Tropes del film horror aggiornato | Il New Yorker

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 10 Secondo

I tropi del genere horror sono tra i più indossati nel cinema: hai l’atleta, lo stoner, il personaggio nero simbolico e la protagonista femminile verginale. Ma il pubblico contemporaneo ha cominciato a stancarsi di questi stereotipi. Quindi ecco un campionario di alcuni nuovi trofei dei personaggi che qualsiasi grande commerciante di Hollywood che sta leggendo questo è libero di usare, purché mi dia pieno credito e risarcimento.

Il giovane repubblicano

Questo sosia di Jacob Wohl, che a scuola indossa abiti a righe e ha un ritratto di Ben Sasse appuntato nel suo armadietto, offre un elemento tempestivo e insopportabile a qualsiasi film dell’orrore. Questo personaggio sarà meglio conosciuto per le strazianti osservazioni su come il serial killer “è un marxista classico, ossessionato dal prendere qualcosa di cui non ha diritto”, e che il vero mostro non è il mostro gigante e tentacolato che devasta la piazza della città ma L’ossessione americana per la cultura del PC.

I genitori di Stoner, che hanno un matrimonio aperto profondamente malsano e poco comunicativo

Infine, una spiegazione del motivo per cui quel tizio si intorpidisce sempre con l’erba. Quando lo stoner alla fine dice ai suoi genitori che non era a un pigiama party la scorsa notte ma stava combattendo lo spirito demoniaco di una bambina di sette anni morta nel 1784, suo padre sembrerà ascoltare attentamente, annuire e poi rispondere , “Tua madre si sta innamorando della signora Schneider e io sto disinnamorando di tua madre.”

Il socialista che pensa che il mostro sia solo una vittima di una società capitalistica e possa quindi essere ragionato

Forse la furia del mostro marino deriva dall’impotenza che ha provato quando Deepwater Horizon ha distrutto la sua casa. Forse la strega mangia i bambini per simboleggiare il suo rifiuto di un sistema in cui i doveri domestici delle donne sono visti come un lavoro implicito piuttosto che non pagato. Probabilmente no, ma sarebbe sicuramente divertente guardare qualcuno che cerca di leggere “Das Kapital” a un megalodonte prima di essere inghiottito intero.

Il ragazzo bianco con i dreadlocks

Un’uccisione facile e indolore nel primo atto.

Il Viral TikToker

Immagina l’affidabile ricompensa di un ragazzo dai capelli blu di nome Amos o Jax che fa un video frontale con l’assassino e dice “Um, fratello, so che ci siamo appena incontrati in questo parcheggio, ma devo chiedere: hai mai sentito parlare di una cosa chiamata deodorante? ” subito prima di farsi tagliare la testa.

L’addetto alla stazione di servizio che, oltre ad avvertire gli adolescenti che non è sicuro guidare sulle colline a tarda notte, pone alcune domande complicate sul genere e sull’identità sessuale

Se hai visto qualche film dell’orrore ambientato nei boschi, hai messo giù la prima metà del monologo di questo ragazzo. Ma poi ravviva le cose aggiungendo alcune curve selvagge alla fine del suo messaggio minaccioso, come: “E, prima che voi ragazzi andiate, mettetemi un enigma: come sono il genere e l’identità sessuale due cose separate, quando l’identità sessuale di qualcuno potrebbe essere legato alla loro capacità di sessualizzare il proprio sesso da cani? ” Poi fagli sputare un enorme batuffolo di tuffo e fischietta alle ragazze adolescenti, che sono nate quando aveva trent’anni.

Lo zombi che calma le sue vittime suggerendo che la morte è più dolce del debito medico

Solo perché uno stereotipo si applica a un bruto non morto carnivoro non significa che non sia uno stereotipo. Termina la rappresentazione unidimensionale di queste complicate creature scrivendo uno zombi che presenta alle sue vittime le spese mediche che avrebbero dovuto sostenere se fossero sopravvissute a gambe e milza mangiate. Uno zombi che capisce quanto sia rotto il sistema medico americano forse – solo forse – merita di avere un pasto caldo, anche se quel pasto è il protagonista del film.

La bambina che vede i fantasmi, compresa sua nonna, e purtroppo sta imparando alcune idee davvero obsolete sugli appuntamenti

Il pubblico non saprà cosa c’è di più spaventoso, la piccola Evelyn che vede un ragazzo dell’era coloniale in piedi perfettamente immobile ai piedi del suo letto o la piccola Evelyn che trascorre tutto il fine settimana con il fantasma della nonna morta da tempo, che le dice che solo floozies e bimbos lo sono abbastanza egoista da non avere la cena pronta per il marito quando torna a casa dal lavoro, e se Evelyn vuole trovare un brav’uomo, dovrà smetterla di abbaiare su tutte quelle sciocchezze del “voler diventare un medico”.

La casa infestata omicida che si trova in un immobile assassino

All’inizio, questo tropo si svolgerà in un modo familiare: una giovane coppia si trasferisce in un’affascinante tomaia da fissatore e viene prontamente visitata dai suoi fantasmi e demoni. Ma, proprio mentre la tensione sta raggiungendo il culmine, incontreremo il cattivo più terrificante del film, uno sviluppatore immobiliare che dice che la casa è situata su una miniera d’oro di un lotto di terreno che la distruggerebbe come condomini con un terreno – ramen bar sul pavimento. Riusciranno i ghoul, che sono lì da centinaia di anni, a sconfiggere la gentrificazione? Il pubblico rimarrà senza parole.

#Tropes #del #film #horror #aggiornato #Yorker

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *