Undici pollo ripieno di foie-gras di Madison Park da portare via

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 16 Secondo

Per anni, il ristorante Eleven Madison Park ha stabilito lo standard per la cucina raffinata a New York City e nel mondo, almeno per una certa folla. Nel 2017, è stato classificato al primo posto da un comitato opaco che sceglie “i 50 migliori ristoranti del mondo”. Alla fine del 2019, il prezzo del menu degustazione, che poteva richiedere fino a cinque ore per essere completato e una volta comprendeva notoriamente un corso di tartare di carote, alimentato a bordo tavola e direttamente in faccia, in un tritacarne, era salito a trecentotrenta -cinque dollari, prima del vino e di altri componenti aggiuntivi.

Per duecentosettantacinque dollari, la cena include un pollo crudo pre-ripieno, metà di una zucca arrosto, condimenti per insalata, un gratin di patate, una torta di mele e una scatola di muesli. Il vino è extra.Fotografia di Naila Ruechel per The New Yorker

E poi il terreno sotto l’industria della ristorazione è crollato; neppure gli isolati più venerati di Madison Avenue erano esenti. Dopo la pandemia che ha costretto le sale da pranzo a chiudere, Daniel Humm, lo chef che ha acquistato Eleven Madison Park da Danny Meyer nel 2011, sembra aver subito una sorta di radicalizzazione. In un’intervista con Bloomberg Businessweek, a maggio, ha descritto il suo “più grande momento della lampadina”: la decisione di trasformare la sua cucina in un commissario per un’organizzazione no profit chiamata Rethink Food, che fornisce pasti gratuiti ai newyorkesi. “L’infrastruttura per porre fine alla fame deve uscire dai ristoranti”, ha detto. “Non ho più bisogno di nutrire solo l’1%.”

Per un po ‘è sembrato che non potesse nutrire affatto l’uno per cento. Il ristorante non ha mai offerto pasti all’aperto e finora Humm ha deciso di non operare al chiuso con una capacità del venticinque per cento. Un’ipotetica riapertura è “una tela bianca in questo momento”, ha detto Bloomberg Businessweek. “Avremmo bisogno di ridefinire il significato di lusso”. Ma, prima che i newyorkesi più ricchi potessero andare in ritiro con champagne e caviale, Humm lanciò EMP To Go, offrendo una cena di pollo arrosto – più un’iterazione di tacchino per il Ringraziamento, Krug Grande Cuvée e uova di storione bianco opzionali – per il ritiro in non solo Manhattan e Brooklyn, ma anche le famigerate roccaforti dell’uno per cento di East Hampton; Greenwich, Connecticut; e Montclair, New Jersey.

Il pasto è progettato per servire fino a quattro persone e può essere ritirato da Manhattan, Brooklyn, Long Island, New Jersey o Connecticut.Fotografia di Naila Ruechel per The New Yorker

EMP To Go è il miglior cibo da asporto del mondo? In una recente piovosa domenica, sono arrivato al Grand Army Plaza, a Brooklyn, alla ricerca di una BMW X7 grigio scuro parcheggiata nell’anello interno della rotatoria, come da istruzioni inviate per e-mail. In macchina, un uomo scansionò un blocco per appunti alla ricerca del mio nome e poi mi porse una borsa termica di tela blu dall’aspetto costoso con in rilievo il logo astratto floreale del ristorante, per il quale avevo pagato duecentosettantacinque dollari. La mia sensazione di unzione furtiva fu rapidamente sostituita da una vampata di imbarazzo; Mettendo da parte le questioni di moralità, la cucina raffinata è decisamente poco cool.

Tornato a casa, ho disimballato il pollo ruspante certificato allevato umanamente, crudo ma pronto per essere arrostito, pre-farcito con brioche, foie gras e tartufo. Una scatola di verdure amare è arrivata con piccoli barattoli: vinaigrette e crumble di semi di girasole. C’era metà di una zucca al forno, ricoperta di alghe cerose, con un tuorlo d’uovo miso da grattugiare sopra, più un gratin di patate cotto al forno, una crostata di mele e un barattolo di muesli status-symbol del ristorante . “Tartufo e uova”, un add-on da duecento dollari che avevo supposto fosse chiamato timidamente, si è rivelato chiaramente letterale: sei uova crude e un paio di pomelli scuri e chiazzati che avevano un odore vagamente astringente, insieme alle indicazioni per come padroneggiare una frittata francese.

La zucca viene fornita con un tuorlo d’uovo curato al miso e un piccolo zester per raderlo sopra. Le istruzioni per cucinare il pollo includono glassare la pelle con il burro prima di arrostirlo.Fotografia di Naila Ruechel per The New Yorker

Il pollo era il più decadente che avessi mai cucinato, per non parlare del più meravigliosamente abbronzato. (Il segreto, credo, era glassare la pelle, come una torta, con burro ammorbidito.) La zucca cedette facilmente a un cucchiaio dopo che l’ho scaldata, il burro marrone si accumulava nella sua cavità e il ricco e vellutato gratin era elastico con Gruyère e tagliente con parmigiano. Ma la mia emozione prevalente era il disagio, quando i piatti erano stati puliti, e non perché dovevo lavarli io stesso. Se il perno di Humm verso la filantropia sembrava un rivestimento d’argento della pandemia, una resa dei conti attesa da tempo con un sistema che favorisce pochi, EMP To Go sembrava minarlo, il lusso adattato ma tutt’altro che ridefinito. Rasati goffamente sulla mia omelette, i tartufi erano notevoli solo quanto le noci e, paradossalmente, meno preziosi per la loro scarsità. (Cena con pollo arrosto $ 275.)

#Undici #pollo #ripieno #foiegras #Madison #Park #portare

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *