Australian Open 2021: Medvedev e Tsitsipas inseguono una finale del Grande Slam

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 38 Secondo

Come guardare: La partita è alle 3:30 fuso orario orientale di venerdì su ESPN, ESPN Deportes ed ESPN +.

L’Australian Open è l’unico evento del Grande Slam che divide le sue semifinali dallo stesso sorteggio di singolare, mettendo la sua seconda semifinale di singolo maschile da solo nella sessione del venerdì sera di ogni anno. È l’unica volta che una partita diversa dalla finale ottiene una tale vetrina nel calendario del Grande Slam, e questa volta i riflettori saranno puntati su due giovani stelle: il quarto testa di serie Daniil Medvedev, un russo di 25 anni, e la quinta testa di serie Stefanos Tsitsipas, un greco di 22 anni.

Ecco cosa cercare nella partita con la posta in gioco più alta mai vista tra due uomini della loro generazione mentre ciascuno gareggia per un posto nella sua prima finale degli Australian Open

Non c’è giocatore maschile in forma migliore di Daniil Medvedev. Ha vinto titoli al Paris Indoors Masters e alle finali ATP lo scorso novembre e la ATP Cup all’inizio di questo mese a Melbourne. Ha vinto 19 partite consecutive in quella serie, 11 delle quali contro i primi 10 avversari.

Medvedev è apparso particolarmente formidabile contro il russo Andrey Rublev nei quarti di finale. Rublev, 23 anni, la settima testa di serie, è un giocatore inesorabilmente aggressivo che ha vinto cinque titoli da leader del tour lo scorso anno, ma ha faticato a trovare eventuali aperture nelle difese risolute di Medvedev, ed è appassito nel caldo in una sconfitta in scala.

Anche Medvedev si troverà a suo agio nel match contro Tsitsipas, avendo vinto cinque delle sei partite. Ha perso il loro incontro più recente, tuttavia, con Tsitsipas che ha prevalso nelle fasi round robin delle finali ATP 2019 in rotta verso il suo titolo più prestigioso fino ad oggi.

“Suona in modo estremamente intelligente e ti supera”, ha detto Tsitsipas di Medvedev giovedì. “È qualcuno con cui ho davvero bisogno di stare attento e di prendere le mie possibilità e premere.”

La rivalità tra Medvedev e Tsitsipas è iniziata prima ancora che uno dei due avesse raggiunto i primi 40 della classifica ATP. La loro prima partita l’uno contro l’altro, nel primo round del Miami Open 2018, si è conclusa con Medvedev in contrasto con Tsitsipas e sfidandolo a un combattimento dopo aver vinto in tre set.

Nel un’intervista il mese scorso, Tsitsipas ha discusso l’alterco.

“Sembrava molto sbagliato, l’atmosfera generale”, ha detto Tsitsipas. “Di sicuro non apparteneva al tennis, te lo dico io. Sembrava una lotta MMA. Siamo là fuori a giocare a tennis; non siamo lì per combatterci. Mi stava provocando allora – è così che mi sentivo, forse mi sbaglio – ma non volevo continuare da lì. Stava cercando di avvicinarsi a me; Non mi piaceva. Non ero lì per combattere, ero lì per giocare a tennis. Questa è l’ultima cosa che voglio quando entro in campo. “

Tsitsipas ha detto di non aver discusso dell’incidente con Medvedev, ma che la tensione tra i due si era recentemente sciolta.

“L’ho visto salutarmi l’altro giorno, il che è stato carino”, ha detto Tsitsipas con una piccola risata. “In un certo senso rompe il ghiaccio.”

Nonostante sia avanzato tramite un walkover nel quarto turno, Tsitsipas è stato in campo un’ora e 32 minuti in più rispetto a Medvedev in semifinale dopo aver giocato cinque set nel secondo turno contro Thanasi Kokkinakis e nei quarti contro Rafael Nadal .

“Ho avuto l’opportunità di giocare più a lungo, sentire il campo, capire l’ambiente in cui mi trovo, quindi questo potrebbe probabilmente essere visto come qualcosa di positivo”, ha detto Tsitsipas dopo la sua vittoria su Nadal. “D’altra parte, sì, OK, avrei potuto passare un po ‘più di tempo in campo, sottoporre il mio corpo a più stress e compiti difficili da completare.”

Tsitsipas ha aggiunto che soprattutto si sentiva in condizioni piuttosto buone.

“Penso che con l’esperienza ho capito come preservare le mie energie e quando devo davvero impegnarmi nella partita”, ha detto.

Medvedev è stato più efficiente, ma mercoledì ha avuto dei crampi alla fine della sua vittoria su Rublev. Ha chiesto all’allenatore di venire a massaggiare i suoi quadricipiti dopo il match point.

#Australian #Open #Medvedev #Tsitsipas #inseguono #una #finale #del #Grande #Slam

Informazioni sull\'autore del post

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *