Australian Open 2021: cosa guardare martedì sera

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 10 Secondo

Rod Laver Arena | 23:00 martedì

Andrey Rubley e Daniil Medvedev si sono assicurati la Coppa ATP per la Russia all’inizio di questo mese, senza che nessuno dei due giocatori abbia perso una partita di singolare. Nei loro tre incontri nell’ATP Tour, Medvedev è uscito vincitore ogni volta, anche nei quarti di finale degli US Open a settembre.

Questa potrebbe essere l’occasione per Rublev di superare finalmente il suo amichevole rivale. È apparso particolarmente dominante, non ha perso un set durante il torneo. Il suo match contro Casper Ruud è terminato dopo soli due set quando il norvegese si è ritirato per un infortunio. Entrando nei quarti di finale, Rublev è in testa sia per percentuale di punti conquistati al primo servizio che per punti conquistati al secondo servizio, segno di quanto sia stato difficile per gli avversari rompere il suo servizio.

Anche Medvedev ha giocato bene, a parte una partita caotica e disorganizzata del terzo turno contro Filip Krajinovic. Ora ha vinto 18 partite di fila, con la sua ultima sconfitta in ottobre in un torneo a Vienna. Anche se la superficie veloce si adatta ai colpi piatti di Medvedev, la posizione aperta di Rublev è adatta in difesa e siamo sicuri di vedere molti punti dinamici e aggressivi.

Rod Laver Arena | Mercoledì alle 3:30

Rafael Nadal, la testa di serie numero 2, si è mosso senza problemi nei primi quattro round, nessuna sorpresa per un giocatore con 20 titoli del Grande Slam. Sebbene Nadal abbia vinto il suo unico titolo agli Australian Open più di dieci anni fa, da allora ha raggiunto la finale in altre quattro occasioni, ed è chiaramente il favorito nella sua metà del sorteggio per farlo di nuovo. I potenti colpi in topspin di Nadal sono adatti ai campi in terra battuta, dove può trascinare gli avversari in giro con colpi ad angolo stretto. La capacità di Nadal di sfruttare le debolezze del suo avversario con una pressione incessante può spezzare la maggior parte dei giocatori nei loro giorni migliori.

Stefanos Tsitsipas, vincitore delle finali ATP nel 2019, è uno studio sull’imprevedibilità. La quinta testa di serie ha un ottimo gioco a tutto campo, ma manca della coerenza per eseguire partita dopo partita. Il 22enne ha lavorato per migliorare questo aspetto del suo gioco, ma ha avuto bisogno di cinque set per respingere Thanasi Kokkinakis non testa di serie al secondo turno. Dopo aver ricevuto un walkover agli ottavi, Tsitsipas sarà ben riposato e spererà in un vantaggio contro uno dei giocatori mentalmente più duri in tour.

#Australian #Open #cosa #guardare #martedì #sera

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *