Rieducato | Il New Yorker

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 31 Secondo

Poster cinematografico rieducato, uomo che allunga le mani verso l'alto dalla cella

UN Newyorkese Documentario in realtà virtuale

Rieducato

Come guardare

Questo film utilizza l’audio spaziale. Indossa le cuffie per la migliore esperienza.

Oculus

Oculus TV

  1. Segui questo link e seleziona Salva in VR per salvare il film nella tua Libreria.

  2. Trova “Rieducato” nell’area Salvato di Oculus TV o sullo scaffale Salvato nella tua libreria di Oculus Go.

  3. Seleziona Riproduci.

App YouTube VR tramite ricerca

  1. Apri l’app YouTube VR dal visore Oculus.

  2. Cerca “Reeducated The New Yorker”.

  3. Seleziona Riproduci.

App YouTube VR tramite playlist

  1. Segui questo link dal tuo computer o telefono.

  2. Seleziona Salva per aggiungere il film a una delle tue playlist.

  3. Assicurati di aver effettuato l’accesso allo stesso account YouTube nel browser Web e nell’app YouTube VR sul visore Oculus.

  4. Apri l’app YouTube VR nel visore Oculus.

  5. Vai alla playlist appropriata.

  6. Trova “Rieducato”.

  7. Seleziona Riproduci.

Visualizzatore di cartone

  1. Scarica l’app YouTube sul tuo telefono.

  2. Segui questo link sul telefono o cerca “Reeducated The New Yorker” nell’app YouTube.

  3. Tocca lo schermo, quindi il Icona di Google Cardboard pulsante.

  4. Posiziona il telefono nel visore di cartone.

  5. Tieni lo spettatore davanti ai tuoi occhi e guardati intorno per vedere tutti i 360 gradi del film.

Telefono o tablet

  1. Scarica l’app YouTube sul tuo telefono.

  2. Segui questo linkoppure cerca “Reeducated The New Yorker” nell’app YouTube.

  3. Ruota il dispositivo in una vista orizzontale a schermo intero.

  4. Sposta il tuo dispositivo per vedere tutti i 360 gradi del film.

Computer

Riproduci il video qui sotto. Fare clic e trascinare sullo schermo per vedere tutti i 360 gradi del film.

Questo documentario in realtà virtuale porta gli spettatori all’interno di uno dei campi di “rieducazione” dello Xinjiang, guidati dai ricordi di tre uomini – Erbaqyt Otarbai, Orynbek Koksebek e Amanzhan Seituly – che furono imprigionati insieme in una struttura a Tacheng. Negli ultimi anni, le autorità governative hanno trasformato lo Xinjiang, la più grande regione della Cina, in uno degli stati di polizia più avanzati al mondo. Nella primavera del 2017, i funzionari dello Xinjiang hanno iniziato a imprigionare migliaia di uiguri, kazaki e altre minoranze prevalentemente musulmane in campi di detenzione extragiudiziali segreti. Nel 2018, fino a un milione di persone erano detenute in una vasta rete di carceri e “centri di rieducazione”. È probabilmente il più grande internamento di minoranze etniche e religiose dalla seconda guerra mondiale.

A dicembre 2019, poco prima del global COVID lockdown, il reporter Ben Mauk, il regista Sam Wolson e l’artista Matt Huynh sono volati in Kazakistan per intervistare Otarbai, Koksebek e Seituly. Tratto da testimonianze di prima mano, schizzi dei sopravvissuti e foto satellitari, il film in realtà virtuale utilizza l’illustrazione penna e pennello, portata in vita dall’animatore Nicholas Rubin, e l’audio spaziale, composto da Jon Bernson, per ricostruire le esperienze condivise degli uomini in un coinvolgente spazio tridimensionale.

Questo film è il complemento di “Inside Xinjiang’s Prison State”, un’indagine coinvolgente sulla persecuzione cinese delle minoranze etniche e religiose.

Crediti cinematografici

Dotato di Erbaqyt Otarbai, Orynbek Koksebek, Amanzhan Seituly Progetto sviluppato da Ben Mauk, Sam Wolson Direttore Sam Wolson Artista Matt Huynh Ricerca e reportistica Sono Mauk Produttori esecutivi Soo-Jeong Kang, Monica Racic Animatore capo e supervisore tecnico Nicholas Rubin Editore anziano Brian Redondo Produttori Ben Mauk, Sam Wolson, Nicholas Rubin, Matt Huynh Sound Designer / Compositore Jon Bernson Assistente animatore Oliver Carr Compositore principale Noel Paul Artista VFX Eddy moya Modifica storia Ben Mauk, Sam Wolson Studio di animazione Impero di sporcizia Designer di titoli Maxx Berkowitz Designer titolo aggiuntivo Sandra garcia Classificazione del colore Noel Paul Sanguinamento inchiostro Matvey Rezanov Assistente artista MJ Steele Ingegnere di registrazione in lingua inglese Asqat Yerkimbay Audio kazako / inglese Asqat Yerkimbay, Baubek Sagyndyq Artisti di voice-over in lingua inglese Nurbek Matzhani, Asqat Yerkimbay, anonimo Ingegnere di registrazione in lingua kazaka Sam Wolson Trascrizione e traduzioni Dauren Aben, anonimo Mappa delle posizioni dei centri di detenzione Nathan Ruser, Australian Strategic Policy Institute Fact Checker Linnea Feldman Emison Cantando Erbaqyt Otarbai Ringraziamenti speciali Gene Bunin, The Xinjiang Victims Database, Nathan Ruser, Darren Byler, Sonya Teich, Christina Gossmann, Carleen Coulter

Questo film è stato sostenuto dal Pulitzer Center, dal Eyebeam Center for the Future of Journalism e dalla Online News Association.

Anteprima mondiale SXSW

Mostra il tuo sostegno.

Questa funzione utilizza la tecnologia per migliorare Il New Yorker grande tradizione narrativa. Per vedere più giornalismo visivo e interattivo, considera la possibilità di iscriverti.

#Rieducato #Yorker

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *