Rappresentante Joaquin Castro e Karla Cornejo Villavicencio

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 21 Secondo

Aggiungi al tuo calendario:
Google | iCalendar | prospettiva

Joaquin castro, nativo di San Antonio, sta attualmente scontando il suo quinto mandato alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, in rappresentanza del suo distretto di origine. Fa parte della Commissione permanente per l’intelligence della Camera, nonché della Commissione per gli affari esteri della Camera e della Commissione per l’istruzione e il lavoro della Camera. È stato attivo nei consigli di amministrazione di diverse organizzazioni educative senza scopo di lucro e ha lavorato come professore di diritto.

Karla Cornejo Villavicencio è l’autore di “Gli americani privi di documenti, “Che esplora le vite degli immigrati privi di documenti in tutto il paese, compresa la sua. Dalla sua pubblicazione, nel marzo dello scorso anno, il libro è stato nominato per un National Book Award in saggistica; è anche finalista per il Los Angeles Volte premio del libro. I suoi scritti sono apparsi anche in Il New Yorker, il Volte, Voga, La Nuova Repubblica, e n + 1, tra le altre pubblicazioni.

David remnick è stato l’editore di Il New Yorker dal 1998. È entrato a far parte della rivista nel 1992, dopo dieci anni con il Washington Inviare, dove era corrispondente da Mosca. È autore di diversi libri, tra cui “Il ponte“; “Re del mondo, “Sulla vita di Muhammad Ali; e “Tomba di Lenin, “Per il quale ha ricevuto il Premio Pulitzer per la saggistica. Sotto la guida di Remnick, Il New Yorker è diventata la rivista più onorata del paese, ottenendo quarantotto National Magazine Awards. Nel 2016 è diventata la prima rivista a ricevere un Premio Pulitzer per la sua scrittura e ad oggi ha vinto sei Pulitzer, inclusa la medaglia d’oro per il servizio pubblico.

Sarah Stillman è uno staff writer presso Il New Yorker, dove si occupa di immigrazione, incarcerazione e altro ancora. È entrata a far parte della rivista nel 2012; quello stesso anno, il suo articolo sugli abusi sul lavoro nelle basi militari degli Stati Uniti in Iraq e Afghanistan, “L’esercito invisibile, “Ha ricevuto il National Magazine Award per l’interesse pubblico e l’Hillman Prize per il giornalismo delle riviste. Nel 2019, ha ricevuto un altro National Magazine Award per l’interesse pubblico, per il suo 2018 Newyorkese pezzo “No Refuge”, che ha documentato come la deportazione può diventare una condanna a morte per i richiedenti asilo e altri immigrati. Stillman ha lanciato il Global Migration Project alla Graduate School of Journalism della Columbia University; è MacArthur Fellow e ha ricevuto il George K. Polk Award for Magazine Writing.

Gli eventi dal vivo del New Yorker sono disponibili per Newyorkese solo abbonati: non è richiesta la registrazione, anche se sarà necessario aver effettuato l’accesso a questo sito Web.

All’ora programmata, il live streaming verrà riprodotto su questa pagina e sarà seguito da una sessione di domande e risposte. Sono disponibili sottotitoli.

#Rappresentante #Joaquin #Castro #Karla #Cornejo #Villavicencio

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *