Aggiornamenti gratuiti per le agenzie NBA 2020: scambi e acquisti

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 11 Secondo

La bassa stagione NBA quest’anno può essere definita tanto dai giocatori che le squadre sono in grado di ottenere quanto da quelli che sono in grado di mantenere.

Il mercato si è aperto lunedì con Chris Paul che andava ai Phoenix Suns, e ora la free agency è qui, con tutti gli occhi su Houston e Milwaukee – squadre che sperano di portare talento sufficiente per soddisfare le aspettative delle loro più grandi star.

Alle squadre è stato consentito di iniziare le trattative con i free agent alle 18:00 ora orientale di venerdì, ma i nuovi contratti non possono essere firmati fino alle 12:01 di domenica.

Controlla di nuovo qui per aggiornamenti su alcune delle transazioni importanti. Segui Marc Stein su Twitter @TheSteinLine per più.

L’NBA ha aperto un’indagine sul tentativo di scambio dei Milwaukee Bucks con Bogdan Bogdanovic dei Sacramento Kings, secondo una persona a conoscenza della sonda.

La lega sta esaminando se la transazione segnalata abbia violato le sue regole anti-manomissione, secondo la persona, che non era autorizzata a discutere pubblicamente l’indagine. L’NBA cercherà di determinare se i Bucks and Kings, come riportato per la prima volta da ESPN martedì all’inizio, aveva già raggiunto un accordo su un accordo sign-and-trade che avrebbe portato Bogdanovic ai Bucks – diversi giorni prima che le discussioni di free agent potessero iniziare.

I Bucks and the Kings hanno rifiutato di commentare.

Adam Silver, il commissario NBA, si è impegnato a settembre 2019 che la lega applicherà le sue regole anti-manomissione in modo più rigoroso dopo che numerosi accordi di free agent nel giugno 2019 sono diventati pubblici pochi minuti dall’inizio della free agency, suggerendo che erano stati negoziati in progredire. La pena massima per una violazione di manomissione è stata aumentata a $ 10 milioni da $ 5 milioni e fissata a $ 6 milioni per le squadre che stipulano accordi non autorizzati con i giocatori, con Silver che aggiunge che le sanzioni potrebbero anche includere l’annullamento dei contratti, la sospensione dei dirigenti delle squadre e la rinuncia alle scelte al draft.

Cosa significa l’infortunio di Klay Thompson per i Warriors?

Bob Myers, il direttore generale dei Warriors, ha ricordato di aver ricevuto la cattiva notizia da uno degli agenti di Thompson. È arrivato sotto forma di un messaggio di testo:

Klay potrebbe essersi fatto male. Chiamami.

Mancavano solo poche ore alla bozza di mercoledì e la notizia è circolata rapidamente tra i compagni di squadra e gli amici di Thompson in tutto il campionato e tra i fan che avevano tifato per i Warriors per rimontare i pezzi necessari in questa stagione per un altro inseguimento per il titolo.

Ma quel calcolo era cambiato tutto giovedì, quando i test hanno rivelato che Thompson – uno dei grandi tiratori della sua generazione e un ingranaggio chiave in tre gare di campionato – avrebbe perdere la stagione dopo aver strappato il tendine d’Achille destro durante un allenamento nel sud della California.

Thompson, 30 anni, ha saltato tutta la scorsa stagione dopo aver strappato il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro nelle finali NBA del 2019. Stagioni consecutive per un giocatore nel fiore degli anni: andato.

“Guardando il suo viaggio, guardando la sua crescita – nessuno lo merita”, ha detto Myers in una conferenza stampa giovedì. “Questo è un ragazzo che ama il basket. Sanguina il basket. “

Ovviamente, l’armadio non è del tutto spoglia per i Warriors. Stephen Curry dovrebbe tornare al completo dopo aver saltato tutte le partite tranne cinque la scorsa stagione con una mano sinistra rotta. Draymond Green non è rilassato. E i Warriors hanno aumentato la loro presenza in post utilizzando la seconda scelta assoluta nella bozza su James Wiseman, un centro dell’Università di Memphis.

Ma l’assenza di Thompson incombe, specialmente nella Western Conference. I Los Angeles Lakers hanno appena vinto un campionato. I Los Angeles Clippers ne vogliono uno tutto loro. I Denver Nuggets stanno emergendo come una minaccia perenne.

I Warriors non hanno perso tempo a cercare di compensare – almeno un po ‘- accettando di scambiare per Kelly Oubre Jr., un attaccante di 24 anni, dall’Oklahoma City Thunder giovedì in cambio di una futura scelta al primo turno , secondo due persone che hanno familiarità con l’accordo che non erano autorizzate a discuterne pubblicamente. Oubre ha trascorso la scorsa stagione a Phoenix, dove ha ottenuto una media di 18,7 punti a partita con il miglior risultato in carriera, tirando il 35,2% da 3 punti.

I Sixers stanno portando i tiratori.

A meno di tre settimane dall’inizio del suo lavoro come presidente delle operazioni di basket dei Philadelphia 76ers, Daryl Morey si sta già occupando di un’area che voleva chiaramente migliorare: il tiro perimetrale della squadra.

Giovedì, i 76ers hanno elaborato uno scambio per Seth Curry dopo aver raggiunto un accordo per Danny Green. I due sono guardie veterane che immaginano di aiutare la squadra a distanziare il pavimento attorno a Ben Simmons e Joel Embiid. Non c’è dubbio che Simmons ed Embiid siano stelle ascendenti. Ma non hanno ancora capito come mettere tutto insieme quando conta di più, un problema che è stato particolarmente evidente quando i 76ers sono stati travolti dai Boston Celtics nel primo turno dei playoff un paio di mesi fa.

Forse giocare con alcuni compagni di squadra che possono fare 3 punti aiuterà. La scorsa stagione, i 76ers si sono classificati appena 22 in campionato nei tentativi da 3 punti.

A tal fine, Morey ha fatto un paio di mosse audaci. In primo luogo, ha accettato di inviare Al Horford al Thunder come parte di un pacco per Green, secondo ESPN. Bloccato da un infortunio all’anca la scorsa stagione con i Los Angeles Lakers, Green è stato in gran parte inefficace nella post-stagione, ma quando è sano, è una minaccia affidabile perimetrale.

Più tardi, Morey ha inviato Josh Richardson e i diritti per la scelta al draft n. 36, Tyler Bey dell’Università del Colorado, ai Dallas Mavericks per Curry, che ha segnato una media di 12,4 punti a partita la scorsa stagione mentre ha ottenuto il 45,2% del miglior 45,2% in carriera. intervallo di punti. Curry, il cui fratello maggiore, Stephen, protagonista di The Warriors, è anche il genero dell’allenatore dei 76ers Doc Rivers.



#Aggiornamenti #gratuiti #agenzie #NBA #scambi #acquisti

Informazioni sull\'autore del post

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *