“The Polar Opposite” di John Cuneo

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 15 Secondo

Gli orsi polari sono stati a lungo gli animali simbolo del cambiamento climatico. Lo scioglimento del ghiaccio marino minaccia i loro modelli alimentari e migratori; alcuni scienziati ritengono che la specie potrebbe essere quasi estinta entro il 2100. Nella sua ultima copertina, John Cuneo dà una svolta mordente al problema. Di recente abbiamo parlato con l’artista del suo processo, del suo prossimo libro e di cosa lo spinge ad afferrare la sua penna.

Il cambiamento climatico è mortalmente serio. Pensi che immagini divertenti possano aiutare a portare l’attenzione sul problema?

Il cambiamento climatico è disastroso, minaccioso e straziante. Sono d’accordo che queste non sono qualità che si prestano a immagini divertenti, ma è a questo che serve l’umorismo oscuro. Questa idea, suggerita da un amico, cattura quell’equilibrio di disagio e squallore.

Vivi nel nord dello stato, nei Catskills, e lo fai da anni. Vedi un cambiamento nel tempo?

Oh si. I miei vicini pensano che, a causa degli inverni più miti che abbiamo avuto, le zecche non stanno morendo come una volta. Quindi ora sembrano essere diventati una minaccia lunga un anno.

Ritratti spesso animali. Hai cani o gatti e li usi come modelli?

Non uso animali reali come modelli e sono allergico a tutto ciò che ha la pelliccia. Quindi mi affido alle foto, alla mia immaginazione e, per un’ispirazione occasionale – se non a un’imitazione sfacciata – al lavoro di maestri del passato come AB Frost e TS Sullivant, che mi danno un’idea quando si tratta di antropomorfizzazione. In questo caso, il fatto che gli orsi possano camminare sulle zampe posteriori non ha fatto male.

Alcuni disegni, sopra e sotto, da “Coping Skills”, il libro di prossima uscita di Cuneo.

Nel tuo prossimo libro, “Abilità di coping, “Mostri alcuni dei tuoi schizzi più scabrosi e depravati. Ce ne sono altri che non pubblicheresti mai, in nessuna forma?

Lavoro molto con gli album da disegno e cerco di non modificare me stesso, quindi, sì, ci sono disegni più rozzi, anche meno di buon gusto che probabilmente è meglio lasciare inediti. Nel frattempo, le persone che violano le linee guida che monitorano il mio account Instagram (@ johncuneo3) sono state messe a dura prova.

Hai passato molto tempo negli ultimi anni a cercare di ritrarre il lato venale di Donald Trump. Trovi che il presidente Biden sia un’ispirazione, artisticamente?

Spero vivamente di non essere mai “ispirato” da un presidente come lo sono stato Trump. Non mi considero un gran satirico politico, ma quel ragazzo era semplicemente un soggetto troppo ricco e venale per non attirarlo in cento modi sconvenienti.

Per ulteriori copertine sui cambiamenti climatici, vedi sotto:

Trova le copertine, i cartoni animati e altro di John Cuneo al Condé Nast Store.

#Polar #John #Cuneo

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *