Un improbabile romanzo di un ballerino di burlesque che invecchia

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 32 Secondo

La ballerina di burlesque Coby Yee ha iniziato la sua carriera teatrale a San Francisco, negli anni Quaranta. È cresciuta al successo popolare in locali notturni come il cabaret a tema cinese Forbidden City, che era gestito e gestito interamente da asiatici-americani e che Yee stessa, insieme alla sua famiglia, in seguito acquistò e gestì. Anche se, alla fine degli anni Sessanta, il burlesque iniziò a essere spiazzato dall’arrivo degli strip club di San Francisco per nudità, Yee continuò a ballare. (La Città Proibita chiuse nel 1970.) Sebbene, in pratica, il palcoscenico di Yee si sia ristretto, lei stessa non ha perso il glamour e il brio che l’avevano resa una famosa intrattenitrice di night club, né il suo desiderio di ballare e esibirsi. All’inizio del duemila, in una serata danzante per anziani tenutasi in una pizzeria di San Francisco, Yee, all’epoca poco più che settantenne, incontrò Stephen King. Un uomo allampanato e cortese di quasi vent’anni più giovane di lei, King era stato un aspirante regista sperimentale e un residuo del movimento controculturale e contro la guerra della città. “Era così naturale, nonostante le nostre enormi differenze”, dice King, nel documentario presentato sopra. “Non appena abbiamo iniziato a ballare, è tutto quello che dovevamo fare, sai? Per essere vicino, innamorarsi, anche per fare una vita insieme “.

In “Coby e Stephen sono innamorati”, i co-registi, Carlo Nasisse e Luka Yuanyuan Yang, raccontano in modo commovente la storia di questa improbabile coppia. Separati dall’età, dall’ambiente culturale e dal temperamento – lui romantico e anticonformista, lei senza fronzoli e più concentrata – King e Yee hanno comunque forgiato un legame duraturo, sulla pista da ballo e fuori. Yang, che vive a Pechino, ha incontrato per la prima volta Yee nel 2018, quando Yang ha iniziato a girare “Women’s World”, un lungometraggio documentario su un gruppo di donne cinesi anziane che avevano lavorato come ballerine di burlesque a San Francisco negli anni Quaranta e anni Cinquanta, durante la cosiddetta età dell’oro della Chinatown della città. (Attualmente in post-produzione, il film uscirà nel 2022.) Al momento del loro incontro, Yee aveva novantuno anni. “Ho subito pensato, ‘Oh, mio ​​Dio, questa donna è semplicemente fantastica!'”, Mi ha detto Yang, quando recentemente ho parlato con lei e Nasisse su Zoom. Nasisse, che risiede negli Stati Uniti, ha aderito al progetto dopo aver incontrato e fatto amicizia con Yang in un seminario di UnionDocs. Nasisse, Yang e i soggetti del suo film, incluso Yee, si sono recati a L’Avana per una ripresa. “Quando siamo andati a Cuba, Coby e Stephen volevano uscire a ballare ogni sera”, mi ha detto Nasisse. “Così uscivamo a bere Coca-Cola e rum e cercavamo di trovare posti dove ballare. Siamo diventati tutti molto vicini molto rapidamente. Coby e Stephen sono entrambi artisti in un modo molto fondamentale, e quella sensibilità aveva senso per me e Luka “.

Al ritorno negli Stati Uniti, Yang e Nasisse decisero di collaborare a un cortometraggio che avrebbe documentato la relazione di Yee e King, così come il loro senso della vita vissuta come arte. La telecamera cattura Yee mentre lavora instancabilmente alla sua macchina da cucire, costruendo complessi complessi per loro due, e documenta le opere d’arte di King, per le quali ritaglia le sagome di Yee nei suoi giorni di gloria della Città Proibita, incollandole in una varietà di barocco , assemblaggi a volte fantastici. I co-registi hanno girato il film velocemente, in poche settimane, seguendo i due ballerini a Las Vegas – dove ricevono una standing ovation mentre si esibiscono alla Burlesque Hall of Fame, vestiti con abiti scintillanti coordinati cuciti da Yee – e al loro modesta casa a San Pablo, a nord di San Francisco, dove ogni superficie è affollata di immagini e ricordi, un mosaico massimalista delle loro preoccupazioni e ossessioni. Vediamo Yee sfogliare album di vecchi annunci pubblicitari, in cui la sua figura seducente e riccamente ornata è accompagnata da epiteti esotizzanti e orientalisti: “The Dragon Lady”, “China’s Most Daring Dancing Doll”. La scena mette in dubbio quanto siano stati davvero gloriosi quei giorni di gloria e serve a ricordare il razzismo anti-asiatico che, lungi dallo scomparire, è stato effettivamente in aumento sulla scia del pandemia di coronavirus, in particolare nella Bay Area, dove sono stati recentemente gli anziani asiatico-americani attaccato. (“Queste sono cose che mi piace dimenticare”, dice seccamente Yee e chiude l’album.)

Mentre Yee e King volteggiano e ondeggiano, camminano per le strade di San Francisco, o semplicemente si siedono a casa a parlare, gli occhi dolci di King non si allontanano mai dal suo partner. “Immagino che abbiamo fatto un ottimo lavoro vivendo le nostre vite e seguendo la passione che avevamo”, dice. “Siamo persone completamente diverse, eppure quando ci metti insieme siamo una buona combinazione.” Un po ‘più tardi, in un momento particolarmente toccante, un Re in lacrime ringrazia Yang e Nasisse per aver realizzato il film. “Persone . . . voglio essere ricordato. Vogliono che la loro vita significhi qualcosa. . . . Ce ne andremo quando il film continuerà. E questo è molto per voi due “, dice, spostando lo sguardo da Yee ai realizzatori. “Ho fatto un pessimo lavoro filmando questa scena, perché ero così commosso”, mi ha detto Nasisse. “Realizzare il film è stata un’esperienza di collaborazione meravigliosa tra noi quattro”. Yang ha convenuto: “Era come ballare”, ha detto. Nell’agosto del 2020, Yee è morto, a novantatré anni. “Coby e Stephen sono innamorati” è dedicata alla sua memoria.

#improbabile #romanzo #ballerino #burlesque #che #invecchia

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *