Un consulente Biden COVID-19 su “Coronavirus Control 2.0”

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 4 Secondo

Questo mese, gli Stati Uniti hanno raggiunto un numero record di coronavirus casi, con una media di centocinquantamila nuovi casi al giorno e il maggior numero di pazienti ricoverati dall’inizio della pandemia. A differenza dell’ondata iniziale, in primavera, che ha visto enormi epidemie nei centri urbani come New York, il virus ora sta dilaniando l’intero paese. È probabile che l’inizio del clima invernale e la migrazione di massa di persone che viaggiano per celebrare le festività portino a più casi e nuove chiusure. I tassi di mortalità rimangono inferiori a quelli della primavera, ma è probabile che il paese raggiunga un numero di vittime di duecentocinquantamila in pochi giorni, che si avvicina al numero di americani uccisi in combattimento durante la seconda guerra mondiale.

Di recente ho discusso dello stato della pandemia con Céline Gounder, specialista in malattie infettive ed epidemiologa al Bellevue Hospital e alla Grossman School of Medicine della NYU. È l’ospite del podcast “Epidemic” e un membro del team di transizione Biden-Harris COVID-19 comitato consultivo. Durante la nostra conversazione, che è stata modificata per lunghezza e chiarezza, abbiamo discusso di come i professionisti della sanità pubblica dovrebbero affrontare i loro messaggi quest’inverno, l’importanza continua di “appiattire la curva” e le sfide della pianificazione della risposta al coronavirus della prossima amministrazione.

Perché esattamente le cose sono andate di nuovo così male? Le persone non indossano maschere? Sono attività che non dovremmo svolgere? È stato inevitabile? Come lo capisci?

Penso che il motivo numero uno sia che il clima sta diventando più fresco e le persone trascorrono più tempo al chiuso. Non c’è dubbio che questo sia un fattore importante. In genere vediamo il raffreddore e l’influenza aumentare durante questo periodo dell’anno e il coronavirus è molto simile in quanto è un’altra malattia virale respiratoria. Quindi questo è qualcosa che abbiamo previsto. Abbiamo detto che rallenterà un po ‘, relativamente parlando, durante l’estate, ma non se ne andrà, e poi aumenterà di nuovo in autunno e in inverno, ed è esattamente lo schema che stiamo vedendo ora . L’altra cosa è che è diventato molto chiaro che gli incontri sociali, sia nei ristoranti che a casa, sono i principali motori di questo in termini di trasmissione.

Quindi questa sarebbe una combinazione di persone che abbassano la guardia e le politiche del governo non sono abbastanza rigide in termini di angolo del ristorante.

La sfida con i ristoranti è che non puoi mangiare e bere con una maschera, e se pranzi al chiuso hai anche la perdita di ventilazione e sei in stretta vicinanza con altre persone. Quindi ristoranti e bar, almeno al chiuso, sono davvero alcuni dei posti peggiori dal punto di vista della trasmissione. In termini di quadro più ampio, ho sentito molte persone dire cose come “Beh, mi fido di così e così per passare del tempo con loro o forse per festeggiare con loro la prossima festa del Ringraziamento”. E penso che sia davvero importante capire che il coronavirus dà una spinta alla nostra fiducia e al nostro amore per la nostra famiglia e i nostri amici. In realtà sono le persone di cui ci fidiamo di più che abbiamo più probabilità di infettare e che hanno maggiori probabilità di infettarci, perché non prenderemo le stesse precauzioni con le persone che amiamo e di cui ci fidiamo.

Come lo combatti? Qual è il messaggio?

Nonostante ci siano vaccini che stanno per emergere dalla pipeline e che presto avranno autorizzazioni per l’uso di emergenza – probabilmente nel prossimo mese circa, tra il vaccino Pfizer e il vaccino Moderna – ci sarà ancora molta strada da fare prima quelli sono ampiamente disponibili al pubblico in generale. Quindi dovremo davvero concentrarci sulle basi del controllo della salute pubblica qui: indossare la maschera, allontanamento sociale, all’aperto rispetto al chiuso, test e tracciamento dei contatti. E, rispetto alle maschere, le maschere sono economiche, molto efficaci e non chiudono l’economia. Sono davvero vicini a un vaccino come qualsiasi cosa che abbiamo a disposizione in questo momento. E, sfortunatamente, sono stati politicizzati. Il modo in cui penso alle maschere è che le maschere sono come la carta igienica. Questa non dovrebbe essere una dichiarazione politica. Questa è davvero una misura igienica di base.

Quando abbiamo assistito a un’impennata in primavera, era abbastanza chiaro che c’erano stati alcuni fallimenti da parte del governo federale, come la mancanza di test. Ci sono alcuni fallimenti strutturali su larga scala in corso in questo momento che lo stanno esacerbando? O è più questione di messaggistica e cose del genere?

Ebbene, la messaggistica è stata davvero un problema in termini di ciò che l’attuale amministrazione ha detto e comunicato al pubblico durante la pandemia. Hai menzionato i test e questa attuale amministrazione ha davvero scoraggiato i test, perché in realtà non voleva vedere e non voleva che il pubblico sapesse cosa stava realmente accadendo con la trasmissione del coronavirus e l’entità del problema. La sfida è che è impossibile contenere un nemico invisibile e il problema con il coronavirus è che molte delle infezioni sono asintomatiche o leggermente sintomatiche, quindi le persone non hanno o hanno pochi sintomi. Quindi quello che stiamo vedendo negli ospedali, in termini di persone che si ammalano e muoiono davvero, è davvero la punta minuscola dell’iceberg. Anche se molte, molte persone si ammalano e muoiono, ce ne sono molte, molte di più che vengono infettate e trasmettono il virus. L’unico modo per vedere quali sono essenzialmente infezioni invisibili è aumentare in modo massiccio i test. Quindi il messaggio avrebbe dovuto essere: fatti il ​​test. Questo è stato un grave fallimento. Abbiamo anche parlato di maschere, e anche questo è stato un grave errore di comunicazione.

La mancanza di test è ancora un problema nella tua mente?

Si. Dobbiamo ancora aumentare i nostri test. A New York, ad esempio, poiché il tasso di positività è aumentato e le persone si sono rese conto che c’è una crescente trasmissione di coronavirus a New York City, le persone hanno cercato test a tassi più elevati. E quello che abbiamo scoperto è che alcuni dei centri di test hanno avuto code molto, molto lunghe, il che scoraggia le persone dall’andare e si traduce anche in tempi di consegna più lunghi. Quindi dobbiamo davvero aumentare notevolmente i test in tutto il paese e farlo in modo da avere tempi di consegna brevi, idealmente entro ventiquattro ore, perché queste informazioni devono essere utilizzabili. Devi sapere che sei infetto in modo da poter andare in isolamento, in modo da non trasmettere ad altri. Se devi aspettare un paio di giorni, molte persone continueranno a fare quello che farebbero normalmente e non cambieranno il loro comportamento finché non avranno un risultato positivo del test. E, a quel punto, hai già fatto la maggior parte delle tue trasmissioni agli altri. Quindi è davvero inutile non avere test ampiamente disponibili e comodamente disponibili con tempi di consegna brevi.

Cosa pensi che abbiamo imparato sulla chiusura e sull’apertura delle scuole, e come dovremmo considerare ciò che abbiamo imparato nel contesto delle cose che stanno peggiorando in tutto il paese?

Penso, nel complesso, che siamo passati da quello che chiamerei controllo del coronavirus 1.0 al controllo del coronavirus 2.0. In primavera, non eravamo sicuri al cento per cento di quanto di questo si diffondesse attraverso le goccioline rispetto alla trasmissione aerea rispetto ai contatti diretti. Quindi ora abbiamo una comprensione molto migliore di questo. Questo è chiaramente un virus respiratorio, prima di tutto. E, in termini di scuole, abbiamo anche imparato che i bambini più piccoli non sembrano davvero essere i principali trasmettitori per gli adulti. Non siamo del tutto sicuri del perché, anche se abbiamo alcune teorie. Ma ciò significa che, sebbene il rischio non sia zero, il rischio di tenere i bambini – specialmente i bambini più piccoli – a scuola è stato probabilmente sovrastimato all’inizio. Ora possiamo davvero rendere sicuro il ritorno a scuola degli studenti più giovani, di età pari o inferiore a dodici anni, soprattutto se istituiamo misure di sicurezza come l’allontanamento sociale, l’uso di maschere, la ventilazione.

Avere figli a scuola è quello che chiamerei uno dei servizi più essenziali ed è un rischio relativamente basso. Quindi, di recente, il governatore Gretchen Whitmer ha annunciato nuove restrizioni nel Michigan e noterai che, sulla base di ciò che abbiamo appreso, dove le scuole hanno la capacità di fornire quelle misure di sicurezza, tengono aperte le scuole per i bambini più piccoli. Stanno chiudendo le scuole superiori e le università all’apprendimento di persona, perché è più rischioso. Un altro esempio per capire meglio la trasmissione: stanno chiudendo le lezioni di gruppo nelle palestre ma, dove sono in atto le misure di sicurezza appropriate, lasciano aperta la possibilità di esercizi individuali in palestra. Stanno lasciando aperti pasti all’aperto e da asporto ma chiudono i pasti al coperto. Quindi possiamo essere molto più mirati e misurati di quanto non fossimo all’inizio, quando eravamo molto più schietti.

Quella sarebbe stata la mia prossima domanda, che è ciò che abbiamo imparato sugli arresti e cosa possiamo fare diversamente questa volta, perché sembra che le persone probabilmente saranno meno disposte a prendere le misure necessarie.

Si. Penso che la chiave sia che devi essere il più mirato possibile e devi spiegare la scienza dietro di esso. A New York City, abbiamo assistito a un’ondata di coronavirus negli ultimi due mesi in alcuni quartieri, ad esempio a Brooklyn. E abbiamo adottato un approccio molto mirato geograficamente, sulla base dei codici postali, per aumentare davvero i test, aumentare la tracciabilità dei contatti e chiudere alcuni luoghi che sembravano contribuire alla trasmissione. Siamo stati in grado di adottare questo approccio molto più mirato geograficamente perché avevamo i dati di sorveglianza.

#consulente #Biden #COVID19 #Coronavirus #Control

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *