochissimi casi in Australia, ma abbiamo ordinato vaccini più che sufficienti per vaccinare tutti nel paese.

Dov’è la responsabilità di rendere la distribuzione più equa?

Non abbiamo un governo mondiale, quindi siamo un mondo di nazioni sovrane e quei governi dovrebbero riunirsi in modo che il fardello sia distribuito equamente tra le nazioni ricche, proprio come ci riuniamo nell’accordo di Parigi per cercare di distribuire il onere della riduzione equa dei gas a effetto serra. L’Organizzazione mondiale della sanità, ovviamente, propone uno schema per una distribuzione più equa, e penso che i governi dovrebbero sottoscriverlo.

Le aziende farmaceutiche possono svolgere un ruolo, ovviamente, in termini di rendere disponibili alcuni vaccini a prezzo di costo o di consentire ai produttori di paesi a basso reddito di produrre farmaci generici. Ma non puoi aspettarti che i prodotti farmaceutici siano enti di beneficenza. Il sistema di brevettazione premia le aziende che vendono a persone ricche e non le ricompensa per aver fornito farmaci a persone che non possono permetterseli. È stato proposto un programma alternativo, chiamato Health Impact Fund, al quale i governi contribuirebbero con fondi, che sarebbero assegnati nella misura in cui un farmaco riduce il carico globale della malattia. Quindi le aziende farmaceutiche avrebbero un incentivo a sviluppare quei prodotti che farebbero di più per aiutare le persone in tutto il mondo. Sarebbe un sistema molto più razionale.

Come è arrivata la tua famiglia a vivere in Australia per la prima volta?

I miei genitori vivevano entrambi a Vienna negli anni Trenta. Avevano circa trent’anni quando Hitler marciò in Austria, ed erano entrambi ebrei. Si sono resi conto molto rapidamente che non avevano futuro in Austria. Gli ebrei non potevano possedere attività commerciali secondo le leggi naziste e mia madre era solo qualificata come medico. I nazisti dicevano che i medici ebrei potevano curare solo pazienti ebrei. Non credo che in realtà, a quel punto, comunque, pensassero davvero di poter essere assassinati. Ma mio padre scrisse a uno zio in America e disse: “Potresti fornire una sponsorizzazione per me e mia moglie?” E lo zio ha risposto dicendo: “Sono molto felice di sponsorizzarti. Ma, sfortunatamente, poiché non ho avuto l’opportunità di incontrare tua moglie, non posso sponsorizzarla. ” Quindi, ovviamente, è stato un colpo piuttosto devastante.

#Peter #Singer #ancora #interessato #alle #idee #controverse

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *