Siamo nel parco | Il New Yorker

Visualizzazioni: 18
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 59 Secondo

Ehi, siamo qui. Ho appena trovato un ottimo posto! Scrivimi di nuovo se hai problemi a trovarci, ma se stai arrivando vicino all’arco vai dritto e poi esci da quell’acero gigante, sai di quale sto parlando. Non sono sicuro che sia un acero, ma è grande e si trova sul lato sud dell’ingresso est. Da lì siamo giù per la collina, non la grande-grande collina, ma quella più grande con la pendenza leggermente più ripida. Una volta sceso dalla collina, cerca i gruppi di corridori che hanno appena finito un 5K per la consapevolezza del cancro al seno, non quello dell’American Cancer Society, quello della Breast Cancer Research Foundation. Una volta superati, allontanati dalla musica reggae e vai verso l’altra musica reggae. Continua a camminare per alcuni minuti, quindi inizia a contare le quinceañeras. Se superi il tuo quarto, sei andato troppo lontano. Fai un giro a sinistra al terzo, quello con i vestiti rosa. Subito dopo, dovresti finire vicino ad alcune persone che giocano a frisbee. Non siamo lontani da loro. Assicurati che sia il gruppo con il ragazzo che assomiglia un po ‘a un giovane Ernie Els, il giocatore di golf che è arrivato secondo al Masters nel 2000 e di nuovo nel 2004 – basta Google “Ernie Els Masters” in modo da avere un’immagine mentale. Gira a destra oltre a loro e dovresti vedere un ragazzo con il naso sanguinante che fa Tai Chi. Durante il nostro ingresso, lo abbiamo visto entrare in una piccola rissa con l’equipaggio del Frisbee perché continuavano a picchiarlo durante i suoi kata. Il Tai Chi non è una delle arti del combattimento, per tua informazione, sai dove sono quelle griglie incorporate, vicino alla casa del picnic? Non siamo neanche lontanamente lì. Se si cammina in direzione del sole, dopo pochi minuti, si attraversa un ponticello che immette in un prato laterale. Ho dimenticato se tu fossi stato a quella piccola riunione con mia sorella, l’estate scorsa, in quella zona vicino allo stagno delle anatre? Ci sono un paio di modi per raggiungerci da lì, ma il più semplice è noleggiare un pedalò e dirigersi a ovest verso i campi della piccola lega. Dove la fioritura delle alghe inizia a diradarsi, vedrai alcune aree di atterraggio fangose: scegli quella al centro, con il germano reale con un occhio solo appollaiato su di essa. Una volta tornato a piedi, segui il meno skunky delle alghe di marijuana e passerai accanto a una manciata di persone che fanno esercizi con i loro trainer. Assicurati che l’allenatore che grida “Blam!” dopo ogni ripetizione è alla tua sinistra e quella che grida “Boom!” è alla tua destra. Ricorda: blam-sinistra; boom-giusto. Presto vedrai un grande gruppo di mamme più avanti – non puoi perderli, dato che sono seduti in un enorme cerchio. Uno dei loro figli si chiama Velcro, come la chiusura. È un vero lavoro, quindi ascolta la mamma che grida spesso il suo nome. Velcro questo, Velcro quello – lei è dappertutto. Superali e poi cammina per qualche minuto e prendi il sentiero a destra quando vedi un ragazzo triste suonare la chitarra. Non lontano da lui, c’è un ragazzo che suona la chitarra che non è così triste – non voltarti. Assicurati che sia il ragazzo più triste. Se hai problemi a dire chi è chi, rivolgiti a quello con la barba più folta e il Goldendoodle più grande. Siamo solo in fondo da lì. La soluzione migliore per navigare nel tratto finale è usare le foto di aquiloni che ho contrassegnato e che sto per inviarti come guida: ci sono un sacco di aquiloni lassù oggi, quindi ho provato a ridurlo alla sequenza più semplice per portarti a quello classico a forma di diamante che si libra sopra di noi in questo momento. Una volta individuato, guarda in basso e saremo lì, con il nostro set da picnic e i palloncini. Ho appena notato che tutti intorno a noi hanno anche dei palloncini, quindi farò scoppiare i nostri per rendere più facile trovarci. Saremo le uniche persone senza palloncini. Se non ci vedi subito, ci sono un paio di noi solo due coperte che ci stanno davvero provando. Potrebbero avere dei veri rapporti, è difficile dirlo, ma i loro palloncini stanno impazzendo. Se non li vedi, cerca la partita di tot-soccer proprio accanto a loro e poi ci vedrai sicuramente. Non erano nel una lezione di yoga, ma si è formata intorno a noi, quindi potrebbe sembrare che lo siamo, se questo aiuta. Onestamente, non sono sicuro di quanto ancora dureremo, perché alcuni di noi devono già fare pipì e qualcuno ha appena inseguito il nostro hummus su tutta la nostra coperta. Quindi, se non vi vediamo ragazzi, dovremmo rifarlo completamente presto! Il parco è fantastico.

#Siamo #nel #parco #Yorker

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *